famosa area buddista

dove Maometto e le altre religioni diventano le bestie di satana! ]  12-04-2016 India: oltre 130 attacchi negli ultimi 3 mesi In India continua ad aumentare il numero di attacchi rivolti ai cristiani da parte dei gruppi indù radicali. Il netto peggioramento della situazione, negli ultimi mesi, è evidenziato da un numero di ...
   
05-04-2016    Laos: cristiani privati dei loro documenti    In un Paese fra i più poveri al mondo, il "libretto di famiglia" è il documento essenziale per la vita delle persone. Spesso i cristiani ne vengono privati e vivono in gravi difficoltà o, per la paura ...

    29-03-2016 Pakistan: un paese “libero da infedeli”    Attentato al parco giochi, almeno 72 vittime, la maggior parte cristiani. Secondo una rivendicazione, un attacco deliberatamente contro la comunità cristiana in Pakistan. Altre manifestazioni di ...

    22-03-2016  Maldive: un resort nell’oscurità    Le Maldive rimangono uno dei paesi dove meno libertà religiosa esiste. Per i cristiani professare la propria fede è possibile solo in segreto. Dall'interno la società maldiviana appare piena di ...
   
15-03-2016    Libia: molta pressione sui pochi cristiani
    In una situazione di pressione molto forte, i pochi cristiani libici non hanno la possibilità di frequentare altri cristiani. Desiderano però rimanere saldi nella fede e poterla condividere.
    08-03-2016Sudan

    Sudan: chiuse almeno 6 chiese per rifugiati    Alcune chiese e luoghi di incontro cristiani per rifugiati sono state chiuse a seguito dell'entrata in vigore di  una legge che ne impone la registrazione. La Chiesa sudanese ha bisogno delle nostre ...
   
01-03-2016    Pakistan: l’esecuzione di un estremista scatena le proteste
    L’esecuzione di un estremista islamico, il killer di Taseer, scatena proteste per le strade in Pakistan, che si teme possano sfociare anche in violenze anticristiane come è accaduto in passato.
   
23-02-2016    Rep. Democratica del Congo: schiava per 15 mesi
    In gran parte del continente africano, il fondamentalismo islamico sta aumentando. Tutta la fascia subsahariana, dal Mali ad Occidente, alla Somalia ad Oriente, vede il proliferare di gruppi musulmani ...
   

16-02-2016   India: cristiani forzati a riconvertirsi all’induismo  Le famigerate cerimonie "Ghar Wapsi" vengono realizzate per forzare i cristiani indiani a convertirsi all'induismo. L'obiettivo dei nazionalisti indù è giungere a un'India totalmente induista. A farne ...
  
 09-02-2016  Siria: il dramma di Aleppo    Di fronte ai bombardamenti russi e siriani, sono in migliaia in fuga da Aleppo. Nuovi esodi verso la Turchia. Vi chiediamo preghiera per i cristiani che rimangono e per la vitale opera di ...
   
02-02-2016 Arabia Saudita Arabia Saudita: cristiani costretti a essere soli
    E' quasi impossibile essere cristiani in Arabia Saudita, la culla dell'islam. Mentre gli stranieri hanno una certa libertà di organizzare riunioni religiose private, per i sauditi la pressione da ...
    26-01-2016Nigeria (Nord)

    Nigeria: dall’odio alla libertà
    Agnes, una donna resa vedova dall'estremismo islamico nel nord della Nigeria, ha ricominciato a vivere quando ha capito di dover perdonare i suoi persecutori grazie ad un seminario di Porte Aperte.
===================

dove Maometto e le altre religioni diventano le bestie di satana! ] 19-01-2016 La pazzia di Dio: Convegno di Porte Aperte 6-8 Maggio 2016 presso Hotel Punta Nord di Torre Pedrera (Rimini)

13-01-2016 Ecco la nuova World Watch List! Oggi Porte Aperte ha pubblicato la World Watch List 2016, la nuova lista dei primi 50 paesi dove più si perseguitano i cristiani al mondo. Primo dato degno di nota: cresce in media di 2,6 punti la ...

05-01-2016 Iraq: come stanno i cristiani a Baghdad, L'attenzione dei media è concentrata sulle zone di conflitto in Iraq, ma la guerra continua anche a Baghdad. L'estate scorsa, 76 persone sono state uccise in  un unico attentato. Diversi cristiani ...

29-12-2015 Cura reciproca E’ stato un anno difficile per la Chiesa. Senza ombra di dubbio la persecuzione  contro i cristiani è mediamente aumentata nel mondo, così come vi preannunciamo che il numero di vittime e di chiese ...

22-12-2015 Repubblica Centrafricana, CAR: incoraggiamo Jeovani, Steven e Dieu
La crisi iniziata a dicembre 2012 nella Repubblica Centrafricana ha lasciato segni indelebili nella vita di molti suoi cittadini, ma in particolare li ha lasciati nella vita di molti bambini come ...

