SIETE DENTRO UN SORTILEGIO

Benjamin Netanyahu ] io avrei molti articoli da pubblicare in youtube (che io ieri ho già pubblicato su blogger: http://morte-prematura.blogspot.com/2016/04/compatibilita-e-sicurezza-sociale.html ), ma, io credo invece, che, per la prima volta, in vita mia, di scrivere su: https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion poche cose molto importanti! VOI, E TUTTI I GOVERNI DEL MONDO: VOI SIETE DENTRO UN SORTILEGIO! i Farisei sono le streghe! SECONDO IL DIRITTO INTERNAZIONALE: SE ISRAELE subisce una GUERRA a tradimento: con il DICHIARATO INTENTO DI SUBIRE UN GENOCIDIO, ED UNA CANCELLAZIONE DALLE CARTE GEOGRAFICHE? poi, proprio per il diritto internazionale: 1. GOLAN e 2. Deserto Egiziano; devono essere ripresi, NON DEVONO ESSERE RESTITUITI, PERCHÉ SONO, e rappresentano LEGITTIME ANNESSIONI MILITARI, secondo il diritto internazionale!

Benjamin Netanyahu ] really [ la comunità internazionale di SpA, FED, AIPAC, Farisei satanisti massoni, si oppone alle annessioni territoriali? ] REALLY? [ ED ALLORA, DOVE ERANO I MASSONI QUANDO ISRAELIANI AVREBBERO RICEVUTO IL PREANNUNCIATO GENOCIDIO, E ISRAELE AVREBBE RICEVUTO LA CANCELLAZIONE DALLE CARTINE GEOGRAFICHE? Perché la Comunità internazionale non ha impedito il genocidio di tutti i cristiani di Siria e IRAQ? ISRAELE ha legittimi motivi di sicurezza per impedire ad Ezbollah, di acquisire missili in Siria, MA, CHE DIRITTO HA ERDOGAN DI INVADERE LA SIRIA CON I TERRORISTI (tutti sauditi internazionale islamica galassia jihadista) e che Erdogan ha ABBATTUTO 3 AEREI SIRIANI IN TERRITORIO SIRIANO, poi, per questo delitto cosa ha detto la Comunità internazionale? allora, la Comunità Internazionale è altro tradimento contro il diritto e la giustizia! .. che se uno spera nella Comunità Internazionale? lui è già morto!


SU ORDINE ESPLICITO DELLA SHARIA SAUDITA ] [ Etiopia: uccisa una cristiana. ex-musulmana Sintesi: la comunità cristiana di un'area a maggioranza musulmana, a sud della capitale etiope Addis Abeba, è in lutto dopo l'uccisione, a fine marzo, di una cristiana ex-musulmana. La morte della donna però, ha spinto due suoi figli e una sua amica a convertirsi. Workitu era una donna sulla cinquantina. Per proteggere i suoi tre figli, poco più che adolescenti, non possiamo dare informazioni precise su di lei e sul luogo in cui viveva. E' morta cinque giorni dopo essere stata gravemente picchiata da suo marito musulmano e da un vicino di casa, perché, per poter sfamare i suoi figli, si era rifiutata di rivendere gli aiuti umanitari ricevuti dal governo.
Gli abitanti del villaggio in cui viveva, quando si sono accorti dell'accaduto, hanno portato Workitu in una clinica di una città vicina, ma, per la gravità della situazione, dopo 4 giorni la donna è stata inviata ad un ospedale più grande ed è morta durante il trasporto. I due aggressori sono stati arrestati dalla polizia e accusati di omicidio.

I cristiani locali hanno riferito a Porte Aperte che Workitu si era convertita al cristianesimo lo scorso agosto e che, in tutti questi mesi, è stata regolarmente percossa da parte del marito e minacciata di morte da alcuni membri della comunità in cui viveva per convincerla a tornare all'islam. Lei era l'unica cristiana nella sua famiglia allargata.

Nel mese di febbraio Workitu aveva anche scritto, su consiglio di alcuni cristiani, una lettera alla polizia e ai funzionari del governo locale per segnalare la situazione, dato che temeva per la sua vita. Tuttavia, secondo alcune fonti locali, i funzionari hanno ignorato la sua richiesta di protezione e ora negano di aver mai ricevuto la lettera.
I cristiani di tutta la zona si sono riuniti in massa in paese per il funerale di Workitu e hanno circondato di amore i suoi figli. Due di loro hanno deciso di seguire Cristo. Lei era l'unica cristiana della famiglia, ma i ragazzi hanno detto che ora vogliono conoscere quel Signore che la loro madre adorava. Anche un'altra abitante del villaggio, molto amica della donna, ha deciso di seguire Cristo.

"Workitu è come Stefano", ha commentato un evangelista locale. "Sarebbe stata onorata di sapere che la sua morte ha condotto a nuova vita i suoi figli. Sarebbe stata estremamente felice se avesse potuto assistere alla loro decisione di seguire Cristo”.
kingIsraelUniusREI

https://youtu.be/ep6hzS6Reo8 Pubblicato il 26 apr 2016. Vladimir Putin: "Accusare la Russia di non permettere la libertà di stampa è ipocrita e falso." Il presidente russo durante le discussioni con i rappresentanti di importanti media, alcuni persino suoi fieri oppositori, fa notare come sono ridicole le accuse rivolte al governo russo di limitare la libertà di parola e di espressione.
kingIsraelUniusREI

https://www.youtube.com/channel/UCxFJTnj1kqLPHOS6BgfWHvQ ] [ Declaración oficial del genocidio contra los ristianos. Manifiesto #WeAreN2016: declaración de la ONU del genocidio de los cristianos http://maslibres.org/wearen2016en/ Christians account for 80% of persecuted minorities. They are victims of the deliberate infliction of conditions of life that are calculated to bring about their physical destruction in whole or in part. They are being murdered, beheaded, crucified, beaten, extorted, abducted, and tortured. They have been victims of summary executions. They have been enslaved and forcibly converted to Islam. Women and girls in particular have been subjected to forms of sexual violence such as rape, and have been victims of forced marriages and human trafficking. Children have been transferred to other groups and forcibly recruited. Christian churches and religious and cultural sites have been vandalized. Christian towns, villages, and districts have been devastated. Christians have suffered the interruption of humanitarian aid supplies and the bombardment of their homes by the so-called “ISIS/Da’esh”. The European Parliament, the Council of Europe, the United States Congress (by unanimous vote of 393 members in favor and 0 against), Pope Francis, and Christian leaders from a broad array of faith traditions have called ISIS/ Da’esh’s actions against Christians and other religious minorities acts of genocide. The WeAreN2016 Congress will take place in New York from April 28th to April 30th. The event will bring together experts and witnesses of the atrocities and exodus suffered by Christians and other religious minorities in Syria, Iraq, Nigeria, and other countries. These witnesses will be invited to speak at the United Nations headquarters in order to address world leaders and call them to take action on this important issue. - See more at: http://maslibres.org/wearen2016en/#sthash.MXYV1gqt.dpuf
El congreso tiene un pequeño coste destinado íntegramente a los cristianos perseguidos. De todas formas, no te quedes sin asistir por dinero. Te paso las claves para que te inscribas con descuento. Tú eliges, qué crees que debes de hacer (shhh) 100SCH - 100% off (scholarship)
MB50MB - 50% off (members, donors)
SC50SC - 50% off (scholarship)
25AE- 25% off (friends) Si eres una ONG, puedes además, firmar el manifiesto de ONGs aquí: http://maslibres.org/wearen2016en/ngo/
Garantice la libertad religiosa y califique de genocidio la persecución de los cristianos
Att. Secretario General de NNUU, Ban Ki-Moon
C/c Consejo de Seguridad
1. Solicitar al Consejo de Seguridad de la ONU que reconozca como genocidio los actos cometidos por el llamado "ISIS / Daesh" contra los cristianos y otras minorías religiosas.
2. Pedimos a la ONU que active los mecanismos de protección de los grupos minoritarios perseguidos (de acuerdo con el principio de responsabilidad de proteger), así como el castigo de los criminales (según lo dispuesto por la Convención sobre el Genocidio).
 Instamos a los miembros del Consejo de Seguridad de las Naciones Unidas que apoyen la remisión por el Consejo de Seguridad a la Corte Penal Internacional, con el fin de investigar violaciones cometidos en Irak y Siria por el llamado "ISIS / Daesh" contra los cristianos, yazidis, y otra minorías religiosas y étnicas.
 Pedimos a la comunidad internacional que garantice el derecho al retorno de los refugiados y los desplazados con las máximas garantías, y que les proporcionen protección y ayuda, incluida la protección militar y la ayuda, de conformidad con el derecho internacional, a todas las personas perseguidas por el "ISIS / Daesh" y otras organizaciones terroristas.
 Pedimos a las Naciones Unidas que garantice la seguridad en los campos de refugiados, protegiéndolos con las fuerzas de mandato de la ONU, proporcionando una protección temporal para los millones de refugiados del conflicto en Siria e Irak.
 Pedimos a la ONU que garantice que las comunidades religiosas minoritarias formarán parte de las negociaciones de paz que tengan lugar dentro de la región; para asegurar un papel político activo en la determinación del futuro político, así como la reconstrucción y la seguridad de sus países de origen; y aseguren que sus propios partidos nombran a sus representantes en este proceso.
 Solicitamos que la ONU cree un fondo internacional de ayuda financiera para las familias de las víctimas del genocidio.
 Solicitamos que la ONU apoye las medidas adoptadas para restablecer el contacto entre familiares de las personas desplazadas, con el fin de facilitar el retorno voluntario y la reunificación familiar, especialmente para los niños separados.
3. Solicitamos a la ONU que prepare un Plan de Acción específico para rescatar a las mujeres y niñas que han sido secuestradas y/o esclavizadas con el fin de:
 Asegurar que los esfuerzos de prevención y respuesta a la violencia sexual son priorizados y adecuadamente financiados desde la primera fase y durante todas las respuestas a los conflictos y situaciones de emergencia humanitaria.
 Proporcionar unas asistencia integral mejor y más rápida (incluyendo la salud y la atención psicosocial) que atienda las consecuencias a largo plazo de la violencia sexual en situación de conflicto en mujeres, hombres, niños y sus familias, incluyendo los niños nacidos como consecuencia de la violencia sexual.
 Asegurar que todos los procesos de mediación en conflictos, paz y seguridad reconozcan explícitamente la necesidad de prevenir, reducir y responder los delitos de violencia sexual en los conflictos y dejen claro la necesidad de excluir estos crímenes de las disposiciones de amnistía.
 Continuar combatiendo enérgicamente la impunidad de los medios adecuados, como el apoyo y el fomento de la aplicación del Protocolo Internacional para la Documentación e Investigación de la violencia sexual en los conflictos (2014), destinado a promover la rendición de cuentas por los crímenes de violencia sexual en el derecho internacional en una nuevo esfuerzo global para romper la cultura de la impunidad, ayudar a los supervivientes, y disuadir a la gente de cometer estos delitos.
4. Solicitar a la Asamblea General de la ONU que recomiende a todos los países que instituyan el Día Universal de la Libertad Religiosa que se observe como un día de reconocimiento a nivel mundial de este derecho fundamental. Sugerimos como fecha, la celebración del aniversario del día en que la Asamblea General aprobó la Declaración sobre la Eliminación de Toda las Formas de Intolerancia y Discriminación fundadas en la Religión o creencias: el 25 de noviembre de 1981
Atentamente, https://youtu.be/vOGe4APaWdk Margo T1 settimana fa
Dios salve a los Cristianos mártires. y sean reconocidos para la Gloria eterna,. QPD. Amén. :(
Patricia Galletita Chokis

