BESTIALISMO SALMAN OBAMA

REUTERS DEVE ESSERE PROTETTO DA TUTTI I GOVERNI CHE SI DICHIARANO LIBERI! Egitto Sharia: non può giuridicamente querelare REUTERS, perché, è dovere del giornalismo è cercare "indiscrezioni", quando il regime nazista salafita saudita: che ha ucciso Giulio REGENI .. . proprio lui occulta le prove di questo omicidio! Tutto il NAzismo che vive amato e protetto in ONU e da OBAMA USA, come è il nazismo in tutta la Turchia: e sharia LEGA ARABA: il regime salafita: del CALIFFATO MONDIALE: internazionale islamica o galassia jihadista: tutti omicidi ideologici e sparizioni extra-giudiziarie.. che, tutto l'orrore, del Nazismo che, per la NATO vanno sempre bene! REUTERS DEVE ESSERE PROTETTO DA TUTTI I GOVERNI CHE SI DICHIARANO LIBERI!
==============
TANTO PER ESSERE PRECISI? NOI EUROPEI NON VOGLIAMO MANGIARE OGM: "FOTTI OBAMA TU E IL TUO MERCATO DI MERDA!"

OBAMA GENDER SODOMIA DARWIN: religion Baal Marduk JaBullon ] associati tu ad una cagna sesso bestialismo: profanazione depraVAzione: che, TU hai riempito il mondo con le tue porcherie PORNO: SESSO CONTRO NATURA COME PIACE AI TUOI ALLEATI ALLAH AKBAR SALMAN! NOI NON CI VOGLIAMO ASSOCIARE CON TE!

OBAMA GENDER SODOMIA DARWIN ] METTI NEL BUCO CULO SPA MONSANTO TUTTI I TUOI GMOS a.i. ALIENI DI MERDA! Migliaia di tedeschi scesi in piazza per dire no ad accordo su libero scambio USA-UE:

OBAMA GENDER SODOMIA DARWIN: religion lilit ] cosa ti fa crede, che noi siamo sacerdoti di satana: cannibali, come te, che, noi ci dobbiamo mangiare i geni dell'uomo nel pannocchia granturco Monsanto 666 gmos Spa FED NWO?

OBAMA GENDER SODOMIA DARWIN: religion Baal Marduk JaBullon ] associati tu ad una cagna sesso bestialismo: profanazione deprazione: che hai riempito il mondo con le tue porcherie! NOI NON CI VOGLIAMO ASSOCIARE CON TE!

sterminare tutti i gay intenzionalmente! ] [ esiste un complotto: SpA FED UE NATO: NWO, per fare uccidere tutti i GAY del mondo! loro da noi cristiani sono stati amati protetti, ma, il NWO ideologia GENDER Darwin: atei lobby Bildenberg e Spa Banche Centrali: nel loro odio estremo contro Gesù Cristo, stanno facendo islamizzare la EUROPA, per fare sterminare tutti i gay intenzionalmente!

in realtà sono BUSH E ROTHSCHILD CHE SONO DISPERATI: INSIEME A TUTTI I LORO COMPLICI: I CORROTTI SATANISTI MASSONI UN SOLO ANTICRISTO REGIME BILDENBERG! 25 APR - I due rivali di Donald Trump per la nomination repubblicana, Ted Cruz e John Kasich, hanno annunciato che coordineranno le rispettive strategie per cercare di contrastare l'ascesa del magnate immobiliare newyorchese. In particolare, secondo quanto scrive la Bbc online, Cruz rinuncerà alla campagna elettorale in Oregon e New Mexico per aiutare Kasich mentre quest'ultimo darà a Cruz "campo libero" in Indiana. Da parte sua, Trump ha commentato l'iniziativa affermando che i suoi rivali sono "assolutamente disperati" e "matematicamente morti". Trump ha un chiaro vantaggio su Cruz e Kasich in termini di delegati, ma potrebbe ancora non riuscire a raggiungere la soglia dei 1.237 necessaria ad aggiudicarsi la nomination. Se non dovesse riuscirci, alla convention repubblicana il partito potrebbe scegliere un altro candidato.

sharia Migranti: DEMONIO Obama, DICE: "ANTICRISTO Merkel è nel giusto!" ma, poi, sono loro che hanno permesso a ERDOGAN di dilaniare il popolo siriano attraverso il terrorismo islamico!