15-12-2015 Kenya: non solo Garissa, Il Kenya sale nella nostra WWList a causa di una forte islamizzazione di certe aree del paese e di conseguenti tensioni derivanti da frange radicali. L'attentato di Garissa di aprile è solo il più ...

08-12-2015 Siria: partire o rimanere, La scelta fra il partire o il rimane è una realtà quotidiana per i cristiani in Siria. Un combattimento interiore che coinvolge tutti coloro che hanno o intravedono qualche possibilità per fuggire da ...

01-12-2015 Etiopia: "Dio ha cambiato la mia vita!" La cristiana etiope Belen testimonia che Dio ha cambiato la sua vita attraverso un nostro progetto di microcredito che le ha permesso di aprire una caffetteria e sostenere così la sua famiglia.

24-11-2015 Algeria: una vita cambiata dalla TV satellitare
Le pressioni familiari su Rafi, un ex-musulmano che si è convertito al cristianesimo, lo hanno quasi portato a suicidarsi, ma il contatto telefonico con Labib, collaboratore di una televisione ...

17-11-2015 Iran: esce di prigione un cristiano. Le autorità iraniane rilasciano il cristiano Suroush Saraie, arrestato in flagrante in un raid della polizia a ottobre 2012, colpevole di partecipare a una riunione di preghiera.

10-11-2015 Siria: un bisogno crescente, un’opportunità imperdibile, Cresce il bisogno di beni di prima necessità in Siria. Aleppo è scenario di una estenuante battaglia. Le chiese sono un faro, ma il rischio cresce così come le necessità delle persone che bussano alle ...

03-11-2015 Indonesia: chiese demolite, Numerose chiese demolite  e moltissimi cristiani intimoriti che sono fuggiti dalle loro case perché senza la presenza della polizia sanno di non essere al sicuro. Nella provincia di Aceh, in ..
===============
Maldive: criminale dittatura paranoica ] QUANDO TUTTA LA LEGA ARABA DIVENTA A UIDA SUDITA SALAFITA [ Periodo esaminato: 1 novembre 2014 - 31 ottobre 2015, Posizione nella WWL 2016: 75 punti / posizione 13  (WWL 2015: 78 punti / posizione 11).  Fonti di persecuzione:
Estremismo islamico con paranoia dittatoriale.
contesto: Le Maldive sono un paese che vive ancora in due mondi. A livello internazionale godono l'immagine di una destinazione paradisiaca per le vacanze, d'altra parte il paese segue una forma rigida di islam e affronta con difficoltà disordini e molte sfide politiche. Come risultato di questa dicotomia di culture nelle Maldive, da una parte sono molto occidentalizzate e in cerca di piacere/ edonistico e dall'altra sono sempre più islamiche e fondamentaliste. La seconda è stata dimostrata da diversi avvenimenti accaduti durante questo periodo di riferimento. Il 22 febbraio 2015, l'ex presidente e leader dell'opposizione Mohammed Nasheed è stato arrestato e accusato di terrorismo. Questo dimostra che l'attuale governo conservatore islamico tiene meno alla sua immagine internazionale che alla sua vera percezione dell'islam. Di conseguenza neanche un mese dopo l'arresto, il 13 marzo 2015, è stato condannato a sorpresa a tredici anni di carcere senza un giusto processo. In risposta, May Day 2015 ha visto una delle più grandi proteste contro il governo a cui il paese abbia mai assistito, sono stati stimati quasi 20,000 partecipanti. Alcuni sono stati destituiti per aver fatto parte delle manifestazioni. Di seguito, figure leader dei tre partiti dell'opposizione sono stati arrestati. Verso la fine del periodo di riferimento, il 28 settembre 2015, si è verificata un'esplosione sulla barca del presidente mentre tornava da Hajj. Sua moglie e diversi collaboratori sono stati feriti. Mentre le prime reazioni parlavano di un incidente o un problema tecnico, le autorità adesso ipotizzano un attentato pianificato. Secondo la BBC, il 24 ottobre, dopo aver licenziato il ministro della difesa alcuni giorni prima, il vice presidente Abdullah Ahdeeb è stato imprigionato.
Tipi di cristianesimo colpiti:
Mentre gli espatriati e i lavoratori cristiani stranieri, sono maggiormente limitati nell'incontrarsi e attentamente monitorati, i cristiani convertiti sono perseguitati.
Sfere di vita e violenza:
A causa dell'alto livello di controllo sociale, una volta scoperti, i convertiti cristiani dall'islam affrontano un'estrema pressione dalle loro famiglie, amici e vicini. In molti casi la pressione è cosi insopportabile che i cristiani scelgono di vivere all'estero. Espatriati e lavoratori migranti cristiani possono incontrarsi solo se questi incontri sono assolutamente limitati alla loro comunità. Sono attentamente monitorati. La persecuzione non è stata particolarmente violenta ma alcuni cristiani hanno lasciato il paese perché non potevano vivere la loro fede.
Prospettive future:
La minoranza cristiana rimarrà nascosta fintanto che il governo continuerà non solo a seguire una forma rigida dell'Islam ma anche a essere sempre più paranoico.