Patricia Galletita Chokis1 settimana fa
En el Fiat Supremo esas almas de musulmanes se conviertan, y Dios mande Su Justicia Divina cuando El lo mande, miestras rezamos, loas admiramos, los amamos y por ellos vivimos tratando de devolverles un poco de lo que han perdido.
kingIsraelUniusREI

SE, VOI SCEGLIETE LA GUERRA MONDIALE? POTETE VOTARE HILLARY ] [ Hola lorenzoJHWH: No sé si sabes (te escribí sobre ello hace unos días) que mañana empieza, en la sede de las Naciones Unidas, en Nueva York, el segundo Congreso Internacional 'Cristianos Perseguidos' #WeAreN2016. Como te decía en ese correo del que te hablo, llevamos la defensa de los cristianos a la ONU. Y te lo contaremos desde allí (este viernes, si Dios quiere, Ignacio Arsuaga, desde la sede de la ONU te enviará un correo para contarte cómo va todo). Yo, por mi parte, te escribo por si quieres echarnos una mano con los gastos de ese Congreso y, muy especialmente, para que podamos facilitar (de nuevo, más aún) ayuda humanitaria directa a los cristianos perseguidos y para que sigamos promoviendo acciones de comunicación y de movilización efectivas que ayuden a salvarlos. lorenzo ¿puedes hacer ahora un donativo de 5, 15, 35 o incluso 50 euros o más (o cualquier otra cantidad que te parezca bien)?
https://colabora.hazteoir.org#WeAreN2016
Sé que, si puedes, lo harás.
Muchísimas gracias, siempre, por estar ahí, siempre.
Un abrazo. Miguel Vidal y todo el equipo de MasLibres
P.D. Por supuesto, tu donativo puede ser de alguno de los importes que te sugiero o de cualquier otro que a ti te parezca bien: https://colabora.hazteoir.org#WeAreN2016
kingIsraelUniusREI

GIUSTAMENTE IL DEMONIO FINANZA INTERNAZIONALE HA PAURA DI DONALD TRUMP!
LUI NON È UN CORROTTO VENDUTO ALL'INFERNO COME HILLARY CLINTON
kingIsraelUniusREI

https://youtu.be/rYpYkM1eGkU [ Eurocracy, vicini al baratro ] ELEVATA VULNERABILITÀ PER LA ECONOMIA MONDIALE: LA BANCA MONDIALE STA PREPARANDO UN NUOVO CROLLO DEI TITOLI E NUOVE BOLLE FINANZIARIE CHE DEVONO COLLASSARE! [ Pubblicato il 02 apr 2016. Eugenio Benetazzo ospite di Gianluca Versace a Canale Italia http://www.video.mediaset.it/video/quinta_colonna/clip/agli-ordini-della-grande-finanza_607315.html
kingIsraelUniusREI

SE VOLETE SALVARE IL GENERE UMANO DAL BARATRO? SALVATE I CRISTIANI SOTTO STERMINIO DELLA SHARIA LEGA ARABA ] [ ¿Quieres oír en tiempo real los impactantes testimonios del II Congreso Internacional Todos Somos Nazarenos #WeAreN2016 pero no estás en Nueva York? No te preocupes. No tienes por qué perderte de nada. Tu colaboración e interés constante es lo que nos permite seguir adelante en la defensa de la libertad religiosa y apoyando a los cristianos y otras minorías religiosas perseguidas por el mundo. Por eso pensamos que no podías faltar al Congreso y hemos querido hacer lo posible para que te sientas parte del Congreso. Tengo buenas noticias. Puedes ver la transmisión en directo desde España, en tu ordernador o tableta, pinchando en este enlace: http://maslibres.org/wearen2016es/
Este es el programa que se transmitirá en directo desde Nueva York: Jueves 28 de abril 16:00 - 19:00 (hora peninsular española) Sesión en la sede central de las Naciones Unidas
16:00 – Apertura Arzobispo Bernardito Auza. Observador Permanente de la Santa Sede ante la ONU.
 Embajador Ufuk Gokcen. Observador Permanente de la Organización de Cooperación Islámica ante la ONU
16:20 – Proyección de vídeo
16:25 – La protección de las víctimas de la persecución y el fomento de la libertad religiosa en todo el mundo
Presidente: Arzobispo Bernardito Auza. Observador Permanente de la Santa Sede ante la ONU.
Intervienen: Carl Anderson. Caballero Supremo de los Caballeros de Colón, promotores del informe enviado al Departamento de Estado de EE UU sobre el genocidio contra los cristianos en Oriente Próximo.
 Lars Adaktusson. Miembro del Parlamento europeo por Suecia. Promotor de la resolución del Parlamento europeo sobre los asesinatos masivos y sistemáticos de las minorías religiosas por el Estado Islámico.
 Dr. Thomas F. Farr. Director del Religious Freedom Project, de la Universidad de Georgetown. Primer director de la oficina del Departamento de Estado para la libertad religiosa internacional.
17:15 Los testigos de las atrocidades en masa y el éxodo de los cristianos y otras minorías religiosas
Presidente: Ignacio Arsuaga, Presidente de HazteOir.org y de CitizenGO.
Intervienen: Mons. Joseph Danlami Bagobiri. Obispo de Kafanchan, Nigeria.
 Carl y Marsha Mueller. Padres de Kayla Mueller, joven voluntaria secuestrada por el Estado Islámico y muerta en Siria. P. Douglas Al-Bazi. Párroco caldeo secuestrado por Estado Islámico. Erbil, Irak.
 Hna. María de Guadalupe. Misionera en Siria.
18:10 – Mujeres y niñas cristianas y yazidíes: víctimas sexuales de crímenes de lesa humanidad
Presidente: Kirsten Evans, Directora General de In Defense of Christians (IDC)
Intervienen: Samia Sleman. Yazidí secuestrada por el Estado Islámico.
 Dr. Elisa von Joeden-Forgey. Profesora asociada y Directora del Programa de Estudios sobre Genocidio y Holocausto, del Master de Artes de la Stockton University. Vicepresidenta de la Asociación Internacional de Expertos en Genocidio (IAGS).
 Jacqueline Isaac. Abogada egipcia-americana, especializada en asuntos humanitarios. Vicepresidente de la organización Roads of Success.
18:55 Clausura
Arzobispo Bernardito Auza. Observador Permanente de la Santa Sede ante la ONU.
Sábado 30: 15:00 – 23:00 (hora peninsular española)
15:30 – Apertura
 Ignacio Arsuaga. Presidente de HazteOir.org y de CitizenGO.
 Toufic Baaklini. Presidente de In Defense of Christians (IDC).
15:45 – Irak: Testimonio de P. Douglas Al-Bazi. Párroco caldeo secuestrado por el Estado Islámico. Erbil, Irak. Entrevistado por Luis Losada. Editor Global de CitizenGO.
16:30 – Nigeria: Testimonio de Mons. Joseph Danlami Bagobiri. Obispo de Kafanchan, Nigeria. Entrevistado por Luis Losada. Editor Global de CitizenGO.
17:15 – Siria: Testimonios de P. Rodrigo Miranda y Hna. María de Guadalupe. Misioneros en Siria. Entrevistados por Alvaro Zulueta. Director de CitizenGO.
18:30 – Impacto político de la resolución de la Cámara de Representantes del Congreso de los EEUU sobre el genocidio contra los cristianos, yazidíes y otras minorías étnicas y religiosas.
 Presentado por Drew Bowling. Asesor político del congresista Jeff Fortenberry.
20:30 – Proyección de vídeo
20:40 – El terror del Estado Islámico: la voz del sufrimiento
Presidente: Stephen Hollingshead. Director del Proyecto Haven In Defense of Christians (IDC)
 Samia Sleman. Yazidí secuestrada por el Estado Islámico.
 Carl y Marsha Mueller. Padres de Kayla Mueller, joven voluntaria secuestrada por el Estado Islámico y muerta en Siria.
21:30 – Persecución religiosa: la voz de las víctimas
Presidente: Nina Shea. Directora del Centro para la Libertad Religiosa, del Hudson Institute.
 Eisham & Asiq Masih. Padre e hija de Asia Bibi. Asia Bibi fue condenada por blasfemia y se enfrenta a una pena de muerte en Pakistán.
 Joseph Fadelle. Escritor iraquí convertido al cristianismo.
22:30 – Clausura – ¿Cómo podemos ayudar?
 Lola Velarde. Directora del Congreso
 Ignacio Arsuaga. Presidente de HazteOir.org y CitizenGO.
Como ves, serán unas jornadas muy enriquecedoras. Pincha aquí para ver la transmisión de la ponencia de tu preferencia, en el horario correspondiente:
http://maslibres.org/wearen2016es/
En estos momentos un numeroso grupo de personas estamos trabajando desde España y en Estados Unidos para cerrar los detalles finales con el fin de que el congreso salga de la mejor manera posible. Testigos, expertos y víctimas de la persecución a las minorías religiosas de todas partes del mundo ya están llegando a Nueva York. Muchas personas se han apuntado para asistir.
Y ahora tú te puedes unir a ellos.
Muchas gracias.
Un saludo,
Miguel Vidal el equipo de MásLibres.org
PD.- ¿Tienes Twitter? Envía tus opiniones, saludos, comentarios, o comparte la web del Congreso usando la etiqueta #WeAreN2016 a partir de mañana y mientras sigas la transmisión. ¡Gracias!