è una fortuna quando le lobby, SpA corporations FED, di usurai farisei monopolio petrolifero, incominciano a preoccuparsi della felicità dei poveri [NON AVEVAMO BISOGNO DI UN ALTRA PROVA DI COME HILLArY Clinton SIA IL TRADITORE! ] Miliardario Koch, meglio Hillary

QUINDI ISLAM È SATANISMO! ] [ miliardario #Koch? LUI È UN COGLIONE! [ Usa 2016 ] MA, critica #Trump #DONALD INGIUSTAMENTE! I MUSULMANI ALLE FRONTIERE DEVONO ESSERE FERMATI: 1. per mancanza di reciprocità con la LEGA ARABA, e, 2. perché voi mi dite dove sono i musulmani in Occidente: che fanno pubblica condanna degli orrori della sharia? Eppure islamici uccidono con troppa disinvoltura musulmani di ogni tipo, perché, questo deve essere dedotto: i musulmani sono sotto l'influsso demoniaco, per non essere in grado di condannare coloro che li uccidono tutti i giorni, cioè i salafiti. QUINDI ISLAM È SATANISMO!

miliardario #Koch? LUI È UN COGLIONE! [ Usa 2016 ] MA, critica #Cruz GIUSTAMENTE, perché bombardare a tappeto la #Siria, suscita due considerazioni: 1). è del tutto inutile: UCCIDERE TUTTI, perché #ERDOGAN #SALAFITA #islamico Satana #Allah Akbar, su mandato #MERKEL #OBAMA: le #Bestie di satana (UN SOLO ANTICRISTO NWO SPA FED) da 5 anni introduce: sharia califfato: morte a tutti gli #infedeli #dhimmi #sciiti e cristiani curdi yiazidi, ecc.. LUI introduce: e può anche introdurre: 8000 terroristi islamici al giorno in Siria impunemente! poi, 2). quelli che sono sopravvissuti ad ISIS al-Nursa, cioè, giordani, pakistani, egiziani, sauditi, turchi, ecc.. (il nuovo popolo della Siria che deve votare per Assad) loro mi devono dire come hanno fatto a sopravvivere ad #ISIS #sharia #Daesh #SALMAN!

COME i Salafiti Sauditi hanno creato il popolo dei PALESTINESI in PALESTINA? così hanno creato il popolo dei Siriani in SIRIA! TUTTI I SIRIANI CHE NON POSSONO DIMOSTRARE LA LORO IDENTITÀ SIRIANA? DEVONO ESSERE GIUSTIZIATI: per il delitto di genocidio: ideologia Erdogan e SALMAN!
============
************************
QUESTO È VERO SONO LE BANCHE CENTRALI SPA FED DEI FARISEI: TALMUD LUCIFERO KABBALAH MAGIA NERA, SPA MONSANTO SCIE CHIMICHE: RISCALDAMENTO GLOBALE: EFFETTO SERRA: METALLI NEI VACCINI, ECC.. CHE HANNO PRESO IL CONTROLLO DELLE NOSTRE FALSE DEMOCRAZIE MASSONICHE! ] [ Le forze di sicurezza russe propongono di abbandonare il liberalismo. Il presidente del comitato investigativo della Russia Alexander Bastrykin ha esortato a riconsiderare i principi della politica statale della Russia. Uno dei servizi di sicurezza fondamentali propone di abbandonare "il gioco di pseudo democrazia e pseudo valori": http://it.sputniknews.com/#ixzz46p20SVIt

A QUESTO PUNTO È MEGLIO REALIZZARE LA MONARCHIA: UNIUS REI, SUL MONDO: IL REGNO DI ISRAELE, QUINDI, SUCCESSIVAMENTE, REALIZZARE MONARCHIE IN TUTTI I PAESI DEL MONDO! LA DEMOCRAZIA MASSONICA HA FALLITO: NON È RIUSCITA A CONSERVARE NEANCHE I DIRITTI UMANI, E HA SCHIAVIZZATO I POPOLI PRIVANDOLI DELLA SOVRANITÀ MONETARIA!
soltanto Unius REI, nel suo Tempio Ebraico: può consacrare i RE in tutto il mondo! Perché ogni monarchia: è una unzione divina! Quindi decido io se qualcuno può essere degno di diventare Re