=======================
You are dhimmi in sharia law ] [ AVEVO CHIESTO a quell'ipocrita islamico di Corbyn di condannare il genocidario progetto della sharia law (teologia della sostituzione: con base nazista della Ummah ), e della sua nazista LEGA ARABA .. ma, lui come ogni musulmano criminale coerente non lo ha voluto fare! Brexit: deputati Labour sfiduciano Corbyn.
Giovanni Carlini ·
Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Milano. La Ue non corrisponde all'Europa, c'è un'appropriazione indebita di un sentimento e di una cultura! by Giovanni Carlini
Brexit ha fatto emergere una contraddizione di fondo. Comunemente e in particolare tra i giovani, c'è una sovrapposizione d'idee tra la Ue e l'Europa. Questo è sbagliato. La Ue esprime uno dei molti accordi commerciali in Europa. La Ue però non è l'Europa! A confermare questo concetto ci sono i numeri. L'Europa è formata da 46 stati mentre la Ue da 27. Tra l'altro neppure tutti e 27 gli stati aderenti alla Ue, utilizzano la moneta unica. Si tratta di dettagli che chiariscono l'appropriazione indebita che la comunità europea ha svolto sul Vecchio Continente. Uscire dall'Unione Europa non significa perdere il titolo di europei. Non vuol dire neppure non far più parte dell'Europa! Il Vecchio Continente esprime il concetto d'Occidente. Far parte dell'Occidente vuol dire avere valori comuni. Tali valori sono il rispetto dell'individualità. la democrazia come applicazione politica. Quindi la parità di genere (tra uomini e donne). La cultura non piegata ai partiti e la supremazia delle idee. La libertà di culto, movimento, stampa e pensiero. Si tratta di valori tipicamente Occidentali che non sono condivisi dalle altre 8 culture nel mondo. In tutto, nel pianeta Terra ci sono 9 culture. Occidentale, Africana, Islamica, Ortodossa, Sinica, Giapponese, Indiana, Latina e Buddista. E' anche chiaro che gli immigrati non hanno gli stessi valori dell'Europa. All'epoca della scelta greca per Greexit, solo pochi mesi fa e pare chissà quanto tempo sia passato, emerse la contraddizione tra l'idea di Ue e il concetto di Europa. Anche in quella occasione i greci spiegarono che sarebbero rimasti europei pur lasciando l'Unione. Si tratta dello stesso concetto spiegato dagli inglesi ieri a Bruxelles. Noi siamo europei per scelta culturale non per accordi economici. Sorge ora un dubbio. Non è che gli aspetti economici abbiano travalicati quelli culturali e politici?

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/06/28/brexitdeputati-labour-sfiduciano-corbyn_1c1794e2-f102-4cb9-8c40-42d69e1a5dd4.html

====================

You are dhimmi in sharia law ] [ ma, ERDOGAN ha mandato lui l'esplosivo: e i componenti dello stesso per confezionare le autobombe salafite di Siria e Iraq! VALLO A SPIEGARE TU AI TERRORISTI che loro per la LEGA ARABA sharia, sono "usa e getta": cioè prima ottieni il genocidio e poi, dopo: ti sbarazzi dei terroristi: anche! IN QUESTO MODO ASSAD HA PERSO GLI ELETTORI! Attacco Istanbul: vittime salite a 41, e, 239 i feriti.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/06/29/attacco-istanbul-vittime-salite-a-41_c262f047-16c5-4c6d-a68e-dff970a63585.html

You are dhimmi in sharia law ] UNIUS REI * vs: 322 Tusk: tutti leader MASSONI, dei Paesi europei (tutte le false democrazie senza sovrranità monetaria) ALTO TRADIMENTO COSTITUZIONALE: Sono intenzionati a salvaguardare l'unità dello ANTICRISTO: il figlio dell'Usuraio Rothschild, e della troia UE regime Bildenberg: il nazi tecno finanza governo tecnocratico: mica tanto occulto: dopo Brexit
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/06/29/ue-non-puo-fare-finta-niente-dopo-brexit_669549db-d946-4d7c-8387-51063a9b0d03.html

================

You are dhimmi in sharia law ] [ Brexit: Merkel contro presidenza Gb ] open letter agli zombies SpA FMI BM NWO 666 .. a tutti quei massoni farisei che ci hanno rubato la sovranità monetaria: "fatevi avanti che io vi sto aspettando!"

Alessandro Rossi https://www.facebook.com/profile.php?id=100007491457791
Nigel Farage non puo' dimettersi.
Non ha ancora maturato il vitalizio .....
  28 giugno 2016 14:21
Tu sei un dhimmi in Sharia Law
è mortificante vedere insultare le persone: dileggio, bullismo, senza offrire argomenti di tipo politico: in questo modo voi fate sfigurare il nostro popolo.. la prego di modificare questo commento inappropriato!

