Vittima ricatto a luci rosse

youtube 666 google NWO Satana DATAGATE, GMOS, A.I., NATO, CIA, biologia sintetica: ibridi cyborg: pieni di demoni massoni farisei rothschild Bush 322 bohemian grove SPA! [ voi siete la merda! ] perché se io guardo https://www.youtube.com/user/youtube/discussion senza essere entrato in google con mio account, in youtube, nella funzione dei commenti ( commenti più popolari ) io vedo pochi miei commenti, mentre se faccio l'accesso sembra che i ( commenti più popolari ) sono tutte le schede dei miei commenti? PERCHé, VOI PENSATE CHE LE PERSONE SONO STUPIDE? VOI DI TUTTO INTERNET, VOI AVETE FATTO UNA TRUFFA SATANICA! VOI AVETE PERSONALIZZATO UNA VISIONE DI INTERNET, PER OGNI PERSONA, OGNIUNO DI NOI, IN QUESTO PIANETA: è STATO TAGGATO DAL NWO SPA FMI, QUINDI SIETE VOI CHE DOVETE DECIDERE CHE TIPO DI REALTà OGNUNO DI NOI DEVE CONOSCERE! ] King of Israel Holy Trinity, First and last, The only God,there is no other except him,the spirit testify. I saw the LORD, hi talked with me: My LORD said...... Anyone who changed one of my commandments I will come and will take away his life....
Jesus Christ is my LORD The LORD of the whole universe amen. C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux
Che il dragone non sia il mio duce V. R. S. Vadre Retro satana Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana
Non mi persuaderai di cose vane S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto. Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
=======================
Benjamin Netanyahu ] QUì C'è DA IMPARARE [ ID proprietà web di Google Analytics DI YOUTUBE (ID unico) che mi paga, CHE è IN GUERRA CONTRO UN ID proprietà web di Google Analytics DI BLOGGER (ID diversi) che non mi ha mai pagato! QUESTA è UNA GUERRA IN FAMIGLIA TRA CAINO ED ABELE! TU IMPARA QUELLO CHE C'è DA IMPARARE! come pensavo mi è stata disattivata arbitrariamente, pur senza avere penalizzazioni, anche, la monetizzazione di questo canale  https://www.youtube.com/user/allDavidDuke/discussion  ! [ Monetizzazione ] Attiva Diventa un partner attraverso la monetizzazione pubblicando annunci sui tuoi video. Ulteriori informazioni ] mi sono state disattivate cancellate le iscrizioni, mi sono state cancellate le Parole chiave del canale, è stato cancellato il sito web associato, MA FORSE TUTTO QUESTO HA UNA SPIEGAZIONE RAZIONALE YOUTUBE NON ACCETTA ID monitoraggio proprietà Google Analytics, DI BLOGGER CHE IO AVEVO INSERITO!
    drink your POISON, made by yourself, amen   
Vesna Eci ] SAID [  King of Israel Holy Trinity, First and last, The only God,there is no other except him,the spirit testify. I saw the LORD, hi talked with me. My LORD said......Anyone who changed one of my commandments I will come and will take away his life.... Jesus Christ is my LORD. The LORD of the whole universe. 15 set 2015 Re d'Israele. Santa Trinità, Primo e ultimo, L'unico Dio, non c'è nessun altro tranne lui, lo spirito testimoniano. Ho visto il Signore, hi parlato con me. Il mio Signore disse ...... Chiunque ha cambiato uno dei miei comandamenti verrò e si toglie la vita .... Gesù Cristo è il mio Signore. Il Signore di tutto l'universo [ RISPOSTA ] yes amen amen amen ALLELUIA
====================
MY HOLY JHWH ] se qualcuno fa di Satana, in qualche modo, il signore CORANO TALMUD della sua vita, e si sottomette alla giurisdizione dei demoni, oppure, se qualcuno sbaglia, ostinandosi a permanere, in gravi peccati, poi, Satana lo può danneggiare ed uccidere anche questo peccatore! e perché, quando sbaglia satana e sbagliano i massoni suoi sacerdoti di satana: SALMAN BUSH, 322 kerry, Obama GENDER, e Darwin, 187AudioHostem e tutti i loro complici in google youtube NATO CIA e tutto il NWO? loro non devono mai essere colpiti a morte? IO PRETENDO di ottenere presto LA LORO DISTRUZIONE! quando sbagliano contro di me? devono morire!
=======================
copyright@youtube.com ] [ DEAR, il mio canale YOUTUBE UNIUSREI2 contenente soltanto gli originali dei miei 400 video, cioè, VIDEO fatti, esclusivemente da me, è stato chiuso senza penalizzazioni. e sanza avvisi di alcuna natura. Perché l'ex-direttore di youtube: Mistafield, or Synnek1, prima di essere licenziato: ma, oggi lui è 187AudioHostem lui ha ritenuto una mia colpa grave di tradurre in lingua inglese, molto lentamente, sezioni del libro della Sapienza di Re Salomone sulla pagina di: https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion (perché gli bruciava il GENDER DARWIN con le corna: a BUSH 322 KERRY a lui, e a tutti i sacerdoti di satana Obama Merkel TROIKA SPA FMI farisei salafiti tutti Enlightened by LUCIFERO: il Baal Gufo al Bohemian Groove, che, loro si sentivano bruciare GIà all'inferno: per la rabbia! in quanto le migliaia di utenti: che prima erano su questa pagina, per sacro rispetto, nessuno voleva scrivere, ma, tutti volevano leggere quello che il RE SALOMONE andava dicendo! ) ed anche se, io ero alla mia terza ora, di questo lavoro continuativo: tuttavia, io non avevo esaurito circa il 70% circa del piccolo libro di RE SALOMONE. QUINDI MORIVANO PER LA INVIDIA, TUTTI I SACERDOTI DI SATANA, PERCHé NESSUNO IN TUTTO IL MONDO OSAVA SPORCARE LA MIA PAGINA https://www.youtube.com/user/youtube/discussion! IN REALTà QUESTO è STATO UN GRANDE ABUSO CHE è STATO FATTO CONTRO DI ME, E IO CHIEDO LA RESTITUZIONE DI QUESTO mio CANALE: E LA COMPENSAZIONE DEI DANNI MORALI E MATERIALI! distinti saluti. LORENZO SCAROLA il mio indirizzo è al di fuori degli Stati Uniti, per la circoscrizione giudiziaria cui appartiene YouTube, e accetto la notificazione di atti processuali da parte dell'autore del reclamo. "Consapevole delle mie responsabilità penali, giuro di avere buoni motivi per ritenere che il materiale sia stato rimosso o disattivato per sbaglio o errata identificazione del materiale da rimuovere o disattivare." La mia firma è il mio indirizzo di posta elettronica Re: [0-8743000008941] UNIUSREI2 Grazie per avere contattato il team di YouTube responsabile del copyright e della conformità al DMCA (Digital Millennium Copyright Act). Esamineremo la tua richiesta nel più breve tempo possibile. Cordiali saluti, Il team di YouTube
===========================
Bush Obama Merkel IMF Hollande Cameron Tr0ika Pinotti Erdogan Salman RENZI STOLTENBERG CIA NATO BILDENBERG FARISEI SATANA ] ASSAD QUESTO VOSTRO CRIMINE DI GENOCIDIO? LUI NON LO HA FATTO! [ chi vi ha dato il pemesso di invadere la Siria con la jihad islamica? [ VOI MI AVETE UCCISO CON IL VOSTRO ESERCITO LIBERO SIRIANO TUTTI I 2 MILIONI DI CRISTIANI, VOI AVETE SPAZZATO VIA IL CRISTIANESIMO DOPO 2015 ANNI, IN SIRIA, ASSAD QUESTO VOSTRO CRIMINE DI GENOCIDIO? LUI NON LO HA FATTO!
=====================
PER TUTTI COLORO CHE CALUNNIANO I CATTOLICI E DICONO CHE ADORANO IMMAGINI OPPURE GLI IDOLI ] [ Icona. Il vangelo dipinto. Antonio Calisi spiega l’arte sacra a Bariby Alessia Colaianni  “La pittura adempie per gli ignoranti la stessa funzione che ha la scrittura per chi sa leggere; nella pittura gli ignoranti vedono gli esempi da seguire, in essa leggono coloro che non sanno leggere; e le immagini sono state poste nelle chiese non per essere adorate, ma solo ed esclusivamente per istruire le menti degli indotti”. Questa è una frase tratta dalla lettera al vescovo Sereno di San Gregorio Magno e permette di capire quanto arte sacra e comunicazione siano legate.
tutti i palestinesi devono andare in Siria, a sostituire i cristiani che sono stati sterminati! ] [ Netanyahu Shocked the UN With This Revelation. Don’t Say we Didn’t Warn You. Netanyahu ha scioccato l'ONU con questa rivelazione. Non dire noi non avvertire voi.  amen!
================
tutti i palestinesi devono andare in Siria, a sostituire i cristiani che sono stati sterminati da ERDOGAN! ] [ For all those who think Israel is just going to stand idly by while Obama threatens our future… you’ve got something else coming. Israel is ready to defend itself, by itself with or without the worlds approval. The Muslim Plan for Implementing Sharia Law in America Just Got Revealed Well, why shouldn’t they? Who’s stopping them? UK Islamist: 'I Want To See Every Single Woman In This Country Covered From Head To Toe' There is something extremely unnerving about Moslems enforcing their “Sharia law” in democratic countries. When this East London Sharia law-enforcer tells teh female broadcaster to “Cover up. Wear the Hijab.” her reponse is, “That’s absurd.” Is it? What if he threatened her with violence? A Sharia court ruling? Why is Great Britain is allowing this to go on in East London and what impact will it have on the rest of the Western world? Do we really want to wait and see? https://youtu.be/KaVXXQsAOjM Published: October 2, 2015 Pubblicato il 03 nov 2014. UK Islamist: 'I Want To See Every Single Woman In This Country Covered From Head To Toe'
=======================
PINOTTI SALMAN ERDOGAN MOGHERINI MERKEL TR0IKA BILDENBERG SATANA CIA NATO ] I VERI SIRIANI? voi ve li siete mangiati! [ con quali egiziani turchi sauditi, giordani, voi volete costringere ASSAD a fare un governo di coalizione, che lui ha sempre voluto fare questo governo di transizione con i siriani che voi avete sterminato? I VERI SIRIANI? voi ve li siete mangiati!  [ ] tutti i palestinesi devono andare in Siria, a sostituire i cristiani che sono stati sterminati da OBAMA SALMAN GENDER DARWIN! ] [ Crowd Cheers as Grandma joins the attacks on Jews! Prime Minister Benjamin Netanyahu called for national unity and resilience in the face of 2 consecutive days of terror attacks across Israel. “We are still in the face of a wave of terrorism,” Day 2 of Terror Attacks Across Israel https://www.youtube.com/watch?t=1&v=M5Yzxp5Pop0Day 2 of Terror Attacks Across Israel. Terror Attack Near Israel Police Headquarters. Terror Attack Near Israel Police Headquarters Thursday Morning.