Re dei Re JHWH ] Governatore universale Unius REI consacra: tutti i Re del pianeta TERRA, nel suo Tempio Ebraico: sul Monte Sinai, nel Saudita MADIANA [ lorenzoJHWH UniusREI ] [ alleluia! Gloria a Dio JHWH per sempre!
***************************
=================

quando SALMAN Sharia ERDOGAN si divertono ] [ 20/04/2015 SIRIA. Mons. Zenari: preghiere a Beirut e Damasco per vescovi e sacerdoti rapiti. Timori sulla loro sorte. Il nunzio apostolico in Siria conferma che “col trascorrere del tempo” aumentano “i timori” sulla sorte dei vescovi ortodossi e p. Dall’Oglio. Da due anni sono nelle mani dei sequestratori, di loro non si hanno notizie. Il prelato ricorda che nel Paese vi sono “almeno 20mila persone scomparse” dall’inizio del conflitto.

11/04/2016 15:29:00 SIRIA. Al-Qaryatayn: 21 cristiani uccisi dallo Stato islamico, altri ancora nelle mani dei jihadisti. È quanto denuncia il patriarca siro-ortodosso Ignazio Aphrem II. Le uccisioni risalgono al tempo dell’assedio alla città e nelle settimane successive. P. Michel: "In corso trattative per liberare gli ostaggi, ma la situazione è confusa". Incertezze sulla loro sorte. I miliziani avrebbero cercato di vendere le donne cristiane come schiave.

30/06/2014 IRAQ - SIRIA L’Isis crocifigge i nemici e proclama il “Califfato” nei territori conquistati di Siria e Iraq
Le milizie islamiste sfruttano la croce, simbolo cristiano, per terrorizzare i rivali interni e i nemici. Nel fine settimana l’annuncio della nascita di uno “Stato islamico”; il leader Abu Bakr al-Baghdad è il nuovo “califfo”, al bando “democrazia e altre spazzature” occidentali. Dal Sinodo dei vescovi caldei appello alla pace e all’unità nazionale.

27/02/2015 SIRIA Siria, mons. Audo: falsa la notizia dell’uccisione di 15 cristiani rapiti, incerta la loro sorte
L’arcivescovo caldeo di Aleppo ha contattato il vicario di Hassaké e smentisce le voci sulle esecuzioni degli ostaggi da parte dello Stato islamico. Il nunzio apostolico a Damasco rinnova l’invito alla prudenza “perché è difficile avere notizie precise”. Resta incerta la sorte e il numero dei cristiani rapiti dai jihadisti.

26/02/2015 SIRIA Oltre 250 i cristiani nelle mani dello Stato islamico. Vicario di Aleppo: preghiere del Papa fonte di coraggio
Papa Francesco segue con attenzione la situazione in Siria e prega per la minoranza cristiana. Per mons. Georges Abou Khazen la vicinanza del pontefice è “di grande consolazione e aiuto”. La strada della pace “è lunga, ma la sola possibile”. Almeno 5mila cristiani in fuga dagli islamisti. Il Consiglio di sicurezza Onu condanna il sequestro.