Marco Maestrini · https://www.facebook.com/marco.maestrini.9
Farage è da rinchiudere! anche Junker ma l'inglese proprio ...manco i cartoni animati fanno cosi ridere. Ancora un mese e pure lui dovrà chiedere asilo insieme ad Assange nella sede della diplomatica sudamericana
Mi piace · Rispondi · 1 · 28 giugno 2016 15:55
Tu sei un dhimmi in Sharia Law
è mortificante vedere insultare le persone: dileggio, bullismo, senza offrire argomenti di tipo politico: in questo modo voi fate sfigurare il nostro popolo.. la prego di modificare questo commento inappropriato!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2016/06/28/brexit-bild-merkel-contro-presidenza-di-turno-londra_04a7be7d-ee11-40a9-803f-7a9074f1ee88.html

================

Guido Elia · https://www.facebook.com/guido.elia Scuola della Comunità Ebraica
Che brave persone !! 28 giugno 2016 12:40 [ You are dhimmi in sharia law ] e che garanzie vere: potrà mai dare un qualsiasi islamico nazismo SHARIA LAW? non appena ne scorgerà le opportunità? lui farà un genocidio, dopo tutto è in questo modo che hanno creato la LEGA ARABA!
Nuovi attacchi suicidi a Qaa, villaggio libanese a maggioranza cristiana vicino al confine con la Siria.
    Nella serata di lunedì circa 15 persone sono rimaste ferite in diversi attentati, uno dei quali avvenuto davanti alla chiesa dove si stavano per celebrare i funerali delle vittime (cinque in tutto) fatte la mattina stessa da attacchi simili.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2016/06/28/libano-attacchi-in-villaggio-cristiano_7da92b10-619f-41d9-ae1b-ab9d0f731928.html
================

You are dhimmi in sharia law ] [ di RENZI si può dire: " falso e cortese! " .. la solita fregatura in agguato! Renzi, cittadinanza a giovani Gb, In base a ius culturae. E' proposta premier a Consiglio europeo

Fabio Dell'Acqua
E' Renzi,pensavo volesse proporre lo " ius prime noctis " ,magari si diverte di più,visto che fa' sparate ogni giorno,una più bella dell'altra.... un grande artista di teatro....

Cristiano Federici · Macerata
E la pensione no??? http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/06/29/renzicittadinanza-a-giovani-gb_844c173a-36aa-49fe-8093-165552a8c913.html
=============

You are dhimmi in sharia law
che i Rothschild regime Bildenberg Wall Street club NWO: gli usurai Farisei parassiti? loro hanno gli incubi: per queste armi costituzionali al popolo! Perché il popolo soffocato dalla società parassitaria e devitalizzante? potrebbe anche ribellarsi e richiedere la propria sovranità monetaria ed il sangue innocente di tutte le vittime a incominciare da JFK  http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2016/06/29/usa2016-spot-lobby-armi-a-favore-trump_bd2eb915-93d4-4625-9900-b884e3825ef4.html

=================
You are dhimmi in sharia law
Renzi, Italia porta risultati in Ue ] già, come no! passando dalla lira all'EURO, noi abbiamo perso in 24 ore: il 40% di potere di acquisto, perché abbiamo pagato l'EURO il 40% in più del suo valore (ed in quel momento la GERMANIA ha incominciato ad arricchirsi grandemente)! da quel maledetto Mario MONTI e ROMANO Prodi? .. noi abbiamo subito una catastrofe sociale ed una recessione economica di proporzioni apocalittiche.. non siamo diventati il biafra soltanto per alchimie di tipo finanziario! Ci hanno demolito la industria, ci hanno affossato la agricoltura: solo il demonio sa quante partite IVA sono fallite, quante persone hanno commesso il suicidio, ecc.. ed il 40% degli italiani è sotto la soglia di povertà e non sa cosa mangiare alla fine dl mese!

Claudio Affè ·
Lavora presso Banco Popular Dominicano, S. A. Banco Múltiple
il tesoro italiano possiede una riserva aurea 3a al mondo. Normalmente il governo - in casi simili di gestione finanziaria x contrastare gli spostamenti anormali di capitali - vende oro per ricapitalizzare (comprando azioni di corporate e/o banche)
e creare con i fondi di sostegno erogati la somma degli investimenti conseguenti
e più richieste di dip. prof. dott. masse operaie ecc.
e non sono gli aiuti di Stato per le banche ..
ma investimenti di politica sociale
che hanno sempre successo

Tu sei un dhimmi in Sharia Law
tesoro italiano possiede una riserva aurea 3a al mondo? e sei sicuro che la possiede ancora dato che nessuno può vederla?
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/06/29/renzi-italia-porta-risultati-in-ue_58271c0d-5437-425a-bf7d-2aa55aca6443.html
===============