===============
TUTTI I PALESTINESI DEVONO ESSERE DEPORTATI IN SIARIA! Palestinians Share Photos of Israelis they Brutally Murdered The Henkin family WATCH: 24 Hour Terror Blitz of Palestinian Terror Against Israelis 24 Hours of Violence Rock Israel tel aviv terror attack Palestinian Terrorist Stabs Five Israelis in Tel Aviv Terror Attack Israeli Bystander tackles terrorist WATCH: Bystander Who Tackled Terrorist Says He Felt No Fear Kiryat Araba attack Israeli Stabbed by Palestinian Terrorist in Kiryat Arba Ayatollah Ali Khamenei Iran’s Khamenei Bans Further Talks with US. Reggae Singer Matisyahu Meets with Shimon Peres Encouraging Israeli Support from Diaspora Jews WATCH: Star Matisyahu Urges Jews Everywhere to Visit Israel Now! Security forces seen at the site of the Petah Tikva terror attack. (Flash90) Israelis Suffer Five Palestinian Terror Attacks in One Day. Undercover IDF Soldiers Nab Terrorists WATCH: IDF Undercover Officers Put End to Palestinian Riot. Howard Stern Howard Stern Blasts Roger Waters for His Anti-Israel Bias
========================
TUTTI I PALESTINESI DEVONO ESSERE DEPORTATI IN SIARIA! Muslim Terrorism – Watch as The Entire Family Participates https://www.facebook.com/sharer/sharer.php?u=http://www.israelvideonetwork.com/muslim-terrorism-watch-as-the-entire-family-participates/ Gleeful Palestinians Share Photos of Murdered Israeli Victims. Palestinian hatred for Jews was readily apparent again in the wake of a recent terror attack as they proudly passed around photos of the victims. Palestinians have been celebrating the murder of Israeli terror victims by distributing pictures of their dead bodies and the terror scenes on Twitter and Facebook, the official PA daily Al-Hayat Al-Jadida reported. According to Palestinian Media Watch (PMW) that exposed this disgusting phenomenon, the most sought after photo is that of the dead bodies of the young Israeli couple Naama and Rabbi Eitam Henkin last Thursday. Their four children, aged 9, 7, 4, and 4 months, were also in the car at the time of the murder and witnessed the murders. According to the PA daily, the killing of the couple brings “joy” to Palestinians who see the killing as “heroic”. “Palestinian users of the social networks Facebook and Twitter posted. pictures from the scene of the settlement Itamar operation [the terror attack] south of Nablus, the most significant being the picture of the killed woman settler and her husband, alongside expressions of joy over the operation which they described as “heroic.” [Palestinian] citizens expressed their joy over this event,” Al-Hayat Al-Jadida reported. By: United with Israel Staff
 =======================
TUTTI I PALESTINESI DEVONO ESSERE DEPORTATI IN SIARIA! Dramitc Terror Chase in Jerusalem Caught on GoPro. old-city-soldiers. As terror wave continues, IDF crack down begin. The recent wave of attacks continued across Israel on Friday, when a 15-year-old Haredi Jew was stabbed on Shaul Hanavi Street in Jerusalem by and was lightly wounded. The attacker was neutralized by security forces at the scene. Just minutes after, a 47-year-old police officer was wounded in Kiryat Arba when a suspect tried to steal his rifle and was shot by other police officers. The incident occurred during a routine security check. The perpetrator was said to be in critical condition. One of the policemen was lightly wounded. Just a short while after the incident in Kiryat Gat, a female attacker was shot and seriously wounded after trying to stab a security guard at the entrace to the central bus station the northern city of Afula. The perpetrator was evacuated to a local hospital. Friday's attacks came after a long string of incidents that have wounded dozens across Israel in the past week, that have also led to violence against Arabs. Source: Ynet
=======================
TUTTI I PALESTINESI DEVONO ESSERE DEPORTATI IN SIARIA! "This U.N. Council encourages Hamas terror tactics" - Col. Kemp
Pubblicato il 30 giu 2015 MUST-SEE  VIDEO! Col. Richard Kemp, former commander of British forces in Afghanistan, addresses UN debate on the Gaza Inquiry report. Text of speech:  http://blog.unwatch.org/index.php/2015/01/22/2014-at-the-un-20-resolutions-against-israel-3-on-rest-of-the-world/ Col. Kemp's visit was hosted by UN Watch & NGO Monitor. He spoke on behalf of Amuta for NGO Responsibility. Video is copyright of UN Watch (c) 2015.  2014-2015 UNGA Session: 20 resolutions against Israel, 3 on rest of the world Published on January 22, 2015 in General Assembly by unwatch. Closed
GENEVA, January 22 - The U.N. General Assembly’s current 2014-2015 session has adopted a total of 20 resolutions singling out Israel for criticism — and only 3 resolutions on the rest of the world combined. See the texts and votes below.
The three that do not concern Israel are: one on Syria, a regime that has murdered more than 200,000 of its own people, one on Iran, and one on North Korea. Not a single UNGA resolution this year (69th session) is expected to be adopted on gross and systematic abuses committed by China, Cuba, Egypt, Pakistan, Russia, Saudi Arabia, Sri Lanka, Sudan, Yemen, Zimbabwe, nor on dozens of other perpetrators of human rights violations. 2014-2015 UNGA Resolutions (69th Session) CONdemning Countries
======================
 non fare lo strozzino rothschild! il tu bilancio è fortemente in attivo ma non ai danni delle persone! ] [ Poste Italiane, non lasciare a casa 100 lavoratrici e lavoratori #siamotuttiuptime @PosteNews #SIAMOTUTTIUPTIME [ Firma la petizione ] https://www.change.org/p/poste-italiane-non-lasciare-a-casa-100-lavoratrici-e-lavoratori-siamotuttiuptime-postenews?utm_source=action_alert&utm_medium=email&utm_campaign=408704&alert_id=LFtadkLKmY_D8zPtBw6lwJc3yRHZK%2BIu4GW3Jtzp2gO4ycZJqk%2F89M%3D Siamo lavoratrici e lavoratori di una società di call center di Roma, Up Time Spa, nata dalla cessione di ramo d’azienda della SDA Express Courier (società di corriere espresso 100% proprietà di Poste Italiane) che da ormai 15 anni lavora quotidianamente con professionalità per il monocliente Poste Italiane. Sda/Poste è proprietaria del 30% di Uptime mentre il resto della proprietà era del gruppo Gepin, cui faceva capo un tale Enzo Zavaroni, che lo scorso febbraio è finito in carcere per lo scandalo della bancarotta fraudolenta della ex Getek, oggetto di varie interrogazioni parlamentari.
A seguito di questo grave scandalo, Poste, società pubblica in procinto di quotarsi in borsa, e la sua controllata Sda stanno pensando, dopo 15 anni di intensi rapporti con questi signori, di ripulirsi l’immagine divincolandosi subdolamente da UpTime e dai suoi dipendenti, e lasciando a casa 100 lavoratrici e lavoratori, di cui la stragrande maggioranza sono DONNE e MADRI di famiglia, che hanno fondato il servizio assistenza clienti pacchi postali del numero verde di Poste, e che lavorano quotidianamente a contatto con la stessa dirigenza di Poste Italiane con grande professionalità e grande merito.
Poste pensa di toglierci il nostro lavoro, mettendolo a gara al prezzo più basso, dopo 15 anni! Si prepara a mettere per strada circa 80 mamme lavoratrici, e intere famiglie nate grazie all’amore di giovani uomini e donne, impiegati nel medesimo posto di lavoro. Vi preghiamo di firmare affinché Poste Italiane e SDA non lascino a casa 100 lavoratrici e lavoratori di un'azienda partecipata, ma che ci reinternalizzino: diritto SACROSANTO dopo 15 anni di lavoro. Grazie i lavoratori Up Time Spa di Roma
===========================
Vergüenza, lorenzo. Lo de ayer fue una vergüenza. Los provida fuimos censurados. Así, literalmente: CEN-SU-RA-DOS
Así que ahora más que nunca #CepalNoMeRepresentas ¿Quieres mostrar tu queja a sus máximos responsables?
http://www.citizengo.org/es/29896-dejen-atacar-no-nacidos-protejan-vida Te cuento. Varios miembros de la sociedad civil estábamos invitados a participar. A las 12 iban a dar chance a dos portavoces, una feminista y una joven provida, Sofía Martínez. La feminista habló. Y cuando le llegó el turno a Sofi, interviene Patricia Chemor, representante de México antela CEPAL y ¡da por concluída la participación de la sociedad civil! Así, como lo estás leyendo. ¡Una vergüenza! Te puedes imaginar que no nos quedamos callados. Sacamos nuestras pancartas (ver foto) y exigimos que se escucharan nuestras conclusiones. Nueva negativa. Más tensión. Se armó el lío… Puedes ver más fotos aquí Así que Chemor nos dijo que "con gusto” nos ofrecía un espacio privado a las 6 de la tarde. Por si no había quedado claro nos dijeron que sería para hablar de procedimientos, pero no de contenido... Te lo traduzco: "¿Por qué no os calláis? No os vamos a escuchar porque no queremos. Pero si os quedáis tranquilitos, os desahogáis a las 6 de la tarde, eso sí, en un sitio que no os escuche nadie”. O sea, pura democracia… No nos vamos a quedar tranquilos, lorenzo. Vamos a llevar tu voz hasta la última esquina de la CEPAL. No es digno que se CENSURE de esta manera a quien no piensa como ellos. ¡No lo vamos a aceptar! #CEPALnoMeRepresentas http://www.citizengo.org/es/29896-dejen-atacar-no-nacidos-protejan-vida Si ya firmaste, por favor, comparte esta campaña para que más gente pueda sumarse. ¿Puedes publicarla en tu muro de Facebook? Como te dije, lorenzo, el objetivo de esta cumbre es desarrollar los objetivos de Población de Montevideo. O sea, aborto y 'matrimonio' entre personas del mismo sexo para toda América Latina
Puedes ver todos los detalles aquí ¿Y qué es lo que querían decir los jóvenes y no les dejaron? Rescato algunos testimonios:
No necesitamos ideología de género ni controles poblacionales impuestos Los "derechos sexuales" no existen en ningún tratado internacional, es ideología queriendo imponerse La agenda de los jóvenes no es sólo sexual, requerimos desarrollo y oportunidades Matar a miles de bebés en el vientre materno no nos hará un mejor país
Poner un granito de arena en esta defensa por la vida y la familia El aborto No es prevención
Los jóvenes no necesitamos una agenda que nos lleve a cuestiones sexuales, necesitamos oportunidades laborales, económicas, de desarrollo ¡No lo vamos a tolerar! Gracias por alzar la voz de la América Latina real.