=====================

IO NON HO TACIUTO QUANDO LORO HANNO AVUTO BISOGNO DI ME! E TU? https://www.opendoors.org.za Dear, Believers like Mado need you, As you and I read the news, it’s like the Middle East is on fire. But it’s not the only place. Just look at our own continent! Christians from Mali to Somalia are being killed, raped, enslaved and driven from their homes by Islamic militancy. Mado* experienced the terror first-hand… They took Mado* to their hideout, where she was shocked to see countless other captured men, women and children. Some were blindfolded and tied to trees. They placed Mado – who was pregnant – in a deep hole with the other women. Mado shares… “There was no escape. One girl who tried to escape was killed. We ended up staying in the pit for four months. Later, I joined the others as slaves. We built houses, carried firewood and pounded rice.
“Two months after I was taken out of the hole, I gave birth to my baby – but he didn’t live long. We were told to become Muslims or die. I was renamed Asma and given to an elderly Muslim man as a wife.”
Thousands of believers across Africa, like Mado, are enslaved by Muslim extremists. Many more are forcibly converted, raped, maimed or killed. Entire communities are displaced. Churches are destroyed.
But your gift below will be put to work in persecution hotspots across Africa, providing trauma counselling, emergency food and shelter, persecution preparation training and more.
In the midst of the deepening spiritual darkness, thank you for helping our sisters and brothers stand firm – shining the light of the Gospel where forces are seeking to extinguish it.
Bring hope to persecuted Christians like Mado
Mado, her husband, one of her children and her brother-in-law ran into an Islamic militant group called ADF on the way home from their farm. The rebels captured them and began marching them to their hideout. Then the unthinkable happened. Mado told us…
“They killed my brother-in-law in front of my eyes. I cried uncontrollably. A short while later I heard my husband scream. They said they had ‘freed’ my husband and threatened to do the same to me if I continued crying.” Read more of Mado’s harrowing story – and find out how you can help encourage persecuted believers like her who live where faith costs the most!
king Israel Unius REI

in ALBANIA non un solo prete. o un solo frate: fu lasciato in vita: furono tutti uccisi sotto tortura! http://it.aleteia.org/2016/04/27/vaticano-38-martiri-comunismo-albania-martiri/ Vaticano, presto beati 38 martiri del regime comunista in Albania, Il Papa autorizza la promulgazione dei decreti per l’arcivescovo di Durazzo, Vincenzo Prennushi, francescano, e per 37 suoi compagni. Saranno proclamati beati l’arcivescovo di Durazzo, Vincenzo Prennushi, francescano, e 37 compagni, martiri sotto il regime comunista albanese. Papa Francesco, ricevendo ieri in udienza il prefetto della Congregazione per le cause dei santi, Angelo Amato, ha autorizzato la promulgazione dei relativi decreti. Inoltre verrà presto proclamato santo don Alfonso Maria Fusco, salernitano, fondatore della Congregazione delle Suore di San Giovanni Battista, e verranno proclamati altri cinque beati, tra cui il padre gesuita irlandese Giovanni Sullivan (nato protestante), e quattro sacerdoti benedettini uccisi nel 1936 durante la guerra civile (Giuseppe Anton Gomez e 3 compagni). Diventa inoltre venerabile, uno degli stadi iniziali per la beatificazione, il sacerdote coreano Tommaso Choe Yang-Eop, secondo sacerdote ordinato in Corea, e figlio di due martiri. Gli altri venerabili per i quali il Papa ha ieri autorizzato la promulgazione dei decreti sono i servi di Dio: Sosio Del Prete (al secolo: Vincenzo), sacerdote professo dell’Ordine dei Frati Minori, Fondatore della Congregazione delle Piccole Ancelle di Cristo Re; nato il 28 dicembre 1885 e morto il 27 gennaio 1952; Venanzio Katarzyniec (al secolo: Giuseppe), sacerdote professo dell’Ordine dei Frati Minori Conventuali; nato il 7 ottobre 1889 e morto il 31 marzo 1921; Maria Consiglio dello Spirito Santo (al secolo: Emilia Pasqualina Addatis), Fondatrice della Congregazione delle Suore Serve dell’Addolorata; nata il 5 gennaio 1845 e morta l’11 gennaio 1900; Maria dell’Incarnazione (al secolo: Caterina Carrasco Tenorio), Fondatrice della Congregazione delle Suore del Terzo Ordine di San Francesco del Rebano de Maria; nata il 24 marzo 1840 e morta il 24 novembre 1917; Maria Laura Baraggia, Fondatrice della Congregazione delle Suore della Famiglia del Sacro Cuore di Gesù; nata il 1 maggio 1851 e morta il 18 dicembre 1923; Ilia Corsaro, Fondatrice della Congregazione delle Piccole Missionarie Eucaristiche; nata il 4 ottobre 1897 e morta il 23 marzo 1977; Maria Montserrat Grases Garcia, Laica, della Prelatura Personale della Santa Croce e dell’Opus Dei; nata il 10 luglio 1941 e morta il 26 marzo 1959. http://www.lastampa.it/2016/04/27/vaticaninsider/ita/vaticano/vaticano-presto-beati-martiri-del-regime-comunista-in-albania-X1f2257F8plgsgBbjwVwEK/pagina.html?utm_source=dlvr.it&utm_medium=twitter
king Israel Unius REI

c'era una istruzione di livello superiore non comprare tecnologia israeliana," ] QUINDI IL NWO DEI FARISEI SPA FED 666: HANNO DECISO DI FARE DISTRUGGERE ISRAELE [ Rifiuto francese della Tecnologia Terrore-Tracking israeliano potrebbe aver avuto conseguenze mortali. Apr 26, 2016. Un esperto di sicurezza ritiene che molte vite avrebbero potuto essere salvate se non per pregiudizio anti-Israele che ha impedito la Francia di utilizzare la tecnologia terrore-tracking israeliana. Non molto tempo dopo il mortale attacco islamica del terrore sul settimanale satirico Charlie Hebdo a Parigi nel gennaio 2015 e quasi un anno prima che i simultanei attacchi terroristici islamici in città lo scorso novembre che ha ucciso 130 persone e il ferimento di altre centinaia, funzionari della sicurezza francesi respinto una società israeliana di offerta di terroristi-tracking, secondo un rapporto FoxNews.com, citando un esperto di sicurezza. "L'offerta di tecnologia di data-mining che permetterebbe autorità francesi di 'collegare tutti i punti' nella comunità estremista islamico è stato fatto per la direzione generale per la sicurezza interna (DGSI), principale agenzia di intelligence della Francia. E 'usato per analizzare e abbinare rapporti di intelligence frammentati da diverse banche dati nazionali ed internazionali, dando agenti anti-terrorismo le informazioni più aggiornate sulle potenziali terroristi disponibili ", ha riferito il sito di notizie. L'offerta è stata rifiutata. "Le autorità francesi è piaciuto, ma il funzionario è tornato e ha detto che c'era una istruzione di livello superiore non comprare tecnologia israeliana," uno specialista contro-terrore israeliano ben piazzato familiarità con la tecnologia e la società dietro di esso ha detto FoxNews.com. "La discussione si è fermato." Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu aveva offerto assistenza nella lotta contro il terrorismo islamico, invitando "tutto il mondo civile ad unirsi per sconfiggere la piaga del terrorismo in tutto il mondo." "Un attacco a uno di noi dovrebbe essere visto come un attacco a tutti noi. Tutto il terrorismo deve essere condannato e combattuto ugualmente con determinazione incrollabile. E 'solo con questa chiarezza morale che le forze della civiltà sconfiggeranno la ferocia del terrorismo ", ha dichiarato Netanyahu dopo gli attacchi novembre a Parigi.
Una persona ferita è ricoverato in ospedale a Parigi dopo attacco terroristico islamico presso la sede di Charlie Hebdo gennaio 2015. (In effetti, lo scorso autunno, una serie di attacchi ISIS sono stati sventati a Hannover, in Germania, a causa di intelligence israeliana. Nessun motivo ufficiale è stato dato per rifiuto dell'offerta della Francia, ha detto la fonte, aggiungendo che ci potrebbe avere legittime preoccupazioni circa l'hacking vulnerabilità, anche se sembra più probabile che la politica è stato il motivo. "l'Unione europea ha accusato Israele per tutto quello che sta accadendo in Medio Oriente e si fermò la cooperazione in materia di militari, forze dell'ordine e la formazione di intelligence e il divieto di cooperazione universitaria che [genera] gran parte della tecnologia per combattere il terrorismo ", ha detto Itamar Gelbman, un ex forze speciali dell'IDF e che ora è un consulente anti-terrorismo.
DGSI non ha risposto alle richieste di commento da FoxNews.com.
Kamal Nawash, un avvocato americano e presidente dei musulmani liberi coalizione, ha detto che la politica europea nei confronti di Israele, tra cui la condivisione della tecnologia, è un "esempio della comunità globale di inviare un messaggio a Israele che il suo trattamento dei palestinesi è inaccettabile." "Israele sarebbe saggio cambiare il suo trattamento dei palestinesi, fornendo loro diritti civili e umani e perseguire una politica di segregazione in generale ", ha dichiarato Nawash. "In caso contrario, Israele può sperimentare la stessa sorte di Sudafrica durante il periodo dell'apartheid con tutti i paesi del mondo boicottaggio di Israele."
Anti-Israele avvocato americano Kamal Nawash. avvocato americano Kamal Nawash giustifica BDS, etichette Israele uno stato di apartheid. (Tale dichiarazione dimostra chiaro pregiudizio anti-Israele, in considerazione del fatto che Israele non è uno stato di apartheid e tratta tutti i suoi cittadini allo stesso modo. Confrontando Israele dell'era dell'apartheid il Sudafrica e chiedendo BDS (boicottaggio, disinvestimento e sanzioni) contro gli ebrei stato è stato classificato da molti come l'antisemitismo.
"Israele ha dovuto affrontare minacce terroristiche sin dal suo inizio nel 1948," ha dichiarato Gilles Perez, direttore di HLS & Aerospace Unità presso l'Israel Export Institute. "Nel 1970, è stato compagnia di bandiera di Israele, che ha introdotto il concetto di un ufficiale di sicurezza sotto copertura su ogni volo commerciale molto tempo prima della sua adozione da parte di altri paesi dopo l'11 settembre, quasi 40 anni dopo".
Meno di una settimana dopo gli attacchi a Bruxelles, l'applicazione della legge belga, ha acquistato la sorveglianza avanzata e la tecnologia vista la rapida dalla società israeliana BriefCam. La tecnologia è già in uso presso la Statua della Libertà e vari aeroporti degli Stati Uniti, ha detto Dror Irani, la società del presidente e CEO.
"Israele sta conducendo il campo della tecnologia antiterrorismo, ma non è un paese popolare", ha dichiarato Ari Zoldan, CEO di tecnologia e di e-commerce società Quantum Network. "E 'improbabile che Israele improvvisamente diventato popolare, ma la necessità di una migliore sicurezza nazionale costringerà le persone a lavorare con le soluzioni di Israele."
'Quando sono nei guai, corrono a Israele'. Israele-based esperto di formazione sulla sicurezza Daniel Sharon ha detto che da quando attacca l'Bruxelles il mese scorso c'è stato particolare interesse per l'aeroporto e di prevenzione per la sicurezza dell'aviazione concetti, interesse che trascende protesta popolare. "Le merci vengono boicottati nei supermercati europei", ha detto Sharon. "Ma quando sono in difficoltà corrono in Israele per chiedere aiuto."
Di: Uniti con Israele Staff
king Israel Unius REI