You are dhimmi in sharia law
come dobbiamo? allora voi non pagherete più ad interesse la creazione del nostro denaro dal nulla al Sig. Rothschild SpA FMI BM? Quindi poi, mamma Saatana NATO 666 NWO? Lei si arrabbierà!
Merkel, pronta agenda strategica Ue
'Dobbiamo creare occupazione, crescita e aumentare competitività'
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/06/29/merkel-pronta-agenda-strategica-ue_fee547f9-c9ea-46b6-b5f4-7ff61e56f926.html



Nuove minacce contro Charlie Hebdo, Su Facebook, nel mirino i giornalisti [ You are dhimmi in sharia law ]
elite tecnocrati Regime Bildenberg UE: loro si sono venduti: anima e corpo ai nuovi padroni Sauditi? come posso dire: adesso: ad ONU: "cosa significa ancora per te: i diritti umani?" ecco perché è ISRAELE che fugge avanti al genocidio: lui è diventato il criminale non la LEGA ARABA !! .. e senza sovranità monetaria come i nostri massoni migliori possono dire ai FARISEI che hanno fatto uccidere GESù: "voi smettete di fare uccidere sharia, i martiri cristiani nel mondo!"
Stiamo aspettando di vedere approvata la sharia law anche in Italia: poi, metteranno in galera anche il Papa: dato che in Spagna i Sodoma GENDER teosofia satanica: hanno incriminato un cardinale che crede nella Bibbia! .. ma, Dio mi disse 8 anni fa: "tu non li temere, tu parla francamente perché io li terrorizzerò!"
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/06/29/nuove-minacce-contro-charlie-hebdo_b8266753-2019-44c1-bcde-78760bef03a8.html
============

Donbass, tentativo dell'esercito ucraino per irrompere a Debaltsevo ] la comunità INTERNAZIONALE e la UE dei FARISEI Bildenberg regime 666 SPA FMI BM NWO, non deve girare la testa contro questo delitto di Nazismo NATO da WWIII, e far finta di non vedere! ] http://sptnkne.ws/b9vT [ 29.06.2016( Le forze di sicurezza ucraine hanno tentato di irrompere a Debaltsevo, avanzando di 4 chilometri verso il territorio dell'autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk (DNR) in direzione del villaggio Logvinovo, ha riferito il portavoce del ministero della Difesa DNR. "Dalle 7.00 alle 8.00 di questa mattina le forze di sicurezza ucraine, supportate dall'artiglieria e dai veicoli blindati, hanno tentato di irrompere verso Debaltsevo. Allo stesso tempo le posizioni nemiche sono avanzate di 4 chilometri verso la località di Logvinovo", — segnala l'agenzia stampa di Donetsk riferendosi alle parole del rappresentante del ministero della Difesa DNR.
E' stato riferito che le forze di sicurezza ucraine nei pressi di Debaltsevo sono supportate dai veicoli blindati.
"Da questa mattina le forze di sicurezza ucraine non smettono di attaccare i quartieri periferici di Debaltsevo, utilizzando blindati, lanciagranate ed armi leggere," — ha detto il rappresentante del ministero della Difesa DNR.
L'assistente del segretario generale delle Nazioni Unite Ivan Simonovic, parlando presso il Consiglio dei diritti umani dell'ONU, ha affermato che esiste un alto rischio di ripresa di combattimenti su larga scala lungo la linea di contatto nel Donbass.

============
 27/06/2016 - LIBANO - SIRIA
Libano: nove morti e 15 feriti in una serie di attentati al confine con la Siria