Te contaré cómo termina todo. De todas formas, iremos actualizando en la campaña para que puedas seguir lo que pasa en tiempo real. Un abrazo, Luis Losada Pescador y todo el equipo de CitizenGO
PD. No vamos a permitir que censuren a los provida de América Latina. ¡Somos tu voz! Gracias por alzar la voz de la América Latina REAL. http://www.citizengo.org/es/29896-dejen-atacar-no-nacidos-protejan-vida

Vergogna, lorenzo. Ieri è stata una vergogna. Il provida sono stati censurati. Così, letteralmente: CEN-SU-RA-due
Così ora più che mai #CepalNoMeRepresentas vorrei mostrare il vostro reclamo al suo più responsabile?
http://www.CitizenGO.org/es/29896-Dejen-atacar-no-nacidos-protejan-Vida vi dico. Diversi membri della società civile sono stati invitati a partecipare. Alle 12 sarebbe dare la possibilità a due portavoce, una femminista e una giovane pro-vita, Sofía Martínez. La femminista ha parlato. E quando venne il momento di Sofi, Patricia Chemor interviene, rappresentante del Messico antela Cepal e dà finito la partecipazione della società civile! Così, come si sta leggendo. Un vero peccato! Potete immaginare che non eravamo silenziosi. Otteniamo il nostro banner (Vedi foto) e la domanda che le nostre conclusioni essere sentito. Nuovo rifiuto. Più tensione. Il disordine era armato... Si può vedere altre foto qui modo Chemor ci ha detto che "calorosamente" ci ha offerto uno spazio privato alle 6 del pomeriggio. Se non fosse stato chiaro che ci hanno detto che sarebbe stato a parlare delle procedure, ma non il contenuto... Tradurre per voi: "perché non calláis? Non stiamo andando ad ascoltare perché non vogliamo. "Ma se soggiornate tranquilitos, si desahogáis a 6, che sì, un sito che non ascolto a nessuno". Vale a dire la democrazia pura... Non stiamo andando a stare tranquillo, lorenzo. Porteremo la tua voce per l'ultimo angolo della Cepal. Non è degno che si censura in questo modo chi non la pensa come loro. Lo faremo non e ' OK! La http://www.CitizenGO.org/es/29896-Dejen-atacar-no-nacidos-protejan-Vida #CEPALnoMeRepresentas se ti sei già registrato, si prega di condividere questa campagna modo che più persone possono partecipare. Puoi pubblicarlo sulla tua bacheca di Facebook? Come ho detto, lorenzo, l'obiettivo di questo vertice è di sviluppare gli obiettivi della popolazione a Montevideo. Cioè, l'aborto e 'matrimonio' tra persone dello stesso sesso per l'America Latina Si possono vedere tutti i dettagli qui e che cosa volevano dire i giovani e non lasciano? Ho salvato alcune testimonianze:Non bisogno di ideologia di genere o popolazione controlli imposti "diritti sessuali" non esistono in qualsiasi trattato internazionale, è ideologia vogliono spingere l'agenda della gioventù non è solo sessuale, abbiamo bisogno di sviluppo e opportunità uccidere migliaia di bambini nel grembo materno non ci renderà un paese migliore Mettere un granello di sabbia in questa difesa dalla vita e dalla famiglia non aborto è prevenzione I giovani non hanno bisogno di un'agenda che conduce alle questioni sessuali, hanno bisogno di opportunità di lavoro, economica, lo sviluppo non tollera! Grazie per aver sollevato la voce dell'America latina vera e propria. Vi dirò come va a finire. In ogni caso, saremo aggiornando nella campagna di modo che potete seguire ciò che sta accadendo in tempo reale. Un abbraccio, Luis Losada Fisher e il personale di CitizenGO
PD. Non permetteremo che essi censurare alla pro-vita dell'America Latina. Siamo la tua voce! Grazie per aver sollevato la voce dell'America latina vera e propria. http://www.CitizenGO.org/es/29896-Dejen-atacar-no-nacidos-protejan-Vida
Esta campaña está apoyada por Alianza Internacional por la Juventud, Asociación de Médicos por los Derechos Humanos en Guatemala, Argentinos Alerta, Sumando Vida, ALAFA, Dilo Bien Latam, Coalición Puetorriqueña por Amor a la Niñez, Save the Family, Coalición Nacional por la Vida y la Familia (México), Profesionales por la Ética AC (México), Unidos por la Vida Colombia, Fundación Vida y Familia (Panamá) y Alianza Panameña por la Vida y la Familia., Corporación Maternitas Chile, Generación Provida Paraguay, Movimiento Blanco (México), Population Research Institute, Fundación Si a la Vida de El Salvador, Red Familia Colombia, Fundación Familia y Futuro (Ecuador), Salvemos la Familia (Paraguay), Grupo de Acción Cristiana (Rep. Dominicana), Alerta Perto Rico, Enlace AC (Guatemala),  Fundación Rebeca Rivera Tull, Red por la Vida y la Familia (Chile), Jóvenes por la Paz (México), Red Interamericana de Derechos Humanos, Conciencia y Participación (México), La Familia Importa, Consejo de Laicos de Bolivia, Sí a la Vida Guatemala, Foro Nacional de la Familia (Colombia), Cristianos por la Vida (Chile), Foro de Diálogo Civil (Paraguay), Amigos del Maule por la Vida (Chile), Cruzada Nacional por la Esperanza (México), Derecho a Vivir Guatemala
#CepalNoMeRepresentas
Para más información:
Guía operacional para la implementación del consenso de Montevideo en Población y Desarrollo
Segunda reunión de la CEPAL en Población y Desarrollo
Informe regional Beijing en Latam
Las feministas se movilizan para la II cumbre regional de Población y Desarrollo: "Mi cuerpo, mi territorio"
==========================
Del 6 al 9 de octubre tendrá lugar en México DF la revisión del  llamado Consenso de Montevideo de la Comisión Económica para América  latina y Caribe, CEPAL, organismo dependiente de Naciones Unidas. El llamado consenso de Montevideo fue el documento aprobado en la reunión mantenida del 12 al 15 de agosto de 2013. El objetivo de la
reunión de México es evaluar los avances y replanificar objetivos.
El documento de trabajo censura lo que –a su juicio- son retrocesos, “síntomas de estancamiento y retroceso en la región”. Citamos textualmente: Resurgimiento de discursos conservadores: oposición del aborto, exaltación de la familia
    La ideología de la familia como valor ha florecido el resurgimiento de la alianza entre los sectores más conservadores
    Resurge con éxito la oposición al aborto Los derechos sexuales y reproductivos siguen siendo una asignatura pendiente limitando fuertemente la autonomía de la mujer. En su opinión, las “restricciones a los derechos reproductivos de los adolescentes” supone una “imposición de la maternidad no deseada” El informe también lamenta que en Chile, El Salvador, Honduras,  Nicaragua y Republica Dominicana “el aborto no haya sido despenalizado
    en todas sus circunstancias” Entre los informes nacionales, Bolivia se queja de que los obstáculos que encuentra para implantar su plan integral de prevención del embarazo adolescente: “La Iglesia católica limita las posibilidades de ejercer los derechos sexuales y reproductivos” Por su parte, Chile, señala que su primer reto es la despenalización del aborto:
“El régimen legal prohibitivo importa la negación de los Derechos Humanos de las Mujeres” Entre lo que consideran éxitos y avances destacan la ley de identidad de género en Argentina y el matrimonio entre personas
del mismo género en Argentina, Uruguay, Colombia y Brasil. También se felicitan por la legalización del aborto en Uruguay en el 2012 y por la sentencia T.-841 de la Corte colombiana que permite el aborto bajo el supuesto de “daños a la salud mental” de la madre. Entre los objetivos para la agenda del futuro se encuentra el acceso universal a la salud sexual y reproductiva (eufemismo de aborto) y a los métodos anticonceptivos. Además, el feminismo debe avanzar “promoviendo la democracia dentro de la propia familia, con políticas de derechos de todos sus miembros,
incluída la política de libertad sexual”. Incluso llegan a asegurar que para el desarrollo no es necesaria la familia, pero sí la perspectiva de género: “El desarrollo económico y
democrático, la estabilidad política, la generación de empleo y la
promulgación de leyes son condiciones para el desarrollo siempre y
cuando dicho proceso integre la perspectiva de género”
Sin duda se trata de una agenda con un marcado sesgo ideológico,
 que en lugar de reconocer el derecho a la vida y el apoyo social a las
mujeres con embarazos en dificultad, defienden el descarte de la vida
‘incómoda’. En lugar de defender la familia como célula básica de la sociedad y
factor de estabilidad y desarrollo, la consideran una “ideología” y una
amenaza. Por supuesto no es lo que piensa la sociedad latinoamericana ni sus jóvenes. Muéstrales tu oposición.
=============================
Rothschild Merkel tr0ika Bush 322 Obama GENDER Darwin scimmie Kerry ] voi siete delle troie! perché non fate abortire anche le nove ANNI, 4 bambine mogli di SARMAN MAOMETTO ERDOGAN? Voi prima fate e cReate le puttane, TROIE GENDER COME VOI e poi, le fate abortire soltanto perché la vostra logica è quella di satana! CERCATE DI REALIZZARE NEL POPOLO LA VIRTù PIUTTOSTO! Su agenda ideológica no me representa. Muy Srs. míos: He repasado el llamado consenso de Montevideo y su agenda para la próxima reunión del 6 al 9 de octubre en México DF. Observo que en lugar de defender el derecho a la vida y promover política sociales de apoyo a la maternidad, defienden el derecho al aborto, que como sabe, no está recogido en ningún tratado internacional. Observo también que en lugar de defender y promover a la familia como célula básica de la sociedad y factor de desarrollo y estabilidad, la consideran una “ideología conservadora”. En lugar de promover leyes y políticas con perspectiva de familia, promueven leyes y políticas con perspectiva de género. Si de verdad quieren comprometerse con el futuro de la región, su desarrollo económico, social y democrático, necesariamente deberán de hacerlo con las familias sin descartar a nadie. Si su agenda permanece en posiciones ideológicas estrechas, quiero que sepa que no me representa. Atentamente, [Tu nombre]
Rothschild Merkel tr0ika Bush 322 Obama GENDER Darwin scimmie Kerry ] voi siete delle troie! perché non fate abortire anche le nove ANNI, 4 bambine mogli di SARMAN MAOMETTO ERDOGAN? Voi prima fate e cReate le puttane, TROIE GENDER COME VOI e poi, le fate abortire soltanto perché la vostra logica è quella di satana! CERCATE DI REALIZZARE NEL POPOLO LA VIRTù PIUTTOSTO! CEPAL practica censura y bloque a quien piensa diferente #CepalNoMeRepresentas El 6 al 9 de octubre próximos se reúne la CEPAL en México DF con la intención de avanzar en la agenda de Montevideo: aborto, matrimonio entre personas del mismo sexo y legalización de la marihuana. ¿Han escuchado a los jóvenes? No. Nos han censurado. ¡Alza tu voz! #CepalNoMeRepresentas CEPAL: ¡Escuche a la América Latina real! Mantenme informado acerca de ésta y otras campañas de Alianza Internacional por la Juventud. CitizenGO protegerá tu privacidad y te mantendrá informado/a sobre ésta y otras campañas.
=============================
6 Critical Truths to Understand about Anger. [ BUT, MY UNIUS REI Anger? KILL YOU! ] [ EIH ERDOGAN TU FATTI UNA CAMOMILLA, OPPURE TU VAI A MOLESTARE LA TUA MOGLIE BAMBINA DI 9 ANNI! ] The Bible has a lot to say about anger. i don’t mean righteous anger, the kind of anger we can experience toward injustice or evil but sinful anger. Many times we may feel we are “righteous” in our anger because someone wronged us. Anger often involves our sense of justice. But it’s very easy to slide into sinful anger, hatred, and bitterness. Here are some Biblical truths and principles that God has used to help me make progress in conquering my own sinful anger. Anger is not caused by other people or our circumstances. It comes out of our own hearts. For out of the heart come evil thoughts, murder, adultery, sexual immorality, theft, false witness, slander. MT 15:19 No one else can make you angry. Circumstances don’t cause your anger. Anger is your own sin. David Powlison says our hearts are like sponges. If I squeeze a sponge and black ink comes out, it might seem that the squeezing caused black ink to come out. Yet I might squeeze another sponge and have clear water come out. So, it was not the squeeze that caused the ink to come out, but ink came out because that was what was in the sponge. The squeeze merely revealed what was there in the first place. Other people and circumstances can “squeeze” our hearts and if anger comes out, it is because that’s what was in our heart. Anger is caused by our own unfulfilled desires. What causes quarrels and what causes fights among you? Is it not this, that your passions are at war within you? You desire and do not have, so you murder. You covet and cannot obtain, so you fight and
quarrel. You do not have, because you do not ask. JA 4:1–2 james says our own “passions”—cravings and desires—cause all our quarrels and fights. We desire and do not have; so, we murder, fight, and quarrel. In other words, we want something and we don’t get it; so, we get angry. Whenever you are angry ask yourself, “What is it that I
want right now that I’m not getting?” Once I told my kids to go to bed and heard them wrestling and throwing things upstairs. When I went up I said, “You’re making me mad,” to which one replied, “But you have said
no one else can make you mad.” I said, “You’re right. You are disobeying me, which tempts me (squeezes me), and it is my anger, my sin.” When I went downstairs I asked myself, “What do I want that I’m not getting?”