c'era una istruzione di livello superiore non comprare tecnologia israeliana," ] QUINDI IL NWO DEI FARISEI SPA FED 666: HANNO DECISO DI FARE DISTRUGGERE ISRAELE [ French Rejection of Israeli Terror-Tracking Technology May Have Had Deadly Consequences. Apr 26, 2016. A security expert believes that many lives could have been saved if not for anti-Israel bias that prevented France from using Israeli terror-tracking technology. Not long after the deadly Islamic terror attack on the Charlie Hebdo satirical weekly in Paris in January 2015 and nearly a year before the simultaneous Islamic terror attacks in the city last November that killed 130 people and wounded hundreds more, French security officials rejected an Israeli company’s offer of terrorist-tracking, according to a FoxNews.com report, citing a security expert. “The offer of data-mining technology that would allow French authorities to ‘connect all the dots’ in the Islamist extremist community was made to the Directorate-General for Internal Security (DGSI), France’s main intelligence agency. It is used to analyze and match up fragmented intelligence reports from several national and international databases, giving counter-terrorism agents the most up-to-date information on potential terrorists available,” the news site reported. The offer was rejected. “French authorities liked it, but the official came back and said there was a higher-level instruction not to buy Israeli technology,” a well-placed Israeli counter-terror specialist familiar with the technology and the company behind it told FoxNews.com. “The discussion just stopped.” Israeli Prime Minister Benjamin Netanyahu had offered assistance in the fight against Islamic terror, calling on “the entire civilized world to unite to defeat the plague of worldwide terrorism.” “An attack on any one of us should be seen as an attack on all of us. All terrorism must be condemned and fought equally with unwavering determination. It’s only with this moral clarity that the forces of civilization will defeat the savagery of terrorism,” Netanyahu declared after the November attacks in Paris.
An injured person is rushed to hospital in Paris following Islamic terror attack at Charlie Hebdo headquarters in Jan 2015. ( Indeed, last fall, a number of ISIS attacks were thwarted in Hanover, Germany, due to Israeli intelligence. No official reason was given for France’s rejection of the offer, the source said, adding that there could have legitimate concerns about hacking vulnerability, although it seems more likely that politics was the reason. “The European Union has blamed Israel for everything that is happening in the Middle East and stopped cooperation in regards to military, law enforcement and intelligence training and banning university cooperation which [generates] much of the technology to fight terrorism,” said Itamar Gelbman, a former IDF Special Forces and who is now a counter-terrorism consultant.
DGSI did not respond to requests for comment from FoxNews.com.
Kamal Nawash, an American attorney and president of the Free Muslims Coalition, said that European policy regarding Israel, including technology sharing, is an “example of the global community sending a message to Israel that its treatment of the Palestinians is unacceptable.” “Israel would be wise to change its treatment of Palestinians by providing them with civil and human rights and pursuing a desegregation policy in general,” Nawash stated. “Otherwise, Israel may experience the same fate as South Africa during the apartheid era with all the countries of the world boycotting Israel.”
Anti-Israel American attorney Kamal Nawash. American attorney Kamal Nawash justifies BDS, labels Israel an apartheid state. ( Such a statement demonstrates clear anti-Israel bias, considering the fact that Israel is not an apartheid state and treats all its citizens equally. Comparing Israel to apartheid-era South Africa and calling for BDS (boycott, divestment and sanctions) against the Jewish state has been classified by many as anti-Semitism.
“Israel has been facing terror threats since its inception in 1948,” said Gilles Perez, manager of HLS & Aerospace Unit at the Israel Export Institute. “In the 1970s, it was Israel’s national airline that pioneered the concept of an undercover security officer on every commercial flight long before it was adopted by other countries after September 11, almost 40 years later.”
Less than a week after the attacks in Brussels, Belgian law enforcement bought advanced surveillance and rapid view technology from Israeli company BriefCam. The technology is already in use at the Statue of Liberty and various U.S. airports, said Dror Irani, the company’s president and CEO.
“Israel is leading the field in counter-terrorism technology, but it’s not a popular country,” said Ari Zoldan, CEO of technology and e-commerce firm Quantum Network. “It is unlikely that Israel will suddenly become popular, but the need for better national security will force people to work with Israeli solutions.”
‘When They’re in Trouble, They Run to Israel’. Israel-based security training expert Daniel Sharon said that since the Brussels attacks last month there has been particular interest in airport and aviation security prevention concepts, interest that transcends popular protest. “The goods are boycotted in European supermarkets,” Sharon said. “But when they are in trouble they run to Israel for help.”
By: United with Israel Staff
king Israel Unius REI

chi non riconosce Unius REI dovra affrontare l'IRA di JHWH] mio Israele attualmente, nel NWO: Italia è una colonia di UK, per quelle che sono le sfere di influenza, non scritte formalmente, ma risultanti realmente: dalla vittoria della seconda guerra mondiale! ma, con la Brexit anche UK verrà declassata a colonia di USA, ancora di più: cioè scenderà di un livello nella piramide massonica 666: lasciando ai FARISEI SPA FED Enlightened, un potere ancora più ampio ed invisibile in loro massonico gerarchia! [ Obama deve Netanyahu delle scuse per aver denunciato il discorso del leader israeliano al Congresso durante il trattamento con la libertà se stesso a intervenire a titolo definitivo nella politica britannica. [Da: Alan M. Dershowitz, il Gatestone Istituto] Come il presidente Obama finisce il suo tour d'addio d'Europa, è opportuno prendere in considerazione le implicazioni più ampie del trambusto che ha creato in Gran Bretagna. In una conferenza stampa congiunta con il primo ministro britannico, David Cameron, Obama ha difeso la sua intrusione nella politica britannica nel prendere le parti sulla Brexit controverso e di divisione (il ritiro del Regno Unito dall'Unione europea) il dibattito. In un editoriale, Obama è sceso esattamente sul lato della Gran Bretagna rimanere nell'Unione europea - una decisione tendo a concordare con i suoi meriti. Ma fu molto criticato dai media britannici e politici britannici per intrusione in un dibattito sul futuro dell'Europa e il ruolo della Gran Bretagna in esso. Obama ha difeso le sue azioni suggerendo che in una democrazia, gli amici dovrebbero essere in grado di parlare le loro menti, anche quando sono in visita un altro paese: "Se uno dei nostri migliori amici è in un'organizzazione che esalta la loro influenza e migliora il loro potere e migliora la loro economia, allora voglio loro di rimanere in. O almeno io voglio essere in grado di dire loro 'Penso che questo rende voi ragazzi più grandi giocatori.' "Né ha fermo al solo dare gli elettori britannici consigli non richiesti, ha anche emesso una minaccia non troppo velata. Egli ha detto che "il Regno Unito sta per essere nella parte posteriore della coda" su accordi commerciali, se escono dalla UE.
Obama deve o avere la memoria corta o di aderire a detto di Emerson che "la coerenza stolto è il folletto di piccole menti." Recall come oltraggiato lo stesso presidente Obama è stato quando il primo ministro di un paese amico, Benjamin Netanyahu, ha parlato la sua mente sulla Iran affrontare. [* Netanyahu rivolge Congresso degli Stati Uniti marzo 2015 contro accordo nucleare con l'Iran. ] Ci sono, naturalmente, le differenze: in primo luogo, Israele ha una molto maggiore partecipazione nella dell'Iran Deal che gli Stati Uniti hanno in qualsiasi decisione gli elettori britannici e questo rende Brexit: e in secondo luogo, Benjamin Netanyahu è stato che rappresenta la vista quasi unanime dei suoi concittadini , mentre ci sono poche prove del fatto che gli americani favore o contrari Brexit in gran numero. Un'altra differenza, naturalmente, è che Obama è stato invitato a parlare di Cameron, mentre Netanyahu era essenzialmente disinvitati da Obama. Ma sotto il nostro sistema tripartito di governo - che è diverso sistema parlamentare unitaria della Gran Bretagna - che infatti è monumentale irrilevante. Netanyahu è stato invitato da un ramo co-pari del governo, vale a dire il Congresso, che ha la stessa autorità sulla politica estera con il presidente e pari autorità di invitare un leader amichevole. Inoltre, non solo sono gli elettori britannici distribuite su Brexit, ma la Gran Bretagna del partito conservatore si è profondamente divisa. In effetti, la principale figura politica in opposizione alla Gran Bretagna rimanere nell'Unione europea è un potenziale successore di Cameron come leader del partito conservatore. Così queste differenze di certo non spiegano l'incoerenza tra l'interferenza di Obama negli affari inglesi e la sua critica di Netanyahu per aver accettato un invito da parte del Congresso di esprimere opinioni del suo paese su un problema che colpisce direttamente la sua sicurezza nazionale.
Così che è, signor Presidente? Dovrebbero amici parlare le loro menti su questioni controverse quando si visita un altro paese, o dovrebbero mantenere il loro parere a se stessi? O è la risposta che gli amici dovrebbero parlare le loro menti solo se sono d'accordo con altri amici, ma non quando sono in disaccordo? Una tale visione sarebbe inclinare il mercato delle idee al di là di riconoscimento. Se gli amici dovrebbero parlare di tali questioni, è ancora più importante fare in modo che quando sono in disaccordo. [* 'Ipocrisia apparente incoerenza e' di Obama] Un ingegno una volta osservò che "l'ipocrisia è il vice omaggio paga alla virtù." E 'anche la moneta della diplomazia e della politica. Questo non è giusto.
Il presidente deve il popolo americano, e Benjamin Netanyahu, una spiegazione per la sua apparente ipocrisia e incoerenza. Non ci devono essere una regola che copre tutti gli amici - non uno per quelli con cui l'utente accetta e un altro per quelli con cui siete in disaccordo. Per me la regola migliore è il dialogo aperto tra amici su tutte le questioni di reciproco importanza. In base a tale regola, che il presidente Obama oggi sembra accettare, avrebbe dovuto accolto difesa del primo ministro Netanyahu davanti al Congresso, invece di condannarlo. Egli deve il primo ministro Netanyahu scuse, e così fanno i membri democratici del Congresso che hanno bruscamente rimasto lontano dall'indirizzo informativo di Netanyahu al Congresso. L'autore è un noto avvocato difensore, autore di best-seller e professore presso la Harvard Law School.
http://unitedwithisrael.org/opinion-obamas-double-standard-toward-netanyahu/
king Israel Unius REI