Colpito il villaggio a maggioranza cristiana di al-Qaa. Quattro diversi kamikaze si sono fatti esplodere a 10 minuti di distanza. Fra i feriti vi sono persone in condizioni critiche. Il ministro della Sanità ha ordinato a tutti gli ospedali dell’area di accogliere i feriti e di curarli a spese del governo. I riflessi del conflitto siriano in Libano.
==============
29/06/2016, MALAYSIA-ISLAM, Kelantan, il governo vuole introdurre la sharia: la lega araba deve essere rasa al suolo! critiche delle minoranze e dell’opposizione. La proposta di legge sancirebbe la lapidazione per le adultere e il taglio della mano per i ladri. L’ex premier Mahathir: “È una mossa del governo per farsi alleato il partito islamico. La legge è ingiusta e non rispecchia l’islam”. Minoranze religiose: “Questa misura va contro la Carta e mette in pericolo la libertà religiosa”. Kuala Lumpur (Sta sollevando numerose critiche la proposta di modifica della Costituzione malaysiana voluta dal governo, che garantirebbe l’introduzione della sharia nello Stato Kelantan, nel nord-est del Paese. L’opposizione politica e le minoranze hanno dichiarato fin da subito la sua incostituzionalità, mettendo in guardia verso un’eventuale diffusione della riforma anche in altri Stati della federazione.
A lanciare l’allarme è stato Mahathir Mohamad, 91enne ex primo ministro, che ha accusato l’attuale premier Najib Razak di corteggiare le frange islamiste per garantirsi degli alleati politici. Razak è infatti investito da uno scandalo finanziario che rischia di minare il suo futuro politico.
La proposta di inserire l’hudud (la punizione secondo la sharia) nella legislazione di Kelantan è arrivata dal Partai Islam Se-Malaysia (Pas), partito islamico del Paese. Lo scorso maggio la coalizione al governo (National Front) ha accettato di portare la discussione in parlamento. Il provvedimento introdurrebbe misure come la lapidazione delle adultere e l’amputazione della mano ai ladri.
Quello che sta accadendo, ha affermato Mahathir Mohamad, “è che Umno [United Malays National Organisation, partito di maggioranza di cui fa parte Razak ndr] si sente isolato per ciò che ha fatto Najib. In cerca di alleati, Umno sta così cercando di convincere il Pas”. Nel Kelantan, che si trova al confine con la Thailandia, ci sono già casse separate per uomini e donne nei supermercati, ed è in vigore il bando dell’alcol. Inoltre, le luci dei cinema rimangono accese durante le proiezioni.
La sharia verrebbe applicata solo ai cittadini musulmani. Mahathir Mohamad si è scagliato anche contro ciò, definendo “ingiusto” il fatto che “se un musulmano ruba, gli tagliano la mano; se ruba un non musulmano, gli danno due mesi di prigione. Questo non è islam!”.
In Malaysia, Paese a larga maggioranza islamica ma con ampie minoranze cristiana, indù e buddista, la giurisdizione del tribunale islamico si applica ai soli musulmani – soprattutto per questioni familiari e di eredità – mentre per le altre persone la Costituzione garantisce piena libertà religiosa e giurisdizione dei tribunali civili. Molto spesso però le due legislazioni entrano in conflitto.
In un comunicato congiunto pubblicato lo scorso 30 maggio, il Consiglio consultivo di buddismo, cristianesimo, induismo, sikhismo e taoismo, ha rigettato la proposta di legge. Nel documento, firmato anche da mons. Sebastian Francis, vescovo di Penang, si legge: “[Questa legge] è incostituzionale, violenta il cuore della Costituzione federale e va contro il contratto sociale […]. Essa può minare la libertà religiosa e le libertà fondamentali garantite dalla Carta. Anche i non musulmani verrebbero messi in pericolo sotto l’hudud perché non avrebbero eguali diritti”.

==================
29/10/2007 NEPAL è PROSTITUZIONE!
Un progetto contro il traffico di esseri umani
Dal 1992 la Caritas in Nepal lotta contro il traffico di esseri umani. Un flagello in aumento, spesso favorito dagli stessi parenti e spacciato per “lavoro”. Una serie di incontri a ogni livello per sensibilizzare sul problema i giovani, cattolici e non.

15/11/2011 SRI LANKA
Oceano Indiano: Cooperazione internazionale contro pirateria, traffico umano e droga
Lo afferma Gotabaya Rajapaksa, ministro della Difesa dello Sri Lanka, alla Conferenza internazionale sulla sicurezza marittima nell’area dell’Oceano Indiano. Per fermare le minacce, sono necessarie una condivisione ampia delle informazioni e un monitoraggio più attento della zona.

03/09/2014 NEPAL
Nepal: le nuove schiave del sesso, vendute da padri e mariti per poche rupie
Secondo l'ultimo rapporto della National Human Rights Commission (Nhrc), in un anno e mezzo il traffico di esseri umani è cresciuto del 60,34%. Nel 2012/2013 le donne coinvolte erano 20mila, rispetto alle 11.500 del 2011. La storia di Sita, venduta a 19 anni dal marito a un bordello indiano; quella di Rita, costretta a prostituirsi per 12 anni in Cina.

09/02/2013 NEPAL
Nepal, per sopravvivere sempre più famiglie costringono le figlie a prostitursi
Per avere le giovani, i trafficanti promettono ai genitori lauti guadagni. Il trend è in aumento nei villaggi rurali dove è più alto il tasso di disoccupazione. Una volta vendute, le ragazza vengono portate in India, Cina o Paesi arabi. Una ex-prostituta di 19 anni racconta l’inferno dei bordelli di Delhi.

17/09/2011 NEPAL
Donne migranti nepalesi vittime di abusi e sfruttamento
Arabia Saudita e Kuwait i Paesi più a rischio. Ong denuncia l’alto numero di donne emigrate in Medio oriente per via illegale. Oltre il 16% ritorna in patria senza aver ricevuto la paga.

====================
la sharia trasforma ISLAM in Satanismo: la LEGA ARABA deve esere rasa al suolo! ] [
28/05/2016 PAKISTAn Faisalabad: centinaia di cristiani protestano contro le torture della polizia al loro pastore. Per due giorni la comunità ha manifestato chiedendo giustizia alle autorità, ma senza risultati. Il 19 maggio scorso alcuni agenti hanno fatto irruzione nella chiesa dove Kamal Chugtai stava celebrando. Essi hanno picchiato il pastore e intimidito i fedeli. “Vogliono farci tacere, ma noi continueremo a chiedere giustizia per le minoranze”.