My answer: I wanted to relax. I wanted kids who always perfectly and immediately obeyed. I wanted to watch TV, not oversee bedtime. Anger won’t make anyone do the right thing. Know this, my beloved brothers: let every person be quick to
hear, slow to speak, slow to anger; for the anger of man does not produce the righteousness of God. JA 1:19–20
many times we think anger will motivate others to do the “right” thing. Parents think anger will make their kids do the right thing, or act “righteously.” But anger won’t produce the righteousness of God. Anger might make kids outwardly obey, like little Pharisees, but it won’t change their hearts. Anger won’t produce inward righteousness in our
spouse or coworkers. Anger does no good. Anger toward another person is murder of the heart. “You have heard that it was said to those of old, ‘You shall not murder; and whoever murders will be liable to judgment.’ But I say
to you that everyone who is angry with his brotherc will be liable to judgment; whoever insultsd his brother will be liable to the council; and whoever says, ‘You fool!’ will be liable to the hell of fire.” MT 5:21–22
We tend to downplay the seriousness of anger. “I was just venting” or “letting off steam.” But Jesus said anger is murder of the heart and a violation of one of the 10 commandments. It can make us subject to the
very hell of fire. anger makes things worse. a harsh word stirs up anger. PR 15:1 A hot-tempered man stirs up strife. PR 15:18
Not only does anger fail to produce righteousness, it makes things worse. It stirs up anger in others. It stirs up strife. It has the opposite effect to what we are desiring. Anger opens the door for Satan. Be angry and do not sin; do not let the sun go down on your anger, and give no opportunity to the devil. EPH 4:26–27 when we “let the sun go down on our anger” or fail to deal with it in a timely fashion, either by asking forgiveness, forgiving others, or working things out with them, it opens the door for Satan to tempt us to bitterness, revenge, slander, and a host of other sins. Cain’s anger at Abel led him to kill his brother. Anger is serious. We must deal with
it quickly. These truths have helped me numerous times when I’ve been tempted to anger. I’m not saying I’ve conquered it and I never sin in anger. But by God’s grace, understanding these things has helped me make progress. I
hope you, too, will find God’s Word and Spirit help you make progress in overcoming anger. http://www.biblestudytools.com/blogs/mark-altrogge/6-critical-truths-to-understand-about-anger.html
SACERDOTI DI SATANA BUSH 187AUDIOHOSTEM ] se non la smettete di mandarmi predatrici sessuali? io vi denuncerò per stalking (letteralmente, 'fare la posta')!
=================
NON è FACILE ESSERE UN CARNEFICE COME UNIUS REI! MA, se tu potessi vedere il tuo peggiore nemico ERDOGAN MAOMETTO ROTHSCHILD SALMAN all'inferno e tutte le sue vittime innocenti in PARADISO? poi della sua disperazione? certo, tu avresti troppa pieta di lui! [ 3 Powerful Gospel Truths for Addressing Homosexuality. the Association of Biblical Counselors (ABC) exists to encourage, equip, and empower people everywhere to live and counsel the Word, applying the Gospel to the whole experience of life.    Encourage: ABC provides a fellowship by Jeremy Lelek
    Imagine struggling with an incessant issue wherein its history is filled with harsh stigmatism and bigotry. Imagine suffering under this daily condition feeling as though you were a shameful, less-than-human, unlovable outcast. To make things worse, the place where you go to worship God regularly spouts condemning slogans against the very
struggle with which you are wrestling. Words such as evil and abomination become a part of your psychological identity because anyone who suffers from your issue is given these labels. Your daily emotional companions
are shame, self-condemnation, depression, and confusion. Then imagine you stumble upon a respected ministry that touts they have the answer for what ails you. Simply go through their program, they claim, and your shameful tendencies will be eliminated. You hear testimonies of others who once identified as gay that now live “straight” lives—some even marrying a person of the opposite sex and developing a seemingly fulfilling relationship.    Hundreds of men and women have traveled down a very similar path as the above vignette. Unfortunately, the destination of their journey fell far short of their expectations. Upon completion of the program they maintained an emotional high that continued to motivate them for a time, but eventually, the relentless nature of their hearts seeped through their religious fantasy and ultimately they had to come to grips with the fact that their same-sex attractions were still alive and well. Back to the closet of secrecy they were confined. They struggle with a strong sense of failure because their same-sex attractions are still present. Now married with no physical attraction to their spouse, what seemed a promising dream is now a dismal nightmare.
    I know very respected and godly researchers who are far more expert than I as it regards Reparative Therapy (a model that is supposed to reorient a person’s sexual attractions), and in no way am I slandering their work or their names. If there is an intervention that could resolve, for many, what is a tormenting issue, then thanks be to God if
such a discovery is ever made. Yet I think the Bible offers something far more hopeful to people wrestling with homosexuality than the eradication of symptoms (i.e., same-sex attraction), and I believe we place homosexuality in a special category of sin when we treat it so differently than other struggles we face as a fallen people. 
For example, would we ever tell a married man who struggles with lust that we are going to take him through a therapeutic intervention where he will become solely attracted to his wife? Would we raise his hopes that upon completing therapy he will not wrestle with attraction towards other women ever again—that his lust for others will be eradicated from his heart? I certainly would make no such promises, and the Bible doesn’t either. This line of reasoning would be akin to telling a depressed or anxious counselee that because he has counseled with me he will never experience depression, sadness, anxiety or fear again. This logic completely denies the brokenness in our hearts caused by depravity, and sets a dangerous foundation for condemnation and despair.When our efforts are primarily aimed at symptom alleviation or
behavioral modification, then I believe we are completely missing the mark and likely hurting those we serve. We may inadvertently create a system of redemption that is centered more in experiential management of
 sin rather than teaching people to rest in the full and complete work of Jesus Christ. Instead of helping others experience Jesus’ words when he urged sinners, “Come to me, all who labor and are heavy laden, and I will give you rest. Take my yoke upon you, and learn from me, for I am gentle and lowly in heart, and you will find rest for your souls. For my
 yoke is easy, and my burden is light” (Matt. 11:28–30), we unintentionally place upon their shoulders a “yoke of slavery” (Gal. 5:1) with our therapeutic interventions.Once hope is placed in our systems, they no longer find peace in the
gentle and safe refuge of Jesus, but instead experience a life “severed from Christ” (Gal. 5:4)—a
 life where the Gospel becomes tragically silent and the noise of legalism becomes deafening. It is here I believe the promises offered by models such as Reparative Therapy stray from the redeeming work of God who is accomplishing His transformation of the saint “in all things” (Rom. 8:28–29).     The Redeeming Hope of the Gospel    1. The Gospel and Christian Life are about God    When I counsel those struggling with homosexual attraction, one of the
first things I want them to do is trust God. Now, when I use the word struggle,
 I am referring to a person who has not accepted homosexuality as being morally right, but who daily fights against these desires wishing they didn’t exist in the first place. By the time such individuals reach my
office, they have promised themselves 100s of times that they will never lust after the same sex again or look at homosexual pornography again or engage in other homosexual activities again. Such promises are always
 broken, leaving them in a cycle of shame and condemnation. Since they are unable to completely eliminate their sin, they often turn from God. It is not unusual for me to tell such a person, “It is time to gaze upon God’s faithfulness not your own.” Jesus knows the burden of sexual temptation, and He has profound sympathy for anyone whose hearts are
captured by this issue (Heb. 2:17–18; 4:14–15). He is also committed to saving and transforming His own so that they reflect children of glory (Rom. 8:28-29; 1 Thess. 4:3).Does this mean that He has promised to remove all sexual affections or
any sexual affection completely? No. As a matter of fact, the Bible tells us that there is a war raging in our hearts that will not rest until we see Him face to face (Gal. 5:16–17). What God promises is His presence and faithfulness (Heb. 13:5). His presence to hold His children through any storm in life until the day of resurrection (John 6:37–40). He promises His presence as our Helper to empower us to walk wisely and resist sin (John 14:16–17). He promises His faithfulness to not allow anything to separate us from His love (Rom. 8:37–39). He assures us of His faithfulness to complete His work of redemption in our lives (Phil. 1:6).  Very often it is in the presence, not the absence, of our sinful struggles that God magnifies the beauty and value of His faithfulness. The struggle is often an occasion for rich abiding worship.    2. The Redeeming Work of the Gospel Enables Us to Hear and Obey God. When Paul is addressing the Corinthians regarding sexual sin, he doesn’t tell them that if they just believe, God will remove all their, ungodly sexual temptation. Instead, he assumes the possible presence of such temptations and writes things like, “Flee sexual immorality” (1 Cor. 6:18a) and “… for you were bought with a price. So glorify God in your body” (1 Cor. 6:20).    When the author of Proverbs is counseling his son, he doesn’t treat him as though he will not wrestle with sexual temptation, but offers wisdom when such imminent temptation arises. Concerning the adulteress, he warns, “Keep your way far from her, and do not go near the door of her house” (Prov. 5:8), “Do not desire her beauty in your heart, and do not let her capture you with her eyelashes” (Prov. 6:25), “Let not your heart turn aside to her ways; do not stray onto her paths” (Prov. 7:25).The inference of both Paul and the author of Proverbs is that sexual temptation is a possibility, and the way to combat such longings are fleeing, resisting, and living to the glory of God. The ability to walk
by faith comes through the hearing of the Gospel (Rom. 10:17) and the supernatural awaking of our hearts to want God and His ways (Eph. 2:4–8). Upon such awakening, Jesus works in us (over a lifetime, moment by moment) to create in us hearts that are zealous to do what is good and holy (Titus 2:11–14). He saves us then progressively enables us to glorify him in our lives and bodies through obedience. Healing may not be universally characterized as the complete elimination of sexual temptation from the human heart, but by hearts that are transformed and empowered by His grace to obey (from the New Self) when sexual temptation seeks to grip us (from remnants of the Old Self) (Eph. 4:22–24).     3. Hope in Symptom Eradication Minimizes the Pervasive Reality of Sin and our Desperate Need for Jesus, Our Redeemer
    Some people hold to the idea that homosexual or heterosexual temptations are only sins if they are acted upon. If the attraction is there, but you resist acting upon it, then you’re good to go. I think this conceptualization minimizes our Gospel need and refutes the teachings of Jesus who said, “You have heard that it was said, ‘You shall not commit adultery.’  But I say to you that everyone who looks at a woman with lustful intent has already committed adultery with her in
his heart” (Matt. 5:27–28). Jesus was speaking to people who had developed elaborate systems of “holiness” that gauged their sense of goodness and righteousness before God. Many of them likely exuded a great deal of pride, considering
themselves good men because they had never given their bodies over to the act of adultery. Jesus obliterated their paradigm, however. He knew that every man standing in front of Him was guilty of this sin. In some ways, it seems as though he was setting up the despair of their situation, thereby ushering in the only hope for their dilemma—Himself.