====================

21/04/2016, [ quando SALMAN Sharia ERDOGAN si divertono, perché USA sono la BESTIA di Satana ] [ SIRIA - LIBANO. Patriarca Laham: Non dimentichiamo e preghiamo per i vescovi sequestrati. Da tre anni non si hanno notizie di mons. Yohanna Ibrahim, siro-ortodosso e mons. Boulos Yaziji, greco-ortodosso, di Aleppo. Gregorio III: Impossibile avere notizie certe; serve uno sforzo comune per la pace. L’augurio è che “il loro destino e la loro sofferenza” siano “un segno dell’avvenire”. Damasco (AsiaNews) - La comunità cristiana in Siria “non ha dimenticato” i suoi vescovi, perché “ogni volta che si tiene una preghiera comune si parla di loro, si pensa a loro”. Nei giorni scorsi “si è tenuta una celebrazione a Beirut” e lo stesso avverrà oggi “nella sede del patriarcato greco-ortodosso”, sempre nella capitale libanese. È quanto afferma ad AsiaNews il patriarca melchita Gregorio III Laham, commentando i tre anni trascorsi dal sequestro di mons. Yohanna Ibrahim e mons. Boulos Yaziji ad Aleppo, nel nord della Siria. Dal 22 aprile 2013 non si hanno notizie dei due prelati della chiesa siro-ortodosso e greco-ortodossa, la cui sorte resta avvolta nel mistero più fitto. Un sequestro “anomalo”, cui non sono seguite rivendicazioni né trattative concrete per ottenere il loro rilascio. Un duro colpo a queste Chiese d’Oriente, da sempre simbolo del dialogo interreligioso, di arricchimento spirituale e intellettuale per la regione. Mons. Yohanna Ibrahim, vescovo della diocesi siro-ortodosso di Aleppo e mons. Boulos Yaziji, arcivescovo della diocesi greco-ortodossa della città, sono stati rapiti poco prima delle 6 del pomeriggio nella località di Kafr Dael, a circa 10 km da Aleppo. Secondo alcuni testimoni i due prelati stavano trattando il rilascio di due sacerdoti p. Michel Kayyal (armeno-cattolico) e p. Maher Mahfouz (greco-ortodosso), sequestrati nel febbraio dello stesso anno. Giunti a un posto di blocco delle milizie ribelli, l'auto con a bordo i due vescovi è stata affiancata da alcuni uomini armati, forse jihadisti ceceni, che hanno sparato contro il veicolo, uccidendo l'autista diacono e sequestrando i prelati. Dalle testimonianze raccolte nelle ore successive al sequestro sarebbe emerso che il gruppo era composto da stranieri che non parlavano arabo. Tuttavia, da quel momento sulla vicenda è calato il silenzio, nessun gruppo ha rivendicato il gesto e ad oggi non è dato sapere nemmeno se i due vescovi metropoliti di Aleppo sono ancora in vita. Per questo la Chiesa siro-ortodossa e la Chiesa greco-ortodossa hanno organizzato un incontro di preghiera intitolato “Noi non dimentichiamo”, che si è tenuto il 19 aprile scorso a Beirut con l’obiettivo di mantenere vivo il loro ricordo. Alla funzione hanno partecipato personalità politiche e religiose di Libano e Medio oriente. Fra questi Habib Ephrem, presidente della Lega siriaca ha affermato che “questo sequestro non interessa a nessuno”. Ancor più duro l’ex ministro Faycal Karamé, secondo cui il rapimento è “un atto premeditato”, un “messaggio” ai cristiani per dir loro di “lasciare la regione” e dietro il quale vi sarebbe “la mano di Israele” anche se gli autori materiali sarebbero gruppi estremisti musulmani. Interpellato da AsiaNews Gregorio III, siriano, patriarca di Antiochia e di tutto l’Oriente, conferma che “da tre anni non si sa nulla di loro” e nessuna notizia circolata finora “ha un fondamento, non vi sono comunicazioni vere o verosimili in merito alla loro sorte”. È “impossibile”, conferma, avere “notizie certe”. “Quello che possiamo fare - prosegue il prelato - è rinnovare l’appello alla preghiera, perché vi sia una mobilitazione generale, internazionale, per la pace in Siria”. L’augurio, aggiunge, “è che il loro destino e la loro sofferenza siano un richiamo, un appello al mondo per la pace. Che questi due martiri siano un segno dell’avvenire, una croce sul cammino della popolazione siriana”. Il patriarca melchita afferma con forza che mons. Yohanna Ibrahim e mons. Boulos Yaziji “non sono dimenticati” e “ogni volta che si prega in comune, si parla di loro”. Da sempre critico per l’intervento delle potenze occidentali (e regionali) prima in Iraq e poi in Siria, che hanno esacerbato il conflitto, Gregorio III auspica che “il mondo si interessi a questa vicenda, che si occupi della crisi siriana, del dramma dei fedeli e del suo popolo nel complesso”. Questa ricorrenza, conclude, “spero possa essere occasione per lanciare un appello di pace. Serve un’alleanza universale per la pace, non statunitense, araba, russa. Ci vuole la buona volontà per far avanzare i colloqui e trovare un punto comune. Invece c’è chi attacca, vuole il caos, per alimentare il supermercato del denaro, degli interessi, delle armi… Con la guerra qualcuno ci guadagna!”.


  • Gennadij Padalka
  • Le esercitazioni congiunte di militari americani e giorgiani Noble Partner 2015 nei pressi di Tbilisi
  • Proteste contro il test della bomba H da parte della Corea del Nord
  • Barack Obama ed Angela Merkel alla conferenza stampa dopo colloqui di Hannover
  • Nagorno-Karabakh
  • Manifestazione a Chisinau
  • Matteo Renzi
  • Tank russo T-90S
  • Boeing 787-8 Dreamliner
  • Luna
  • Soldato siriano ad Aleppo
  • Bandiera della Corea del Nord
  • Presidente turco Recep Tayyip Erdogan (foto d'archivio)