chi non riconosce Unius REI dovrà affrontare l'IRA di JHWH ] my Israele [ Obama owes Netanyahu an apology for denouncing the Israeli leader’s speech to Congress while taking the liberty himself to intervene outright in British politics. [ By: Alan M. Dershowitz, The Gatestone Institute ] As President Obama winds up his farewell tour of Europe, it is appropriate to consider the broader implications of the brouhaha he created in Great Britain. At a joint press conference with British Prime Minister, David Cameron, Obama defended his intrusion into British politics in taking sides on the controversial and divisive Brexit (UK withdrawal from the European Union) debate. In an op-ed, Obama came down squarely on the side of Britain remaining in the European Union – a decision I tend to agree with on its merits. But he was much criticized by the British media and British politicians for intruding into a debate about the future of Europe and Britain’s role in it.
Obama defended his actions by suggesting that in a democracy, friends should be able to speak their minds, even when they are visiting another country: “If one of our best friends is in an organization that enhances their influence and enhances their power and enhances their economy, then I want them to stay in. Or at least I want to be able to tell them ‘I think this makes you guys bigger players.'” Nor did he stop at merely giving the British voters unsolicited advice, he also issued a not-so-veiled threat. He said that “the UK is going to be in the back of the queue” on trade agreements if they exit the EU.
Obama must either have a short memory or adhere to Emerson’s dictum that “foolish consistency is the hobgoblin of little minds.” Recall how outraged the same President Obama was when the prime minister of a friendly country, Benjamin Netanyahu, spoke his mind about the Iran Deal. [ * Netanyahu addresses US Congress in March 2015 against nuclear deal with Iran. ] There are, of course, differences: first, Israel has a far greater stake in the Iran Deal than the United States has in whatever decision the British voters make about Brexit: and second, Benjamin Netanyahu was representing the nearly unanimous view of his countrymen, whereas there is little evidence of whether Americans favor or oppose Brexit in large numbers. Another difference, of course, is that Obama was invited to speak by Cameron, whereas, Netanyahu was essentially disinvited by Obama. But under our tripartite system of government — which is different than Britain’s Unitary Parliamentary system — that fact is monumentally irrelevant. Netanyahu was invited by a co-equal branch of the government, namely Congress, which has equal authority over foreign policy with the president and equal authority to invite a friendly leader. Moreover, not only are the British voters divided over Brexit, but Britain’s Conservative Party itself is deeply divided. Indeed, the leading political figure in opposition to Britain remaining in the European Union is a potential successor to Cameron as leader of the Conservative Party. So these differences certainly don’t explain the inconsistency between Obama’s interference in British affairs and his criticism of Netanyahu for accepting an invitation from Congress to express his country’s views on an issue directly affecting its national security.
So which is it, Mr. President? Should friends speak their minds about controversial issues when visiting another country, or should they keep their views to themselves? Or is your answer that friends should speak their minds only when they agree with other friends, but not when they disagree? Such a view would skew the market place of ideas beyond recognition. If friends should speak about such issues, it is even more important to do so when they disagree. [ * Obama’s ‘Apparent Hypocrisy and Inconsistency’ ] A wit once observed that “hypocrisy is the homage vice pays to virtue.” It is also the currency of diplomacy and politics. That doesn’t make it right.
The president owes the American people, and Benjamin Netanyahu, an explanation for his apparent hypocrisy and inconsistency. Let there be one rule that covers all friends – not one for those with whom you agree and another for those with whom you disagree. For me the better rule is open dialogue among friends on all issues of mutual importance. Under this rule, which President Obama now seems to accept, he should have welcomed Prime Minister Netanyahu’s advocacy before Congress, instead of condemning it. He owes Prime Minister Netanyahu an apology, and so do those Democratic members of Congress who rudely stayed away from Netanyahu’s informative address to Congress. The author is a renowned defense attorney, best-selling author and professor at Harvard Law School.
http://unitedwithisrael.org/opinion-obamas-double-standard-toward-netanyahu/
king Israel Unius REI

chi non riconosce Unius REI dovrà affrontare l'IRA di JHWH ] my Israele [ Trump slammed the Obama administration on several issues, including its treatment of Israel, lack of action on behalf of persecuted Christians, unleashing of ISIS and the Iran nuclear deal. In a comprehensive foreign policy speech Wednesday, frontrunning Republican presidential candidate Donald Trump attacked the Obama administration’s treatment of its allies, specifically Israel, and vowed not to let Iran ever get a nuclear weapon.
Trump castigated the Obama administration for weakening and humiliating America and for allowing the continued persecution and genocide of Christians in the Middle East. He said so much more! Watch him and hear all about what he would do differently. Trump ha sbattuto l'amministrazione Obama su diverse questioni, tra cui il suo trattamento di Israele, mancanza di azione a favore dei cristiani perseguitati, scatenamento della ISIS e l'accordo nucleare dell'Iran. In un discorso globale di politica estera Mercoledì, frontrunning candidato presidenziale repubblicano Donald Trump ha attaccato il trattamento dell'amministrazione Obama dei suoi alleati, in particolare Israele, e ha promesso di non lasciare che l'Iran mai ottenere un'arma nucleare.
Trump castigato l'amministrazione Obama per indebolire e umiliare l'America e per consentire la continua persecuzione e genocidio dei cristiani in Medio Oriente. Ha detto molto di più! Lui guardare e sapere tutto quello che avrebbe fatto in modo diverso.
http://unitedwithisrael.org/watch-trump-slams-obama-for-treating-israel-badly-iran-nuclear-deal-and-more/
king Israel Unius REI

OVVIAMENTE, ESISTE UN PROBLEMA CIRCA LA SICUREZZA, MA, ESISTE ANCHE LA NECESSITÀ CHE LE BESTIE DI SATANA: I FARISEI SPA FED, SPA FMI 666 NWO, E TUTTI GLI ALTRI EBREI DEL MONDO DEVONO RITORNARE: ALTRIMENTI IL GENERE UMANO VERRÀ TOTALMENTE DONATO A SATANA! Israel Critical of UN for Rejecting Israeli Rule of Golan Heights .. Israeli Ambassador to the UN Danny Danon slammed the Security Council for rejecting Israeli sovereignty over the Golan Heights and accused the UN of being out of touch with reality. The Israeli ambassador to the United Nations slammed the Security Council (UNSC) on Tuesday for its latest criticism of the Jewish state.
In response to the UNSC’s reiteration of its commitment to Resolution 497, which states that any decision by Israel “to impose its laws, jurisdiction, and administration in the Golan Heights is null and void and without international legal effect”, Danny Danon took issue with the body’s having convened to discuss the topic altogether, and with the upshot of the meeting.
This “completely ignores the reality in the Middle East,” Danon said. “While thousands of people are being massacred in Syria, and millions of citizens have become refugees, the Security Council has chosen to focus on Israel – the only true democracy in the Middle East. It’s unfortunate that interested parties are attempting to use the council for unfair criticism of Israel.”
Danny Danon Israeli Ambassador to the UN Danny Danon (Wikipedia) The meeting in question was convened in response to Prime Minister Benjamin Netanyahu’s declaration on April 17 that Israel would never relinquish sovereignty over the Golan Heights, the territory that Israel captured from Syria following the 1967 Six Day War, and which it annexed in 1981.
Netanyahu made this announcement during a special cabinet session held in the Golan – in a move understood as a warning to the United States and Russia to leave the area that Israel considers of strategic importance out of any future arrangement reached in relation to the future of Syria, which has been embroiled in a bloody civil war for the past five years.
PM Benjamin Netanyahu and Defense Minister Moshe Ya'alon visit a military outpost on Mount Hermon overlooking the Syrian border. ( The day after Netanyahu made his declaration, US State Department spokesman John Kirby said, “Every administration on both sides of the aisle since 1967 has maintained that those territories are not part of Israel.” Prior to Kirby’s statement, Netanyahu gave a briefing to military reporters, during which he said he had asked himself to whom Israel would be expected to hand over the territory. “To Islamic State? When the Syrians were there it was a platform for attacks against Israel. The time has come for the international community to internalize that the whole Golan will remain in Israeli hands.” By: Ruthie Blum/The Algemeiner
king Israel Unius REI

chi non riconosce Unius REI dovrà affrontare l'IRA di JHWH ] my Israele [ WATCH: How a Passover Matzah Miracle Prevented a Deadly Hamas Massacre. ] QUANDO I SAUDITI DECIDERANNO DI COLPIRE IN EUROPA, COME HANNO DECISO DI COLPIRE IN ISRAELE? MA, EUROPA NON HA GLI STRUMENTI POLITICI E MILITARI PER POTERSI DIFENDERE, PERCHÉ, I POPOLI EUROPEI SONO STATI PRIVATI DELLA LORO IDENTITÀ! [ A massive tragedy was prevented due to religious Jews collecting wheat for the preparation of Passover matzohs during the Land of Israel’s sabbatical year. ]
https://youtu.be/_yLKRInM6Po Dan Gordon on matzo shmura miracle [ On the day a ceasefire had been brokered between Israel and Hamas, over 100 rockets were fired into Israel. What we didn’t know at the time was that the rockets were a distraction. Hamas actually planned to use a terror tunnel in order to launch a devastating attack against Israeli civilians. If not for a group of religious Jews who were fulfilling the biblical commandment of guarding matzah for Passover in the Sabbatical year, the tragedy would have been severe. Instead, an incredible miracle occurred. See for yourself.
king Israel Unius REI