If sin was more than a behavioral issue, but was ultimately an inner issue of the heart, then they were all doomed (Matt. 15:17–20). That is, unless their righteousness could be found elsewhere.As Christians who wrestle with either heterosexual or homosexual lusts, we must hate such sins, but not be threatened by their presence. If my
hope resides in the absence of sinful thoughts and desires, then I am going to have to resign myself to a life of hopelessness. But if my hope resides in the righteousness of Another when such lusts present themselves in my heart, then there is reason for genuine hope. I can rest in the wonderful words of the author of Hebrews as the basis to
fight my sins: “But when Christ had offered for all time a single sacrifice for sins, he sat down at the right hand of God, waiting from that time until his enemies should be made a footstool for his feet. For by a single offering he has perfected for all time those who are being sanctified. And the Holy Spirit also bears witness to us; for after saying, ‘This is the covenant that I will make with them after those days, declares the Lord: I will put my laws on their hearts, and write them on their minds,’ then he adds, ‘I will remember their sins and their lawless deeds no more.’ Where there is forgiveness of these,
there is no longer any offering for sin” (Heb. 10:12–18). In the end, our situation is far worse than we realize.  Even if
therapy helps remove sexual temptation, we are still condemned—that is, unless we place our faith in the One who made this single sacrifice for all our sins. At that point, upon placing faith in Jesus, our situation becomes far better than we could ever imagine. Our sins remind us of our desperation and propels us towards a God of infinite love, faithfulness, and mercy. It thrusts us into the magnificent glories of the Gospel. May we not shrink our hopes to the small goals of the temporal removal of sin, but may our hopes rejoice in the eternal removal of all our sins (past, present, and future) because of a God who loves us more than our feeble minds can fathom.
http://www.biblestudytools.com/blogs/association-of-biblical-counselors/3-powerful-gospel-truths-for-addressing-homosexuality.html
è SOLTANTO PERCHé NELLA NATO, loro SONO I SACErDOTI DI SATANA DELLA CIA, CHE NON HANNO CONATI DI VOMITO QUANDO SI AVVIVINANO AL TAPIRO, IN REALTà, QUEL BOIA DI ERDOGAN, TERRORISTA criminale ISLAMICO INTERNAZIONALE JIHADISTA ASSASSINO SERIALE: complice fratelli musulmani, internazionale jihadista, LUI SI SENTE OFFESO DAL CONCETTO DI OPPOSIZIONE! DOPOTUTTO NON SI PUò PRETENDERE CHE UN ISLAMICO SHARIA NAZISTA POSSA CREDERE NEI VALORI DEMOCRATICI [ ISTANBUL, 9 OTT - Un tribunale di Istanbul ha emesso oggi un mandato d'arresto per Bulent Kenes, direttore dell'edizione inglese del quotidiano turco Zaman, con l'accusa di aver insultato su Twitter il presidente turco Recep Tayyip Erdogan. Lo riferisce lo stesso Today's Zaman. Il giornale fa capo al magnate e imam Fethullah Gulen, ex sodale e ora nemico numero uno di Erdogan.] Turchia: Gulen, chiesti 34 anni carcere. [Turchia, arrestati 14 oppositori Erdogan - Europa] Erdogan chiede la liberazione di Morsi - Medio Oriente [ Armeni: Erdogan, potrei espellerne 100mila ]
GAZA, 9 OTTobre [ è inutile che SALMAN continua a fingere di non essere anche lui un terrorista islamico sharia ] - Il leader terrorista di Hamas a Gaza Ismail Haniyeh si è appellato oggi per "un rafforzamento dell'Intifada, unica strada che può condurre alla liberazione". "Gaza si unirà all'Intifada per Gerusalemme", ha detto, secondo i media, in un intervento durante la preghiera del venerdì nella moschea di Gaza City. ma, per la EUROPA accoltellare israeliani non è un atto di terrorismo dato che per loro Hamas e Abu MAZEN sono legali! come a dire: "liberiamo il pianeta dal genere umano, gli islamici sharia sono sufficienti" Hamas, Intifada per liberare Gerusalemme Ismail Haniyeh, 'Gaza è pronta ad unirsi, è l'unica strada'
questa è come la storia dei terroristi moderati di OBAMA che hanno sterminato 2 milioni di cristiani in Siria! Spero che prima di far nascere un cadavere, gli israeliani facciano le foto di come lanciano pietre con le fionde! LA SHARIA:  IL NAZISMO:  SOFFOCHERà TUTTI I POPOLI DEL MONDO! LA SHARIA RENDE ILLEGALE LA LEGA ARABA, COME POSSIAMO TROVARE UNO STATUS GIURIDICO PER I PALESTINESI? Gaza, 5 palestinesi uccisi da israeliani, In incidenti lungo la linea di demarcazione con la Striscia
================
La Russia sta facendo fare una gran bella figura di merda a non pochi politici occidentali NATO terrorismo sharia genocidio allah akbar culto, che ora sono presi dal panico. MOSCA, 9 OTTobre. Circa 300 "militanti", compresi 2 comandanti di campo dell'Isis, sono stati uccisi nei raid russi in Siria: lo rende noto lo Stato Maggiore russo.
questi terroristi moderati al-nursa, esercito libero siriano, che non esiste più sul campo, tutti finivano per confruire in ISIS ] quindi gli USA hanno finaziato la jihad internazionale turca e saudita! [ Gli Stati Uniti hanno messo fine al programma del Pentagono volto ad addestrare ed equipaggiare i ribelli siriani, riconoscendo che ad ora non ha prodotto i risultati sperati per contrastare l'Isis sul terreno. Lo scrive il New York Times citando fonti dell'amministrazione Obama.
=======================
La Fin de l'Islam prophétisée par la Mystique MARTHE ROBIN : les musulmans vont connaître Christ ! Marthe Robin déclarée « vénérable » par le Pape [ COME POSSIAMO TROVARE UNO STATO GIURIDICO PER I PALESTINESI SE LA SHARIA RENDE NAZISTA E ILLEGALE TUTTA LA LEGA ARABA? ] Les vertus héroïques de Marthe Robin (1902-1981), fondatrice de l’Association des Foyers de Charité, sont désormais reconnues. Un grand pas de franchi vers sa béatification ? « Nous apprenons avec joie que ce 7 novembre 2014, le pape François a autorisé la Congrégation pour la Cause des Saints à promulguer un décret reconnaissant les vertus héroïques de Marthe Robin, (1902-1981), une laïque française, fondatrice de l’association des Foyers de Charité », a déclaré Mgr Bernard Podvin, porte-parole des évêques de France. Un dossier de 17 000 pages
Pour être proclamée « vénérable », la vie de Marthe Robin a fait l’objet d’une enquête commencée en 1986. Un dossier de plus de 17 000 pages avec de nombreux témoignages et des expertises a été constitué. Ce dossier a été examiné par une commission de théologiens et de cardinaux à Rome. Cette commission s’est prononcée pour une reconnaissance des vertus héroïques de Marthe Robin. « L’héroïcité des vertus » désigne l’état d’une personne qui s’est entièrement donnée à Dieu et aux autres sans aucun égoïsme, en affrontant les situations difficiles de la vie avec une force qui n’est pas simplement humaine. Ainsi, la vie de Marthe Robin est désormais proposée en exemple aux chrétiens, mais sans être cependant encore l’objet d’un culte.
Le postulateur de la cause de béatification, le père Bernard Peyrous, déposera bientôt à Rome un dossier présentant un miracle obtenu par l’intercession de Marthe Robin. Si la commission chargée de l’étudier reconnaît la validité de ce miracle, le Pape pourra alors la déclarer « bienheureuse ».
Une vie extraordinaire dans l’ordinaire
Née en 1902 à Châteauneuf-de-Galaure (Drôme), un petit village situé au sud de Lyon, dans une famille de modestes agriculteurs, Marthe Robin est touchée à 16 ans par une maladie paralysante progressive. De 18 ans à sa mort en 1981, elle restera ainsi alitée dans sa chambre. Mais au cœur de sa souffrance, elle fait l’expérience de l’amour et de la bonté de Dieu, bénéficiant de grâces mystiques intenses. Le rayonnement de sa vie attire à elle plus de 100 000 visiteurs de toutes origines, dont des figures de l’Église et du monde intellectuel. Elle les écoute, les conseille, les réconforte et prie pour eux.
A 31 ans, elle reçoit du Christ la demande de créer une nouvelle œuvre, « les Foyers de Charité », qui participeront au renouvellement de l’Église dans l’esprit du futur Concile Vatican II. Ils seront fondés en 1936 avec l’aide d’un prêtre, le Père Georges Finet. Aujourd’hui, 76 Foyers de Charité répandus dans 40 pays rassemblent des célibataires, des couples et des prêtres qui vivent en communauté ; leur mission principale est la prière et l’accueil pour des retraites spirituelles. Marthe Robin a également aidé à la fondation de nombreuses communautés et mouvements très importants aujourd’hui pour l’Église en France.
Chaque année, plusieurs dizaines de milliers de personnes viennent visiter la chambre où elle a vécu à Châteauneuf-de-Galaure. À travers le monde, nombreux sont ceux qui trouvent dans l’exemple de sa vie un modèle de foi et d’espérance.
Sept autres servants et servantes de Dieu
Le pape François, après avoir reçu ce vendredi en audience privée le cardinal Angelo Amato, préfet de la Congrégation de la cause des saints, a autorisé le dicastère à promulguer les décrets permettant aux personnes ci-dessous de devenir Servant(e) de Dieu :
– La Française Jeanne Mance, laïque, fondatrice de l’hôpital de l’Hôtel-Dieu à Montréal au Québec, Canada (1606-1673)
– Le Chilien Francesco Massimiano Valdés Subercaseaux, de l’Ordre des Frères mineurs capucins, qui fut le premier évêque de la ville d’Osorno au Chili (1908-1982)
– L’Italien Ildebrando Gregori (nom civil : Alfredo Antonio), Abbé général de la Congrégation silvestrine de l’Ordre de Saint-Benoît, fondateur de la congrégation des Sœurs bénédictines réparatrices de la Sainte Face de notre Seigneur Jésus Christ (1894-1985)
– L’Italien Raimondo Calcagno, de la congrégation de l’Oratoire de Saint-Philippe Neri (1888-1964)
– L’Irlandais John Sullivan, prêtre jésuite (1861-1933)
– L’Allemand Pelagio Saúter, prêtre de la congrégation du Très Saint Rédempteur au Brésil (1878-1961)
– L’Italien Silvio Dissegna, enfant décédé à 12 ans (1967-1979)
https://www.youtube.com/watch?v=LdkAnWGxuOA
https://www.youtube.com/watch?v=8Lk-Nwj-29s
Pubblicato il 30 dic 2014
Retrouvez-moi aussi sur Facebook : https://www.facebook.com/RetourChrist ;
Marthe Robin déclarée « vénérable » par le Pape : http://www.aleteia.org/fr/religion/ar...