15/03/2013 PAKISTAN
Islamabad: attivisti ripristinano il memoriale dissacrato di Shahbaz Bhatti
Hanno rimosso le scritte con lo spray e ripulito il monumento. Continuano le ricerche per individuare gli autori del gesto. Paul Bhatti: punire gli autori delle violenze a Lahore e risarcire le vittime. Cauto ottimismo per la sorte del giovane cristiano, accusato di blasfemia, pretesto usato dagli estremisti per l’attacco.

29/05/2007 FILIPPINE
Un pastore protestante è stato torturato dalla polizia
Berlin Guerrero, rapito domenica, è stato ritrovato ieri. Sembra sia stato torturato dalla polizia che lo aveva catturato in seguito a un mandato di arresto. La Chiesa di cui Guerrero è pastore condanna con forza il sequestro e ritiene che possa essere collegato al giro di vite contro chi lotta a favore dei lavoratori e dei più poveri.

08/04/2009 CINA
Pechino, nuovo arresto per un pastore protestante
Arrestato il pastore “Bike” Zhang Mingxuan, leader di una comunità “sotterranea” di 250mila fedeli. Pure in carcere Shi Weihan per avere regalato bibbie. Le Chiese domestiche raccolgono oltre 50 milioni di fedeli e il governo vuole “assorbirli” nelle istituzioni ufficiali controllate dal Partito.

09/02/2006 PAKISTAN
Capo protestante di Lahore: la legge sulla blasfemia strumento di proselitismo

In una trasmissione televisiva Alexander Malik, responsabile nazionale della chiesa protestante e capo della comunità di Lahore, ha dichiarato che molte accuse di blasfemia sono in realtà false. "Parecchi casi sono montati", ha detto. "Molte persone minacciano: o ti converti all'islam oppure sarai giudicato secondo le leggi sulla blasfemia".
=============

28/06/2016,  la sharia trasforma ISLAM in Satanismo: la LEGA ARABA deve esere rasa al suolo! ] [ PAKISTAN
Lahore, pastore accusato di blasfemia; i familiari torturati
Nel 2013 il pastore Adnan Prince è stato accusato di aver scritto commenti contro l’islam in un testo religioso. Egli si trova ancora in prigione. Sotto la custodia della polizia, il fratello maggiore è stato abusato, schiaffeggiato, picchiato con bastoni e stringhe di pelle. Il Pakistan ha firmato la Convenzione Onu contro la tortura ma ancora manca una legge che punisce le violenze della polizia.
Lahore (AsiaNews) – Il fratello di un carcerato, un pastore protestante, racconta le violenze brutali e “disumane” che egli ha subito durante 32 giorni di custodia nella stazione di polizia a Lahore, capitale del Punjab. Nel 2013 il pastore Adnan Prince è stato accusato di aver scritto commenti contro l’islam in un testo religioso. Il fratello, la madre e altri due familiari sono stati arrestati per ritorsione contro la fuga dell’uomo, che aveva lasciato la città dopo le accuse. Dopo un mese, egli si è presentato davanti al sovrintendente di polizia ed è stato trasferito al Camp Jail di Lahore.
Ogni mercoledì, giorno dell’udienza del tribunale, Irfan Prince visita suo fratello minore in carcere. Dallo scorso agosto Irfan vive con la zia, dopo che la madre è morta nel sonno a causa di un attacco cardiaco. L’uomo, 32 anni, dice ad AsiaNews: “Lei piangeva e pregava per il figlio rinchiuso in carcere. La depressione se l’è portata via”.
Due anni fa Irfan, che lavorava in una vetreria, è stato raggiunto dal fratello pastore. Prince racconta: “Il 9 ottobre 2013, mentre io ero fuori dal negozio, un mio collega musulmano gli ha dato un libro intitolato ‘Mein ney Bible sey poocha Qur’an kyun jaley’ (Ho chiesto alla Bibbia perché il Corano deve bruciare). Il giorno seguente il collega mi ha mostrato il libro, sostenendo che mio fratello aveva scritto delle note contro l’islam su diverse pagine e sottolineato alcuni paragrafi. In seguito ha riferito quanto avvenuto al Jamaat-ud-Dawa, l’organizzazione islamica illegale che aveva pubblicato il libro”.
Tre giorni dopo i poliziotti della stazione di polizia cittadina hanno arrestato il fratello maggiore (Irfan Prince). Sotto la custodia della polizia egli è stato abusato, schiaffeggiato, picchiato con bastoni e preso a calci per costringere il fratello minore (Adnan Prince) a consegnarsi.
Irfan racconta: “Sono stato ammanettato e tenuto in catene tutto il tempo. Loro mi davano calci ogni volta che tentavo di dormire. Per usare il bagno, dovevo avvertirli due ore prime e solo a quel punto mi venivano tolte le catene. I segni delle manette sui miei polsi rimarranno per anni”. I poliziotti hanno rivolto accuse contro il ragioniere cristiano: “Solo i cristiani possono fare un simile gesto efferato”.
Il fratello del pastore aggiunge: "La polizia mi ha rilasciato quando ha arrestato mio fratello, ma ha trattenuto i miei soldi. Per settimane sono tornato di continuo alla stazione di polizia ma sono riuscito ad avere i soldi solo dopo aver scritto una lettera all’ufficiale di polizia di Lahore”.
Prince ha raccontato la vicenda ad AsiaNews durante una protesta organizzata ieri dalla Commissione diritti umani del Pakistan al Press club di Lahore. Insieme ad altri 30 manifestanti, egli ha chiesto al governo di mantenere gli impegni presi con la Convenzione contro la tortura.
Il 17 aprile 2008 il Pakistan ha firmato la Convenzione delle Nazioni Unite contro la tortura e l’ha ratificata nel 2010. Ma ancora non esistono leggi che puniscano la tortura in regime di custodia cautelare. Lo scorso anno il Senato ha approvato il Torture and Custodial Death (Punishment) Bill del 2014, ma la legge è in sospeso nell’Assemblea nazionale.
Nadeem Anthony, avvocato cristiano e difensore dei diritti umani, dice: “Chiediamo un bando completo della tortura, che è un vero e proprio crimine. Allo stesso tempo deve essere fermata la pratica di malmenare i manifestanti. Non è il modo [giusto] di gestire una folla”.