Israeli security forces foil Palestinian terror attack in Jerusalem. ] QUANDO I SAUDITI DECIDERANNO DI COLPIRE IN EUROPA, COME HANNO DECISO DI COLPIRE IN ISRAELE? MA, EUROPA NON HA GLI STRUMENTI POLITICI E MILITARI PER POTERSI DIFENDERE, PERCHÉ, I POPOLI EUROPEI SONO STATI PRIVATI DELLA LORO IDENTITÀ! [ Israeli security forces were successful in thwarting Palestinian plans to disturb the Passover festivities in Israel’s capital.
By: JNS.org Three Palestinians believed to be planning a terrorist attack in Jerusalem were arrested early Tuesday, the Shin Bet (Israel’s Security Agency) revealed.
The suspects, ages 15, 16, and 23, are all residents of Shechem (Nablus) were arrested by a joint military, police, and Shin Bet task force in the eastern Jerusalem neighborhood of Jabel Mukaber.
The arrests followed intelligence suggesting that the three Palestinians had boasted about planning to carry out a terrorist attack in Jerusalem during the Passover holiday, Israel’s Channel 10 reported. Security forces set up roadblocks around Jerusalem ahead of the raid on the trio’s hideout in Jabel Mukaber. The Shin Bet called the raid “routine.”
Israel’s Channel 2 reported that investigators believe the three Palestinians, who were apparently waiting for a weapons delivery at the time of their arrest, were planning an attack combining firearms and explosives.
Israeli security forces are on high alert nationwide during the seven-day Passover holiday, especially in Jerusalem, where Muslim-Jewish tensions on the Temple Mount have made the holy site particularly volatile.
king Israel Unius REI

chi non riconosce Unius REI dovrà affrontare l'IRA di JHWH ] my Israele [ Bird Watcher Discovers 3,700 Year Old Egyptian Seal on Israeli Beach. The Land of Israel constantly reveals hidden treasures, testifying to its rich history. This time, a bird watcher discovered an extraordinary and rare 3,700-year-old amulet on the beach, probably belonging to a high-ranking Egyptian official. A rare scarab seal belonging to a senior Egyptian official from the 17th and 18th centuries BCE was discovered at Tel Dor (Tantura), an archeological site located on Israel’s Mediterranean coast, about 20 miles south of Haifa. According to the head of the excavation team, Dr. Ayelet Gilboa, of the University of Haifa’s Department of Archaeology, the seal was associated with the 13th Pharaonic dynasty, and could have belonged to the king’s viceroy who was in charge of the royal treasury. The scarab was discovered a few months ago by Alexander Tarnopolsky, an amateur ornithologist. He handed it to the archeologists at the excavation site and now it has been cleaned and identified. It was likely exposed by the winter rains that moved some area soil in recent months.
The seal, made of stone, is engraved in Egyptian hieroglyphic writing with the name of its owner, his role, and several signs, including the Ankh—the ancient character that reads “life,” and the pillar-like Djed symbol representing resurrection and stability. The name of the seal’s owner is yet to be decoded, but his role is described as “He who is on the treasury,” and “Carrier of the seal.”
Gilboa said “the owner of the scarab seal had a role similar to that of [biblical] Joseph’s in the Pharaoh’s kingdom, after he interpreted the king’s dreams.”
According to Prof. Ilan Sharon of the Hebrew University, who is also in charge of the excavations, the scarab is rare because it is surrounded by a gold ring and because it belonged to such a high official. “We normally discover scarabs with the names of kings, which were mass produced,” said Prof. Sharon. “It’s rare to find something this exceptional in our country.”By: JNI.Media
king Israel Unius REI

chi non riconosce Unius REI dovrà affrontare l'IRA di JHWH ] my Israele [Netanyahu Not 1st Israeli Leader that White House Finds ‘Frustrating’. Whether Likud or Labor, more than a few Israeli prime ministers have been stung by the barbs of a “frustrated” White House. By Rafael Medoff. Vice President Joe Biden’s declared “frustration” with the Israeli government may have insulted Prime Minister Benjamin Netanyahu, but he is only the latest in a long line of Israeli prime ministers in whom the White House has found fault at one time or another. Ironically, many of the Israeli leaders with whom past U.S. presidents have clashed were from the leftwing Labor Party, not the rightwing Likud. Israel’s first prime minister, David Ben-Gurion, was the first Israeli leader to find himself at odds with Washington. In the spring of 1948, President Harry Truman instructed the State Department to pressure Ben-Gurion to postpone declaring the establishment of Israel. If the Zionist leaders refused to back down, “they need not expect anything from us,” Truman told the State Department’s Dean Rusk. david ben-gurion. David Ben-Gurion, Israel’s first prime minister, infuriated President Truman by declaring the Jewish state. (Wikipedia)
Truman made good on that threat. Although he extended diplomatic recognition to the newborn Jewish State, the president imposed a total arms embargo on Israel throughout the War of Independence. Nevertheless, Ben-Gurion never regretted his decision to declare statehood. The administration of President Dwight Eisenhower, too, expressed Biden-like “frustration” with the Israelis. Secretary of State John Foster Dulles demanded that Israel agree to let Jerusalem be ruled by “the world religious community.” Eisenhower’s State Department declared in 1953 that Jewish immigration to Israel from around the world was making the Arab nations feel threatened, so Israel needed to “re-examine its policy of encouraging large-scale immigration.” Eisenhower’s frustration with Ben-Gurion reached new levels after Israel’s pre-emptive strike against Egypt’s Gamal Abdel Nasser in 1956. The president told aides that he considered Ben-Gurion an “extremist” and questioned the Israeli prime minister’s “balance and rationality.” James Reston of the New York Times reported this colorful illustration of the president’s anger toward Ben-Gurion: “The White House crackled with barracks room language the like of which had not been heard since the days of General Grant.” Those insults were soon translated into concrete steps, as the Eisenhower administration blocked U.S. assistance to Israel and threatened to impose sanctions unless Ben-Gurion ceded territory to Nasser.
President John F. Kennedy, for his part, was frustrated by Ben-Gurion’s refusal to acknowledge that Israel was developing nuclear weapons. Meeting in New York City in May 1961, JFK pressed the Israeli leader for details on what was taking place at the Dimona nuclear research facility.
Henry Kissinger. Then Secretary of State Henry Kissinger (pictured) blasted the Israeli leadership, including Yitzhak Rabin and Shimon Peres. (AP) “Ben-Gurion mumbled and spoke very softly; it was hard to hear him and understand what he was saying, partly due to his accent,” according to Prof. Avner Cohen, author of Israel and the Bomb. Recently declassified National Security Archive documents show that U.S. inspectors who were given a partial tour of the Dimona facility in 1962 felt they were being “tricked” and “misled” because they were shown only some of the buildings. The Israeli prime minister who received perhaps the harshest treatment from a “frustrated” White House was Yitzhak Rabin. Today, of course, Rabin is remembered fondly in Washington for the concessions he made as part of the Oslo accords in 1993-1995. But Rabin was not very popular at the White House in the spring of 1975, when he balked at the Ford administration’s demand that he give strategic Sinai mountain passes and oil fields to Egypt in exchange for little more than a brief ceasefire.
In his book The Secret Conversations of Henry Kissinger, Matti Golan, the chief diplomatic correspondent for Ha’aretz, revealed what happened next. President Gerald Ford sent Rabin a telegram that was “tough, even brutal.” Ford “ominously warned of damaging relations between Israel and the United States” if Rabin failed to “consent to Egypt’s conditions.” When Rabin hesitated, Ford announced that Israel was to blame for the failure of the negotiations, and said the U.S. would undertake a “reassessment” of its Mideast policy. All American military aid to Israel was suspended in the meantime. gerald ford. Former President Gerald Ford blamed Israel for failure of peace negotiations and cut off military aid. (britannica.com)
Secretary of State Henry Kissinger cranked up the pressure by giving a series of off-the-record briefings to reporters in which he blasted Israel’s leaders. Rabin was “a small man,” Kissinger told the journalists; Defense Minister Shimon Peres and Foreign Minister Yigal Allon were consumed by “petty personal rivalries.”
Kissinger himself proved to be remarkably petty. He “directed that the special line connecting his office to the Israeli embassy should be removed”; all telephone calls by Israeli ambassador Simcha Dinitz to Kissinger were now transferred to Kissinger’s aides; and “when they met at Washington gatherings, it was no longer ‘Simcha,’ but ‘Mr. Ambassador.'” A worried Rabin tried to appease Washington by announcing a unilateral withdrawal of some of Israeli troops from near the Suez Canal. Washington’s response? “Kissinger let it be leaked to the press that he regarded the Israeli gesture as meaningless.” When Rabin visited Washington in June, the pressure intensified, according to Golan: “Ford warned Rabin right away that the approaching American elections would not get Israel off the hook. If there was no agreement with Egypt, Ford said, the United States would go to Geneva with a plan of its own, even if it lost him votes and stirred up opposition in Congress.” Confronted by these pressures, Rabin and his cabinet “simply caved in.”
Whether Likud or Labor, more than a few Israeli prime ministers have been stung by the barbs of a “frustrated” White House. No doubt the Israeli leaders have, in turn, felt frustrated that some American presidents have seemed to give short shrift to Israel’s legitimate security concerns. The good news is that an occasional outburst by an official on either side is no reason for panic; the America-Israel alliance has withstood may challenges and no doubt will withstand others in the future.
Dr. Rafael Medoff is founding director of The David S. Wyman Institute for Holocaust Studies and author of 16 books about Jewish history and the Holocaust.
king Israel Unius REI