Les vertus héroïques de Marthe Robin (1902-1981), fondatrice de
l’Association des Foyers de Charité, sont désormais reconnues. Un grand
pas de franchi vers sa béatification ? Née en 1902 à
Châteauneuf-de-Galaure (Drôme), un petit village situé au sud de Lyon,
dans une famille de modestes agriculteurs, Marthe Robin est touchée à 16 ans par une maladie paralysante progressive. De 18 ans à sa mort en 1981, elle restera ainsi alitée dans sa chambre. Mais au cœur de sa
souffrance, elle fait l'expérience de l'amour et de la bonté de Dieu, bénéficiant de grâces mystiques intenses. Le rayonnement de sa vie attire à elle plus de 100 000 visiteurs de toutes origines, dont des
figures de l’Église et du monde intellectuel. Elle les écoute, les conseille, les réconforte et prie pour eux. A 31 ans, elle reçoit du Christ la demande de créer une nouvelle œuvre, « les Foyers de Charité », qui participeront au renouvellement de l’Église dans l'esprit du futur Concile Vatican II. Ils seront fondés en 1936 avec l'aide d'un prêtre, le Père Georges Finet. Aujourd'hui, 76 Foyers de Charité répandus dans 40 pays rassemblent des célibataires, des couples et des prêtres qui vivent en communauté ; leur mission principale est la prière et l'accueil pour des retraites spirituelles. Marthe Robin a également
aidé à la fondation de nombreuses communautés et mouvements très
importants aujourd’hui pour l’Église en France. Chaque année, plusieurs dizaines de milliers de personnes viennent visiter la chambre où elle a vécu à Châteauneuf-de-Galaure. À travers le monde, nombreux
sont ceux qui trouvent dans l'exemple de sa vie un modèle de foi et
d'espérance. Quelques livres en pdf :
► La Bible en français (traduction de l'École biblique de Jérusalem) : http://pdf.lu/HceB/
► La Bible en arabe (للكتاب المقدس) : http://pdf.lu/3Xb7/
► Guide de lecture du Nouveau Testament par un exégète réputé http://pdf.lu/7JnN/
L'athéisme vaincu par la science : Claude TRESMONTANT (prof. de la
Sorbonne), "Sciences de l'univers et Problèmes métaphysiques" : http://pdf.lu/8OEt/
► « Jésus & Mahomet » : Dr. Mark Gabriel, ex-prof. d’Al-Azhar devenu chrétien, compare l’Islam et le Christianisme : http://pdf.lu/hIx4/
► Le Grand Secret de l’Islam : http://legrandsecretdelislam.com/
& en complément : http://www.lemessieetsonprophete.com/
► Réfutation des « miracles » scientifiques du Coran par le Dr. William Campbell : http://pdf.lu/G2Oj/
► Maghreb : des témoignages de musulmans devenus chrétiens : http://pdf.lu/OJ3y/
► Catéchisme catholique pour les 15/25 ans : http://pdf.lu/fK64/
► Petit chemin de Prière de 15 jours : http://pdf.lu/C4R1/
► Sa relation exceptionnelle à Jésus : le « Petit Journal » de Ste Faustine (1905-1938) : http://pdf.lu/t2Hf/
► Une vie d’amour extraordinaire : Yvonne Beauvais (1901-1951) : http://pdf.lu/yC2l/
► Comment devenir saint : « L’Imitation de Jésus-Christ » (ce qu’est la vie chrétienne authentique) : https://archive.org/details/limitatio...
Chaîne YouTube RetourduChrist "retourdu Christ" "retour duChrist" "Retour du Christ"
retourdu Christ retour duChrist le Retour du Christ
===================
VOI DATE IL POTERE AGLI ISLAMICI SHARIA, SOLTANTO PERCHé LORO SONO I CRIMINALI NAZISTI, VIOLATORI, VIOLENTI! IN QUESTO MODO VOI DEMOLITE LA CIVILTà E DIFFONDETE IL TERRORRE ISLAMICO ERDOGAN SALMAN [ Manifestazioni pacifiche si sono Svolte a Bengasi in Libia contro l'annuncio del governo di unità nazionale proposto ieri notte dall'inviato speciale Onu per la Libia, Bernardino Leon. In piazza centinaia di persone con striscioni che denunciano l'accordo. "Non accetteremo un governo di criminali", si legge in un cartello. Secondo fonti libiche concordanti vi sono stati cortei anche in altre città del Paese, tra cui el Beida e Tobruk.
LONDRA, 9 OTT - Il Segretario di Stato alla Difesa americano, IL COGLIONE Ashton Carter, LUI NON HA CAPITO CHE NON POTRà MAI PORTARE LA DEMOCRAZIA IN SIRIA CON LA SHARIA DEI SUOI NAZISTI! IL COGLIONE Ashton Carter, ha affermato (TUTTE CAZZATE) che gli Usa intendono cambiare il programma di addestramento dei ribelli siriani contro l'Isis seguendo l'esempio della collaborazione coi curdi. TU NON MI DARAI INDIETRO, I 2 MILIONI DI MARTIRI CRISTIANI CHE, TU MI HAI FATTO AMMAZZARE DA ERDOGAN!

la Turchia SHARIA alleato NATO sta compiendo un genocidio contro i KURDI. i  "ribelli" siriani SHARIA addestrati dalla CIA 666 Spa Fmi Nwo, HANNO FATTO IL GENOCIDIO DI 2 MILIONI DI CRISTIANI SIRIANI, ECC.. ECC.. ED ORA operano in pieno accordo con l'isis SHARIA e, anzi, quasi sempre, dopo essere stati addestrati e armati dagli USA passano, TRASMIGRANO armi e bagagli direttamente in ISIS SHARIA ISIL. GLI ISLAMICI DELLA LEGA ARABA SHARIA, NON POTEVANO TROVARE DEI CRETINI PIù INTELLIGENTI DEL SISTEMA MASSONICO ROTHSCHILD BILDENBERG? OPPURE NON POTEVANO TROVARE, DEI FARISEI SACERDOTI DI SATANA, I PIù IDONEI, PER AMMAZZARE ISRAELE!
Mogherini, Merkel Cameron Hollande, Ashton Carter, kERRY, OBAMA ERDOGAN SALMAN SHARIA IL NAZISMO ] voi finirete davanti ad un tribunale internazionale per crimini di guerra sharia, e per induzione al nazismo islamico!

19/09/2014 Vittima di ricatto a luci rosse, prete si suicida [ CARO PAPA FRANCESCO, QUALE GESù RISORTO è APPARSO A TE, DOPO LO SCISMA CON LA CHIESA ORTODOSSA, E TI HA DETTO: " TUTTO QUELLO CHE LA CHIESA HA FATTO IN QUESTI 1000 ANNI? è SBAGLIATO! TUTTI I PRETI DIOCESANI VANNO CASTRATI! " SE, ALL'ONU: NON ERANO DIVENTATI GLI JIHADISTI MASSONI FARISEI: DELLA SHARIAH: PER ROVINARE IL GENERE UMANO? è PROPRIO LI, CHE, IO TI AVREI DOVUTO DENUNCIARE!
Il sacerdote della diocesi di Perugia aveva denunciato e fatto arrestare un romeno di 22 anni
Vittima di ricatto a luci rosse, prete si suicida.
Alla fine l'unica via di uscita è sembrata essere il suicidio: questa la decisione di un sacerdote, trovato morto a Perugia, che nei giorni scorsi aveva denunciato di essere stato vittima di una estorsione a luci rosse da parte di un romeno di 22 anni. Secondo una prima ipotesi dei carabinieri, l'uomo si sarebbe suicidato poiché troppo forte la pressione e l'umiliazione degli ultimi giorni. Qualche giorno fa l'anziano sacerdote si era rivolto ai carabinieri dichiarando che il ragazzo l'avrebbe ricattato chiedendo quattro mila euro per non rendere pubblico il loro rapporto. Nelle mani del giovane, ospitato qualche tempo prima dal prete perché in difficoltà, anche una foto che ritraeva i rapporti diventati "più intimi" tra i due.
Ma il ragazzo smentisce sia il tentativo di estorsione che i rapporti sessuali con il prete: tentativo comunque vano poiché martedì i carabinieri lo hanno fermato prima che si concretizzasse lo scambio e inoltre ci sono alcune intercettazioni che lo inchioderebbero.
Ieri mattina il ventiduenne si è presentato davanti al giudice Luca Semeraro per le indagini preliminari del tribunale: la notizia della morte del prete è arrivata proprio mentre era in corso l'udienza di convalida del fermo. "Il mio assistito non si è probabilmente nemmeno reso conto di quanto stava accadendo" ha detto il difensore del giovane, l'avvocato Giacomo Manduca. "E' finito in una storia più grande di sè", ha aggiunto il legale. Francesca Ceccarelli
http://www.ilgiornaleditalia.org/news/cronaca/858349/Vittima-di-ricatto-a-luci-rosse.html
=====================
OPEN LETTeR TO PAPA FRANCESCO [ BUON GIORNO ] IN NULLA, E PER NULLA, IL MIO MINISTERO POLITICO UNIVERSALE DI UNIUS REI, PUò ESSERE QUALCOSA, CHE, APPARTIENE ALLA CHIESA CATTOLICA, PIù DI COME: POSSA APPARTENERE, A TUTTI GLI ALTRI: In tutto il GENERE UMANO! ] UNIUS REI è UNA GIURISDIZIONE POLITICA: DEL REGNO DI DIO: METAFISICA UNIVERSALE: CHE, NON SI FONDA IN MODO RELIGIOSO, MA, CHE, SORGE SUL FONDAMENTO, DELLA LEGGE NATURALE E DELLA LEGGE UNIVERSALE! QUINDI, NON PERSEGUE OBIETTIVI DI TIPO RELIGIOSO, MA, SOLTANTO OBIETTIVI DI TIPO LAICO E POLITICO! IO, CONTRO, IL MIO VESCOVO: MONS FRANCESCO CACUCCI, IO RIVENDICO LA mia AUTONOMIA politica, come è per tutti i CRISTIANI IN POLITICA! in a world of: Pharisees, UN: Illuminati: Satanists Freemasons CIA, World Bank: Gmos Talmud Agenda: A.I.; synthetic biology: the OWL God Boheian Grove, Gender gay lobby imperialism, which, of course, will kill Israel, EU, Russia, China, will break up, even ruthless dictators, Communists, paranoid, Islamic Ottoman Caliphate Saudi ARABIA League IsIs, Boko Haram, shariah nazi, can represent a resource: for the salvation of mankind!
dalla unità di Italia ad oggi: mai ci siamo così vergognati di essere italiani: Merkel Rothschild Bildenberg, Fmi, Troika, Bce, Spa, con le loro truffe monetarie, spoliazione di sovranità monetaria, ecc.. ci hanno lasciato in mutande! ]] NOI FAREMO LA GUERRA MONDIALE, DI CRIMINALI MORTI DI FAME, CHE, muoiono per l'impero GENDER GAY di Rothschild, e che, HANNO UN BESTIALE: TORTO MASSONICO SU TUTTO, come complici NATO: dei peggiori crimini della storia del genere umano: in Iraq, Cosovo, Siria, dove, proprio noi abbiamo sterminato tutti i cristiani, come complici della LEGA ARABA! .. e ANCHE, CONTRO ISRAELE, NOI SIAMO INGRATI, PEZZI DI MERDA! La crisi attanaglia i più piccoli: povero 1 bambino su 3.
dans un monde de : pharisiens, ONU: Illuminati : satanistes franc-maçons CIA, Banque mondiale: OGM Talmud l'ordre du jour: A.I. ; biologie synthétique : le hibou Dieu Boheian Grove, l'impérialisme lobby gay sexe qui, bien sûr, va tuer Israël, UE, Russie, Chine, se scindera, même impitoyables dictateurs, communistes, paranoïaque, islamique Ottoman califat Arabie saoudite Ligue IsIs, Boko Haram, nazi de la charia, peut représenter une ressource : pour le salut de l'humanité !
in un mondo di: farisei, Onu: Illuminati: Satanisti massoni CIA, Banca Mondiale: Gmos Talmud Agenda: A.I.; biologia sintetica: dio gufo al Boheian Grove Gender, che, certamente, disintegreranno Israele UE, Russia, Cina, anche, spietati dittatori: comunisti, paranoici, islamici: Lega ARABIA califfato ottomano saudita IsIs, Boko Haram, shariah nazi, possono rappresentare una risorsa: per la salvezza del Genere umano!
===================
 dalla unità di Italia ad oggi: mai ci siamo così vergognati di essere italiani: Merkel Rothschild Bildenberg, Fmi, Troika, Bce, Spa, con le loro truffe monetarie, spoliazione di sovranità monetaria, ecc.. ci hanno lasciato in mutande! ]] NOI FAREMO LA GUERRA MONDIALE, DI CRIMINALI MORTI DI FAME, CHE, HANNO UN BESTIALE: TORTO MASSONICO SU TUTTO.. ANCHE, CONTRO ISRAELE, NOI SIAMO INGRATI, PEZZI DI MERDA! [ Giù al Nord, dove tira forte il vento della crisi
La crisi arriva pure sotto l'albero di Natale
Poveri figli nostri...