===============

 28/06/2016, NEPAL, Sacerdote nepalese: Basta: con il metodo LEGA ARABA: di usare la fede come scudo per commettere crimini, Un santone indù è stato arrestato per aver raggirato alcuni giovani e averli venduti ai trafficanti di uomini. Due fedeli buddisti sono stati scoperti con 35 chili di hashish nascosti dentro testi sacri. P. Ignitious Rai, parroco di Kathmandu, mette in guardia verso “l’uso improprio della religione per scopi che ne intaccano la dignità”.
Kathmandu (AsiaNews) – È pericoloso e preoccupante “l’uso improprio che si fa della religione in Nepal. La purezza della fede non dovrebbe essere intaccata da alcuno”. P. Ignitious Rai, parroco della cattedrale dell’Assunta di Kathmandu, commenta così l’arresto di un santone indù e di alcuni buddisti per traffico di essere umani e di droga.
Punya Prasad Dangal, insegnante e indovino indù 75enne, è stato fermato due giorni fa con l’accusa di aver raggirato un gran numero di giovani che andavano da lui per chiedere consigli sul futuro. Il santone li convinceva a partire per l’estero (soprattutto verso Giappone, Stati Uniti e Canada) intascando una parcella e inserendoli nei gruppi delle vittime del terremoto. I ragazzi finivano poi nelle mani dei trafficanti di uomini. Il guru avrebbe incassato 2,5 milioni di rupie (circa 20mila euro).
Bijaya Manandhar, una delle vittime, racconta: “Tutti lo rispettavano come guru e molti andavano da lui per chiedere consiglio. Egli raggirava le persone e le spediva all’estero con visti da migranti. Io mi fidavo di lui ed egli mi aveva consigliato di partire per provare a guadagnare di più. Ho pagato una caparra ma poi l’ho denunciato alla polizia quando mi ha messo in contatto con una rete di trafficanti”.
Sitamaya Tamang, una ragazza, afferma che Punya Prasad Dangal “aveva buoni contatti con Paesi arabi dove mandava persone anche per venderle ai miliziani islamisti. Molti ragazzi innocenti sono usati come scudi umani e molte ragazze come schiave del sesso”.
In un altro caso di cronaca, la polizia ha arrestato Saiman Tamang (25 anni) e Dhan Bahadur Tamang (37) per possesso di 35 chili di hashish. I due provengono da una famosa area buddista vicino al monastero Kopan della capitale. La droga era pronta per essere venduta al mercato estero ed è stata trovata dentro alcuni testi sacri buddisti. La polizia ha anche requisito un milione di rupie in contanti.
Secondo gli agenti i due farebbero parte del racket della droga guidato dal buddista Dharma Pakhrin, con sede a Bangkok. I trafficanti sono noti per vendere sostanze stupefacenti in Olanda e Hong Kong nascondendole dentro oggetti religiosi. La polizia è convinta che in questo caso la partita fosse per alcuni militanti islamici.
Secondo le autorità, il Nepal sta diventando un centro sempre più importante di smistamento della droga, soprattutto a causa dell’aumento della presenza di cittadini cinesi nel Paese. Il traffico che parte da Kathmandu riceve gli stupefacenti da ogni parte del mondo, avendo contatti con Pakistan, Brasile, Thailandia, Filippine, Arabia Saudita e Stati Uniti (insieme a numerosi altri Paesi).