ovviamente questo è il desiderio reale del NWO SPA FED AIPAC, perché loro, i FARISEI usurai satanisti massoni culto, non vogliono correre il pericolo di dover venire in ISRAELE, ecco perché io ho dimostrato che non esiste un futuro per ISRAELE nel NWO! ] [ chi non riconosce Unius REI dovrà affrontare l'IRA di JHWH: NON SI PUÒ manipolare UNIUS REI! ] Il mio Israele: IL MIO PRIMO ISTINTO E SEMPRE QUELLO DI accontentare OGNI RICHIESTA: sono felice di Poter VEDERE contente e felici tutte le persone, QUINDI FACCIO SEMPRE UN discernimento, PER DI DIRE: "NO" A QUALCUNO, Tutte Le Volte! Vorrei non dover mai dire di no per accontentare OGNI richiesta: quindi OGNI richiesta altruista: sarà esaudita! [Britannico Legislatore Esce governo ombra corso anti-Israele, messaggi antisemiti. 27 aprile, 2016. britannica membro del Parlamento (MP) Naseem "Naz" Shah, che ha suggerito che Israele dovrebbe essere trasferito negli Stati Uniti come una soluzione al conflitto israelo-palestinese, ha lasciato il suo posto. Deputato laburista Naseem "Naz" Shah-che dimora nel parlamento, nonostante smettere il suo ruolo in "governo ombra" del Regno Unito (gabinetto alternativa della opposizione parlamentare a quella del governo coalizione) - "senza riserve" si scusò per un Facebook Share 2014 che ha incluso un immagine del paese di Israele sovrapposto su una mappa degli Stati Uniti, con il commento "soluzione per il conflitto israelo-palestinese." il sito politico Guido Fawkes fu il primo outlet a riferire sul palo, come parlamentare, segretario privato a Shadow Cancelliere dello Scacchiere John McDonnell, il partito laburista britannico ha confermato le dimissioni di Shah il Martedì. "Problema risolto e salvare u spese bancarie per £ 3 miliardi di trasferire ogni anno!" Shah, che è musulmano, ha scritto nel post di Facebook. ". La loro terra e la vita di nuovo" Il post fornisce un elenco delle ragioni per cui piano di "delocalizzazione" di Israele sarebbe utile, come ad esempio i palestinesi ottenere "l'America ha un sacco di terra per ospitare un 51 ° stato"; "Il costo del trasporto sarà inferiore a 3 anni di spese per la difesa," e "i palestinesi avranno la loro terra e la vita indietro", il post letto.
"Medio Oriente sarà di nuovo sereno, senza interferenze straniere"; e "I prezzi del petrolio scenderanno, l'inflazione andrà giù, tutto il mondo sarà felice", dichiara. "Questo post di due anni fa è stata fatta prima che fossi un deputato. [Essa] non riflette le mie opinioni e mi scuso per qualsiasi reato che ha causato ", ha detto Shah in un comunicato. "Ho fatto questi posti al culmine del conflitto di Gaza nel 2014, quando le emozioni correvano alta intorno al conflitto in Medio Oriente. Ma questa non è una scusa per l'offesa che ho dato. "" Io cercherà di espandere il mio impegno e il dialogo esistente con le organizzazioni della comunità ebraica e lascerà i miei sforzi per combattere ogni forma di razzismo, compreso l'antisemitismo ", ha ha dichiarato. Inoltre, Jewish Chronicle di Londra il Martedì ha citato i messaggi antisemiti Shah fatti su Twitter nel 2014, alludendo che gli ebrei governano il governo. Shah è un membro della Commissione Affari della Camera dei Comuni di casa, che sta attualmente indagando l'aumento dell'antisemitismo nel Regno Unito. Di: JNS.org e Stati con Israele Staff
king Israel Unius REI

chi non riconosce Unius REI dovrà affrontare l'IRA di JHWH: NON SI PUÒ MANIPOLARE UNIUS REI! ] my Israele: IL MIO PRIMO ISTINTO È SEMPRE QUELLO DI ACCONTENTARE OGNI RICHIESTA: sono felice di poter vedere contente e felici, QUINDI FACCIO SEMPRE UN DISCERNIMENTO, PER DIRE DI: "NO" A QUALCUNO, tutte le volte! Vorrei non dover mai dire di no per accontentare ogni richiesta: quindi ogni richiesta altruista: sarà esaudita! [ British Lawmaker Quits Shadow Cabinet Over Anti-Israel, Anti-Semitic Posts. Apr 27, 2016. British Member of Parliament (MP) Naseem “Naz” Shah, who suggested that Israel should be relocated to the United States as a solution to the Israeli-Palestinian conflict, has quit her post. Labour MP Naseem “Naz” Shah—who is staying in the parliament despite quitting her role in the United Kingdom’s “shadow cabinet” (the parliamentary opposition’s alternative cabinet to that of the ruling coalition government)—“unreservedly” apologized for a 2014 Facebook post that included an image of the country of Israel superimposed on a US map, with the comment “solution for the Israel-Palestine conflict.” The Guido Fawkes political website was the first outlet to report on the post, as parliamentary private secretary to Shadow Chancellor of the Exchequer John McDonnell, the British Labour party confirmed Shah’s resignation on Tuesday. “Problem solved and save u bank charges for £3 BILLION you transfer yearly!” Shah, who is a Muslim, wrote in the Facebook post. The post gives a list of reasons for why Israel’s “relocation” plan would be beneficial, such as Palestinians getting “their land and life back.” “America has plenty of land to accommodate a 51st state”; “the transportation cost will be less than 3 years of defense spending,” and “Palestinians will get their land and life back,” the post read.
“Middle East will again be peaceful without foreign interference”; and “Oil prices will go down, inflation will go down, whole world will be happy,” she declares. “This post from two years ago was made before I was an MP. [It] does not reflect my views and I apologize for any offense it has caused,” Shah said in a statement. “I made these posts at the height of the Gaza conflict in 2014, when emotions were running high around the Middle East conflict. But that is no excuse for the offense I have given.” “I will be seeking to expand my existing engagement and dialogue with Jewish community organisations and will be stepping up my efforts to combat all forms of racism, including anti-Semitism,” she stated. Additionally, London’s Jewish Chronicle on Tuesday cited anti-Semitic posts Shah made on Twitter in 2014, alluding that Jews rule the government. Shah is a member of the House of Commons Home Affairs Committee, which is currently investigating the rise of anti-Semitism in the UK. By: JNS.org and United with Israel Staff
king Israel Unius REI

chi non riconosce Unius REI dovrà affrontare l'IRA di JHWH ] my Israele [ quando faccio qualcosa che non piace ad un tuo massone? mi mette il tempo di due minuti per poter pubblicare un articolo, sulla pagina di: https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion ANCHE QUESTA È UNA FORMA DI RIBELLIONE: NON SI PUÒ MANIPOLARE UNIUS REI!
king Israel Unius REI

chi non riconosce Unius REI dovrà affrontare l'IRA di JHWH ] Haggadah Scoperti a Chelmno morte Camp in Polonia. Il Shem Olam Olocausto e Faith Institute ha annunciato che un logoro Hagadah, insieme ad alcuni altri oggetti Passover, nascosto alla Chelmno morte Camp in Polonia è stato scoperto su di scavi presso il sito. Il Hagadah era evidentemente gravemente profanata dai nazisti, che avevano bruciato, eppure i passaggi relativi alla ricerca di hametz e altre sezioni è riuscito a sopravvivere.
Il Shem Olam Olocausto e Faith Institute è stato fondato nel 1996 da Rabbi Avraham Kreiger, con il preciso scopo di concentrarsi su "coronamento della comunità e lo spirito durante la Shoah," affermando: "Questa prospettiva rivela e analizza le sorgenti dello spirito e le potenze dell'anima, che si trovava fermo "nel corso di un" test fatale. "la Shem Olam Olocausto e Faith Institute ritiene che questo permette una migliore comprensione per la lotta tra fede ebraica e pura" la distruzione, il male e la degenerazione ".
chelmnoAccording a Kreiger, "I nazisti hanno detto ebrei che erano stati deportati a Chelmno che stavano per essere trasferiti in un lontano villaggio nella parte orientale; Hanno detto loro ogni persona poteva portare solo gli elementi leggeri con un peso complessivo di 3 a 4 chilogrammi (da 7 a 9 libbre). A causa del numero limitato di oggetti che sono stati autorizzati a trasportare, gli ebrei portarono i loro oggetti più importanti, ma molti portarono con sé le cose che appartenevano alla loro vita spirituale e l'identità ... "
Ha continuato, "Il semplice fatto che hanno aggiunto queste cose dimostra che essi erano fedeli alla loro fede, per la vacanza e la tradizione; hanno dimostrato che essi non lasciare che i tedeschi rompere il loro spirito. La maggior parte dei campi di sterminio non avevano tali oggetti lasciati alle spalle, ma dal momento che Chelmno è stato il primo campo di sterminio in terra polacca, i nazisti avevano ancora avere a loro disposizione un apparato sofisticato e, di conseguenza, alcune delle proprietà è stato sepolto, ed è sopravvissuto. " chelmnoThe Chelmno morte Camp era in funzione dal 7 dicembre, 1941 a marzo 1943. E 'ripreso le sue operazioni il 23 giugno 1944, ma è stato chiuso il 17 gennaio 1945. Tra 150.000 e 300.000 persone sono stati macellati in Chelmno morte campo quando era in funzione, con la maggior parte delle vittime sono ebrei. E 'stato a Chelmno che le prime uccisioni di massa di gas degli ebrei ha avuto luogo come parte della Soluzione Finale nazista, che ha cercato di eliminare il popolo ebraico dalla faccia del pianeta come parte della peggiore genocidio della storia umana. Sei milioni di ebrei sarebbero stati uccisi dai nazisti, che comprende i due terzi della comunità ebraica che esisteva in Europa a quel tempo. Ogni pomeriggio, gli ebrei sarebbe stato portato nel campo di Chelmno morte, in cui sono stati confiscati i loro oggetti di valore e sono stati costretti a spogliarsi. I nazisti hanno detto loro che sarebbero stati trasferiti in un campo di lavoro, ma che avevano bisogno di fare la doccia prima. I nazisti poi li spinse in un furgone travestito da bagno. Quando circa 50-70 persone sono state stipate dentro, i nazisti chiuse la porta e gasati le persone all'interno verso la morte. Ebrei, indossando ferro sui loro corpi per impedire la loro fuga, sono stati costretti a seppellire altri ebrei in fosse comuni. Un altro gruppo di schiavi ebrei risolto gli ebrei effetti defunti in modo che il Terzo Reich poteva utilizzare. La sopravvivenza di un Hagaddah è un esempio di ciò che Shem Olam chiama "l'umanità di un ampio segmento di ebrei che abitava nelle tenebre e nell'ombra della morte, in un mondo circostante di disumanità." Per Rachel Avraham
king Israel Unius REI