Renzi porta alla fame 4 milioni di italiani
La crisi 'uccide' i bambini italiani
Vivere in macchina da undici mesi
http://www.ilgiornaleditalia.org/news/economia-finanza/860549/La-crisi-attanaglia-i-piu-piccoli.html
==============================
Lê Nhân Chính ] Hoàng Vy: Nội dung của thông điệp mà tổ chức xã hội nhân sự đưa ra dịp kỉ niệm ngày quốc tế nhân quyền gồm có 5 nội dung chính.
Thứ nhất là phản đối hành vi xâm phạm nhân quyền của nhà cầm quyền cộng sản Việt Nam trên pháp luật cũng như trên hành xử. Thứ hai, yêu cầu nhà cầm quyền Việt Nam sửa lại Hiến pháp và luật lệ theo đúng tinh thần của bản tuyên ngôn luật pháp nhân quyền. Thứ ba, yêu cầu nhà cầm quyền trả tự do ngay tức khắc và vô điều kiện cho tất cả các tù nhân lương tâm. Thứ tư, yêu cầu nhà cầm quyền chấm dứt việc sử dụng bạo lực để chống lại các nhà hoạt động cho nhân quyền. Thứ năm, yêu cầu nhà cầm quyền phải tôn trọng những quyền tự do căn bản của con người.
Thứ nhất là phản đối hành vi xâm phạm nhân quyền của nhà cầm quyền cộng sản Việt Nam trên pháp luật cũng như trên hành xử. Thứ hai, yêu cầu nhà cầm quyền Việt Nam sửa lại Hiến pháp và luật lệ theo đúng tinh thần của bản tuyên ngôn luật pháp nhân quyền...
Hoàng Vy, Hải Ninh: Theo chị trong 5 điểm đó thì điểm nào chính phủ Việt Nam làm được ngay?
Hoàng Vy: Trong 5 điểm đó nếu thực tâm muốn thay đổi thì thay đổi được lập tức cả 5 điểm đó ngay bây giờ, nhưng mà để giữ được sự độc tài lãnh đạo của họ thì họ không muốn thay đổi. Chỉ có những điều họ có thể thay đổi để trao đổi với thế giới là trả tự do cho các tù nhân lương tâm để mà đổi lấy những vấn đề ngoại giao của họ.
Huang Wei: il contenuto del messaggio che le organizzazioni sociali umane devise celebrare la giornata internazionale dei diritti umani consiste di 5 contenuto principale.
Il primo è contro le violazioni dei diritti umani delle autorità comuniste del Vietnam sulla legge, così come sull'atto. Lunedì, autorità chiesero che Vietnam rivisto la costituzione e le leggi in conformità con lo spirito della dichiarazione di legge sui diritti umani. Martedì, chiedendo alle autorità libere immediatamente e incondizionatamente tutti i prigionieri di coscienza. Mercoledì, chiedendo alle autorità porre fine all'uso della violenza contro gli attivisti dei diritti civili. Giovedì, chiedendo alle autorità di rispettare le libertà fondamentali delle persone.
Il primo è contro le violazioni dei diritti umani delle autorità comuniste del Vietnam sulla legge, così come sull'atto. Lunedì, autorità chiesero Vietnam rivisto la costituzione e le leggi in conformità con lo spirito della dichiarazione dei diritti dell'uomo di legge e...
Huang Wei Hai Ninh: secondo mia sorella nel punto 5 punto governo Vietnam fatto bene?
Huang Wei: 5 punti se la mente vuole cambiare, le modifiche vengono immediatamente entrambi i 5 punti adesso, ma per mantenere i dittatori della loro leadership, non vogliono cambiare. Solo le cose in che possono cambiare il mondo cambio per la libertà dei prigionieri di coscienza così che in cambio dei loro problemi diplomatici
=====================================
 Malatya murder trial defendants exploit Turkish government 'witch-hunt'
 Malatya murder trial postponed again
 Malatya murder suspects to be set free
 Turkish military linked to Christian murders
 Prosecutor yanked from Turkish Christian murder trials
Second Turkish trial implicates authorities in planned attack on church leaders
Published: November 04, 2014 by Damaris Kremida
https://www.worldwatchmonitor.org/2014/11/3460940/
Oleg Severghin. 1 dicembre 2014, Esce Van Rompuy. Entra Tusk [[ fin dove può spingersi il Consiglio Massonico Europeo: Rothschild Bilenberg, nella distruzione della Europa Cristiana? ]] Il 1 dicembre 2014 il primo presidente vero del Consiglio europeo, Herman Van Rompuy, che ha svolto le sue mansioni per due mandati consecutivi (5 anni in tutto), si è dimesso ufficialmente. Gli subentra l'ex primo ministro della Polonia Donald Tusk. Se il primo era visto dagli esperti come "uomo ombra", il suo successore è considerato un politico dai modi più radicali e fautore della solidarietà euroatlanica. A proposito, in inglese la parola "tusk" significa "zanna".
Gli esperti fanno ricordare che Van Rompuy aveva assunto la direzione del Consiglio il 1 dicembre 2009 in concomitanza con l'entrata in vigore del Trattato di Lisbona. Proprio questo documento ha ufficializzato la carica di presidente del Consiglio europeo. Se in precedenza il Consiglio era presieduto da un rappresentante del paese che aveva la presidenza dell'UE, che cambiava ogni 6 mesi, a partire dal 2009 viene eletto dai membri del Consiglio con maggioranza qualificata e rimane in carica per 2,5 anni e può essere rieletto per la seconda volta – possibilità che è stata usata dal primo "presidente" dell'Europa unita.
Di solito non si usa parlare male di chi si dimette, tanto più che Van Rompuy ha confessato che gli mancherà la carriera politica eruropea. D'altra parte, durante la sua permanenza in carica a Bruxelles guai grossi non ci sono stati. Come ha scritto 5 anni fa, alla vigilia della nomina di Van Rompuy, il tedesco "Die Tageszeitung", scegliendo il belga come presidente del Consiglio i leader europei hanno dimostrato di aver un'idea piuttosto "vaga" di questa nuova carica istituita dal Trattato di Lisbona. Nella loro visione il nuovo presidente del Consiglio doveva fare quello che aveva fatto in Belgio, e cioè, ricomporre le controversie, cercare i compromessi e operare per il consenso, restando dietro le quinte. Ai leader non serviva una figura che avrebbe potuto lasciarli all'ombra. Herman Van Rompuy è stato fedele al ruolo che gli era riservato. Lui stesso ne ha parlato con franchezza pressoché sconcertante: "La mia opinione personale è assolutamente secondaria rispetto a quello che pensa il Consiglio europeo. Quello che penso io non ha alcuna importanza. Il mio ruolo è quello di cercare un approccio comune". Politici e esperti vedono in modi diversi questo atteggiamento da parte di Van Rompuy. Due anni fa la stampa europea ha commentato la frase detta a Van Rompuy dal leader delle destre inglesi Nigel Farage: "Il suo è un carisma da straccio bagnato!"
Comunque sia, durante tutta la sua permanenza in carica Van Rompuy è riuscito a restare imperturbabile. Secondo Ervan Fuere del Centro europeo di studi politici di Bruxelles (CEPS), Van Rompuy ha dimostrato uno "standard molto alto della funzione di presidente". Il suo impegno, spesso non molto visibile, e il suo approccio "non molto esigente ma di grande fermezza" per raggiungere il consenso, gli hanno procurato la stima di tutta l'UE e della comunità internazionale.
Al momento è difficile dire che se l'approcio di Van Rompuy sarà condiviso anche da Donald Tusk. Quando si parla del polacco, spesso si usano definizioni come "duro" e "radicale". C'è chi pensa addirittura che l'elezione dell'ex primo ministro della Polonia sia un successo degli USA, perché in un'intervista al britannico Financial Times Tusk ha detto che per lui la Russia non è un "partner strategico", ma un "problema strategico" per tutta l'Europa.
Queste sue parole però potrebbero essere solo dei convenevoli. Le vere sfide per il Consiglio europeo sono il deterioramento della situazione economica, la proliferazione dell'euroscetticismo e la crisi ucraina, ma secondo Serghei Utkin, esperto del Centro di analisi situazionale dell'Accademia delle scienze russa, le qualità personali di Tusk non potranno essere decisive per risolvere questi problemi: Un'altra persona significa altre qualità personali, altro temperamento, ecc. C'è da capire però che, il capo del Consiglio europeo esprime la posizione formulata attraverso la discussione tra gli Stati membri. Il suo principale compito è quello di favorire il consenso. In questo senso hanno importanza non tanto le sue convinzioni personali, quanto la sua capacità di prescindere da esse.
Alla vigilia della sua entrata in carica, Donald Tusk ha detto che una delle sue priorità sarà la necessità di conferire ai rapporti con la Russia quel grado di "sensibilità" che esiste nei paesi dell'Est europeo. Ma riuscirà a sensibilizzare tutti e 28 i membri dell'UE?
 http://italian.ruvr.ru/2014_12_01/Esce-Van-Rompuy-Entra-Tusk-7826/
Before Taseer could convey the petition to the president, his own police guard killed him Jan. 4, 2011 on account of his support Noreen and his characterization of the blasphemy laws as "black laws." Two months later, the only Christian member of the cabinet, Shahbaz Bhatti, was killed. Bhatti had supported Noreen and sought to reform Pakistan's blasphemy laws, which often are used to settle personal scores and pressure religious minorities.
The Lahore High Court began hearing the appeal in March this year, but the case kept circulating among several judges who postponed its hearing. Legal sources told World Watch Monitor that judges were unwilling to decide the case because of fear of reprisal from extremist elements.
Most of Thursday's four-hour hearing was given over to arguments made by Noreen's counsel, Naeem Shakir. The judges, Muhammad Anwar-ul-Haq and Shahbaz Ali Rizvi, postponed all other cases scheduled for the day. The complainant in the case, Muslim cleric Muhammad Saalam, was presented along with a few other men in the court. Saalam was represented by a group of lawyers headed by Ghulam Mustafa Chaudhry, a Supreme Court lawyer and president of the Khatme Nabuwat (Finality of Prophethood) Lawyers' Forum.
Shakir argued that Noreen's trial-court conviction had been based on hearsay, as Salaam himself did not witness the exchange between Noreen and her co-workers. He said it was at a local village council, or panchayat, where Noreen was forced to confess the alleged instance of blasphemy. The judges categorically stated that Pakistani law would not take into account any such confession made to a random group, and they set aside evidence of all the witnesses related to the village council.
The court, however, said that there were two sisters -- Mafia Bibi and Asma Bibi -- who had appeared in the trial court and testified they had witnessed the incident of alleged blasphemy. Shakir told the court that on the day it happened, Noreen had brought some water for other fieldworkers, and that the sisters refused to take it, saying they could not take water from the hands of a Christian woman.
Shakir said a quarrel arose between Noreen and the two women, which later was made to appear as a religious conflict. He said the nature of the quarrel had its source in the Hindu caste system (in which most Pakistani Christians are considered "untouchable") than a conflict between the Christian and Islamic faiths.
Shakir said the evidence from the two sisters should have been corroborated by some independent evidence in the trial court, as these two sisters would have been prejudiced towards her. The appeals judges, however, observed that sisters' testimony should have been challenged at the trial court, rather than taken up at the appellate court.