Haggadah Uncovered at Chelmno Death Camp in Poland. The Shem Olam Holocaust and Faith Institute announced that a worn-out Hagadah, along with some other Passover items, hidden at the Chelmno Death Camp in Poland has been discovered upon excavations at the site. The Hagadah was evidently badly desecrated by the Nazis, who had burnt it, yet passages related to the search for Hametz and other sections did manage to survive.
The Shem Olam Holocaust and Faith Institute was founded in 1996 by Rabbi Avraham Kreiger, with the express purpose of focusing on “the coping of the community and the spirit during the Shoah,” claiming, “This perspective reveals and analyses the wellsprings of spirit and the powers of the soul which stood firm” during a “fateful test.” The Shem Olam Holocaust and Faith Institute believes that this allows for a better understanding for the struggle between the Jewish faith and pure “destruction, evil and degeneration.”
chelmnoAccording to Kreiger, “The Nazis told Jews who had been deported to Chelmno that they were being relocated to a village faraway in the east; they told them each person could bring only lightweight items with a combined weight of 3 to 4 kilograms (7 to 9 pounds). Because of the limited number of items they were allowed to carry, the Jews brought their most important items, but many brought with them things that belonged to their spiritual life and identity…”
He continued, “The mere fact that they added these things shows that they were loyal to their faith, to the holiday and to tradition; they demonstrated that they did not let the Germans break their spirit. Most of the death camps had no such items left behind, but since Chelmno was the first death camp on Polish soil, the Nazis had yet to have at their disposal a sophisticated apparatus and consequently, some of the property was buried, and survived.”
chelmnoThe Chelmno Death Camp was in operation from December 7, 1941 through March 1943. It resumed its operations on June 23, 1944, yet was closed down on January 17, 1945. Between 150,000 and 300,000 people were slaughtered in the Chelmno Death Camp when it was in operation, with most of the victims being Jews. It was at Chelmno that the first mass killings by gas of Jews took place as part of the Nazi Final Solution, which sought to eliminate the Jewish people from the face of the planet as part of the worst genocide in human history. Six million Jews would be murdered by the Nazis, comprising two thirds of the Jewish community that existed in Europe at that time. Each afternoon, Jews would be brought into the Chelmno Death camp, where their valuables were confiscated and they were forced to undress. The Nazis told them that they would be transferred to a work camp, but that they needed to shower first. The Nazis then shoved them into a van disguised as a washroom. When about 50-70 people were crammed inside, the Nazis shut the door and gassed the people inside to their deaths. Jews, wearing irons on their bodies to prevent their escape, were forced to bury fellow Jews in mass graves. Another group of Jewish slaves sorted out the deceased Jews belongings so that the Third Reich could utilize them. The survival of a Hagaddah is an example of what Shem Olam calls ” the humanity of a large segment of Jews who dwelt in darkness & the shadow of Death, in a surrounding world of Inhumanity.”By Rachel Avraham
king Israel Unius REI

chi non riconosce Unius REI dovrà affrontare l'IRA di JHWH ] [ non esiste qualcosa nel mondo che può sopraffare il satanismo NWO CIA FED SPA GMOS TALMUD AGENDA: soltanto, Unius REI potrebbe farlo! [ chi non riconosce Unius REI dovrà affrontare l'IRA di JHWH ] e come dice Gesù: "chi non cerca la sua gloria, ma, la Gloria di Colui che lo ha mandato Holy JHWH, lui è credibile! " QUINDI UNIUS REI È CREDIBILE: pertanto, tutti mi dovete dare la realizzazione del Regno di ISRAELE .. subito! Perché non esiste una soluzione politica alternativa alla GUERRA MONDIALE!

========
Benjamin Netanyahu ] che io lo so, che, tu hai la risata facile: "ma ti prego non ridere adesso: perché Islamici sono la parte lesa!" [ se IMAM Rothschild insegnava la vera Teologia a SALMAN? poi, lui non si sarebbe messo a fare l'assassino, come suo fratello si mise a fare il finto morto: anche! ] ma, questa è la verità, se Rabbino Rothschild lui conosceva la vera TEOLOGIA? poi, Lui non avrebbe mai fatto l'usuraio, commerciante di schiavi che ruba il signoraggio bancario a tutti!

Benjamin Netanyahu ] che, adesso c'é soltanto da piangere [ quando Israele a rischio della sua per-annunciata estinzione, genocidio a tutti gli israeliani, conquistò miracolosamente: tutto il deserto egiziano? POI, A CHE TITOLO HA RESTITUITO QUEL TERRITORIO CONQUISTATO militarmente, se, poi, una qualsiasi persona che fosse sana di mente poi, già da allora, quando gli USA intimarono la restituzione del deserto egiziano: poi, tutti avrebbero potuto capire che, i FARISEI aveva condannato già a morte ISRAELE, e che, non ci erano riusciti a farlo uccidere ISRAELE.. MA DI UNA COSA PUOI ESSERE SICURO: "i Farisei? ci riproveranno, attraverso i salafiti, ad uccidere ISRAELE di nuovo!"

Benjamin Netanyahu ] ECCO PERCHÉ, TUTTE LE RELIGIONI E TUTTE LE ISTITUZIONI DEL MONDO SONO STATE COSTRUITE SUL SATANISMO! [ prendere il signoraggio bancario ad un popolo: è molto di più che: 1. rubare, 2. tradire, 3. COMPLOTTARE; 4. usurpare: molto più grave di un golpe a kiev ] sottrarre il signoraggio bancario: è rubare la realtà: è rubare lo spazio e il tempo, è trasformare in ologrammi i popoli: i popoli sono diventati cartoni animati. Chi ha il potere di creare il denaro è diventato un Dio! Perché, il denaro è una convenzione che misura il valore: il DENARO È UN ELEMENTO SPIRITUALE: ECCO PERCHÉ TUTTE LE RELIGIONI E TUTTE LE ISTITUZIONI DEL MONDO SONO STATE COSTRUITE SUL SATANISMO! o tutti i popoli riotterranno la loro sovranità monetaria, o non c'è soluzione: dobbiamo tutti auto-estinguerci con armi atomiche.. in modo definitivo!


e circa, i nostri fratelli gay, c'è qualcosa che il mio fratello SALMAN SAUDI ARABIA deve imparare! 1. è vero che: ogni PAROLA di Dio, di ogni religione: giustamente: li condanna tutti all'INFERNO, ma, questo tutti lo sanno: La MISERICORDIA di Dio, supera, è più grande della PAROLA di DIO! 2. Quindi questa è la preziosità di uno STato LAico: considerare tutti i cittadini: non in modalità religiosa! Quello che: è criminale è il secolarismo: che svaluta il valore sacro della vita umana, e pone lo Stato da servo, a Padrone dell'uomo!


===========

NON SI COMPRENDONO BENE I CONTORNI ETICI E GIURIDICI DI QUESTA RAZZISTICA VICENDA! SE, IO AVESSI UNA ATTIVITÀ, PERCHÉ MAI IO DOVREI RESPINGERE UN GAY? LUI È UN FRATELLO PER ME! LA OBIEZIONE DI COSCIENZA SI RISERVA, SOLTANTO PER CONDIZIONI DI ABORTO, E PER PRATICHE MATRIMONIALI: TIPO ADOZIONI GAY: SOLTANTO! NEW YORK, 28 APR - Il governatore repubblicano del Tennessee, Bill Haslam, ha firmato la contestata legge anti-gay. Un provvedimento che permette a consulenti medici e terapisti di rifiutare i clienti sulla base di convinzioni religiose e personali del professionista. In pratica la legge consentirà loro di negare i propri servizi a gay, lesbiche, bisessuali e transgender. "Credo sia ragionevole consentire a questi professionisti di decidere se e quando è meglio che un individuo venga seguito da qualcun altro, più adatto alle sue esigenze", ha detto il governatore commentando la sua decisione. Una decisione destinata a scatenare una nuova bufera dopo quella abbattutasi sulla North Carolina dopo l'approvazione della legge anti-transgender.

==================

AMA IL PROSSIMO TUO COME TE STESSO! MA, NEL CASO DELLA LEGA ARABA: I NAZISTI SHARIA SENZA RECIPROCITÀ, NOI COME DOVREMMO AMARE I MUSULMANI? QUINDI C'È UN PROBLEMA DI COMPATIBILITÀ E SICUREZZA SOCIALE, CHE LA LEGA ARABA METTE A REPENTAGLIO, PER DICHIARARSI I NOSTRI ALLEATI E AMICI, ED INVECE, LORO SONO I NOSTRI PEGGIORI NEMICI SUBDOLI, INVECE! Germania, meno sussidi a cittadini Ue Diritto a sussidi solo dopo 5 anni di lavoro senza aiuti Stato.
Marco Ricci
ahahah che presa in giro, casa e stipendio ai "migranti" che altro non sono che clandestini all'avventura e calci in culo agli europei! ringraziamo i comunisti e la chiesa. se non facevano venire tutta 'sta gentaglia ogni italiano che avesse voluto andare in germania avrebbe avuto diritti e difesa sociale. ora invece sarà trattato peggio di un "migrante". ottimo risultato.