Attorney S. K. Chaudhry, who represented Noreen at her trial, told the appeals judges Thursday that as a Muslim he could not repeat the blasphemous words, so he did not cross-examine the two sisters because it involved discussing those blasphemous statements. One of the appeals judges responded that "in the process of administration of justice we need to be 'secular.'"
Shakir was more successful when he argued the trial court had a religious bias against Noreen. Referring to the argument that took place between Noreen and two sisters, the trial court had noted the following:
"So, the question arises, what type or nature of hot words would be there in between Christian and Muslim ladies when the quarrel started from the refusal of drinking water by the Muslim ladies from the hands of a Christian lady. So, the phenomenon was ultimately switched into a religious matter and 'hot words' could not have been anything other than the blasphemy."
Judge Anwar-ul-Haq brushed aside the trial judge's observation, saying no judge in the world could infer whether "hot words" could be construed as blasphemy, or not.
Shakir also informed the court that the original complaint, known as a first information report (FIR), had been lodged by the cleric Salaam five days after the quarrel. He argued that, during the trial, the only reason given for the delay was "deliberation and consultation," and said Salaam had acknowledged this in the trial court.
He said other appeals courts have ruled that if a delay in lodging an FIR is due to consultation and deliberation, the complaint should be dismissed. On Thursday, the appeals judges overruled Shakir's argument, saying Noreen's trial counsel hadn't challenged this delay in the trial court, and therefore could not be taken up on appeal.
Shakir attempted to argue that the trial court did not have jurisdiction over Noreen's case, citing a 1991 decision by Pakistan's Federal Shariat Court that blasphemy cases, covered by Section 295-C of Pakistan Penal Code, came under Islamic shariah law. Referring to the landmark judgement he quoted the following words from the judgement:
"The contention raised is that any disrespect or use of derogatory remarks etc. in respect of the Holy Prophet comes within the purview of hadd (losely translated as 'Islamic law') and the punishment of death provided in the Holy Qur'an and Sunnah cannot be altered."
He said witnesses in Noreen's case should have had been tried under the special Islamic law of evidence, known as Tazkiya-tul-Shahood and the witnesses must meet the Islamic criterion of piety and religious observance.
If that were true, responded appeals judge Anwal-ul-Haq, the entire trial of Noreen should be declared unlawful. The judges then studied the Shariat Court's ruling, but did not declare any finding.
Following the hours of argument, and without further deliberation, the judges announced "the appeal is hereby rejected," which prompted jubilation among the lawyers representing the prosecution and Salaam, the original complainant.
After the hearing, Shakir told World Watch Monitor the court should have given weight to the serious flaws in the judgment and what he called the "biased mindset" of the trial court. He said with the passing of time it had become difficult for higher court judges to dispense justice, which, he said, "is increasingly in the hands of the extremists."
Though Noreen has been held in prison for the past five years, safety has been a serious issue for her. Her husband, Ashiq Masih, and their three children live in hiding in another city. In December 2010, a prominent Islamic cleric in Pakistan offered half a million Pakistani rupees (roughly US $5,000) for anyone who could kill Noreen. Since then, security around her has been increased in prison.
Masih told World Watch Monitor he's hopeful the Supreme Court will provide justice to Noreen and that she will be released soon.
Pakistan's judges have occasionally faced the wrath of countrymen upset with their decisions concerning blasphemy. Judge Pervez Ali Shah, who gave the death penalty to the guard who killed Salmaan Taseer, fled Pakistan after issuing his decision. Justice Arif Bhatti, who had acquitted two Christians in a 1995 blasphemy case, was killed in his office in 1997.
In its most recent annual report, the US Commission on International Religious Freedom, and advisory body to Congress, urged the government of Pakistan to "place a moratorium on the use of the blasphemy law until it is reformed or repealed" and to unconditionally pardon and release those accused under that law. The law is widely popular, however, putting pressure on the government, including the courts, to preserve it.
Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale
Pakistan court upholds death penalty for Asia Bibi despite serious legal loophole in trial. Published: October 17, 2014 by Asif Aqeel
First Christian woman in Pakistan to be condemned for blasphemy. The first Christian woman to be sentenced to death under Pakistan's blasphemy laws had her appeal rejected by the High Court in Lahore on Thursday.
Aasiya Noreen, commonly known as Asia Bibi, received the death penalty in 2010 after she allegedly made derogatory comments about the Prophet Mohammed during an argument with a Muslim woman.
While the two women were working together, the Muslim woman had refused water from Noreen on the grounds that it was unclean because it had been handled by a Christian.
The Muslim woman, together with her sister, were the only two witnesses in the case, but the defence failed to convince the appeals judges that their evidence lacked credibility.
Noreen, first arrested in the summer of 2009, has already spent five years in prison. Her defence team has one more opportunity to appeal her case by taking it to Pakistan's Supreme Court.
Noreen was accused of blasphemy against the Prophet of Islam and the Qur'an in June 2009, when she was working in the fields as a laborer in Sheikhupura. A religious argument broke out between her and her co-workers after she brought water for one of them. One of her co-workers objected that the mere touch of a Christian had made the water haram, or religiously forbidden for Muslims. Noreen was told to convert to Islam in order to become purified of her ritual impurity. Her rejoinder was perceived as an insult of Islam and hence she was accused of committing blasphemy.
Muhammad Amin Bukhari, the Superintendent of Police who investigated Noreen's case, testified in the trial court that the religious argument broke out over the drinking water, and not about the Prophet or the Koran. The trial court judge nonetheless convicted her and gave her the death penalty.
The case attracted international attention, and Noreen has had some high-profile supporters.
Ashiq Masih, husband of Asia Noreen, and their two daughters in a 2010 photo
Pope Benedict XVI appealed to the Pakistani government for clemency. The then-Governor of the Punjab, Salmaan Taseer, went to meet Noreen in prison and prepared a petition for mercy, which he had intended to submit to the President of Pakistan.
========================
QUESTO è MOLTO GRAVE! QUESTA NOTIZIA POTREBBE FARE PIACERE, soltanto, AI SATANISTI FARISEI AMERICANI ROTHSCHILD 322 BUSH, IL PARTITO DELLA GUERRA MONDIALE NUCLEARE! ] Miller: il progetto "South Stream" è chiuso. Mosca rinuncia al gasdotto "South Stream", il progetto è chiuso, ha dichiarato lunedì il capo della società russa Gazprom Alexey Miller.
Società controllata da Gazprom costruirà il ramo serbo di "South Stream"
3 luglio, 17:58
In Bulgaria dato il via alla costruzione del gasdotto "South Stream"
1 novembre 2013, 00:21
Il "South Stream" ridurrà i rischi di transito del gas russo verso l'Europa
26 novembre, 19:24
"Gazprom" farà di tutto che l'Europa non abbia problemi con il gas
17 maggio, 20:20
"Le sanzioni UE contro la Russia non fermeranno il South Stream"
5 agosto, 00:33
Ungheria: non vi è alternativa al gasdotto "South Stream"
15 maggio, 21:42
Gazprom: "South Stream" è nell'interesse di tutti i Paesi del progetto
27 giugno, 17:30
La Commissione Europea cerca di ritardare la costruzione di "South Stream"
========================
QUESTO è MOLTO GRAVE! ] Miller: il progetto "South Stream" è chiuso. Mosca rinuncia al gasdotto "South Stream", il progetto è chiuso, ha dichiarato lunedì il capo della società russa Gazprom Alexey Miller.
"Finito, il progetto è chiuso", ha detto Miller, rispondendo alle domande dei giornalisti sulla decisione finale sul gasdotto "South Stream". In precedenza il Presidente russo Vladimir Putin ha annunciato che la Russia nelle circostanze attuali non può continuare l'attuazione del progetto "South Stream".
Il gasdotto che doveva collegare la Russia all'Europa meridionale, passando sotto il Mar Nero. L'impianto avrebbe dovuto essere inaugurato il prossimo anno, ma l'Unione Europea ha sollevato degli ostacoli.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_12_01/Miller-il-progetto-South-Stream-e-chiuso-9653/
tutto l'amore di hitler, [Saloth Sar, noto come Pol Pot], delle nostre merkel mogherini, usurocrazia bidenberg rothschild troika, nel Donbass, QUESTO è MOLTO GRAVE! ] Donetsk: i militari ucraini non fanno passare i generi alimentari nel Donbass. Circa il 70% dei posti di blocco ucraini non fanno passare i generi alimentari nel Donbass, il trasporto passeggeri funziona ancora senza ostacoli, come il trasporto ferroviario merci, ha riferito il ministro dei Trasporti della Repubblica Popolare di Donetsk Semen Kuzmenko. La settimana scorsa il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov ha dichiarato che la Russia interviene per favorire la stabilizzazione dei contatti tra Kiev e Donetsk e Lugansk, il blocco economico della regione non contribuisce a de-escalation della situazione.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_12_01/Donetsk-i-militari-ucraini-non-fanno-passare-i-generi-alimentari-nel-Donbass-6058/
1 dicembre 2014, Ucraina, che, HA SEMPRE UCCISO, TORTURATO, IMPRIGIONATO SENZA MOTIVI i giornalisti, ORA HA DECISO, CHE, saranno accompagnati dai militari UCRAINI, PER ESSERE AIUTATI: NELLA HOLLYWOOD NTO CIA 322, LA IDEOLOGIA: I CANNIBALI DEL SISTEMA MASSONICO NWO FMI! ] [ Ucraina, i giornalisti saranno accompagnati dai militari. I giornalisti recatisi nella zona dell'operazione speciale nel sud-est dell'Ucraina da ora in poi saranno accompagnati dai militari, perché secondo Kiev, nel Donbass viene condotta una vera "caccia" ai rappresentanti dei media, riferisce l'ufficio stampa delle forze ucraine lunedì sulla sua pagina Facebook.
Dall'inizio dell'operazione militare nel sud-est del Paese sono stati uccisi 4 giornalisti russi, un fotoreporter italiano e un giornalista ucraino.
Inoltre, all'inizio della settimana scorsa nel Donbass è stato ferito il giornalista britannico Graham Phillips, che ha lavorato con il canale russo "Zvezda". In precedenza Phillips più di una volta è stato detenuto dai militari ucraini.
 http://italian.ruvr.ru/news/2014_12_01/Ucraina-i-giornalisti-saranno-accompagnati-dai-militari-6549/
29/11/2014 08:33 Vilipendio: Orlando guarda
Gasparri chiede conto al ministro dei vari casi di grillini che hanno offeso il capo dello Stato, finora senza conseguenze. A differenza di Storace, Vilipendio: Orlando guarda
Gasparri chiede conto al ministro della denuncia presentata sui casi di vari esponenti grillini
Vilipendio, Orlando per ora resta a guardare
Cosa sa il ministro della Giustizia Orlando della denuncia depositata presso la procura di Roma perché si indaghi sui casi di vilipendio al Capo dello Stato in riferimento alle dichiarazioni di Beppe Grillo e di altri esponenti del suo movimento? E' questo quanto chiede il senatore Maurizio Gasparri (Forza Italia), in una apposita interrogazione presentata ieri.
Gasparri fa riferimento alla denuncia, presentata nei giorni scorsi dall'avvocato Marco Di Andrea, con tanto di documentazione allegata, per quelli che lo stesso senatore definisce "evidenti casi di vilipendio a Napolitano. Premesso – aggiunge Gasparri - che per questo reato l'unico verso il quale si è proceduto e ad essere stato condannato è stato Storace, tra l'altro nonostante la dichiarazione di insindacabilità delle opinione espresse dall'allora senatore e nonostante il chiarimento avuto con Napolitano, vorrei sapere in quali altri casi il ministro Orlando intenda procedere. C'è una denuncia che raccoglie dichiarazioni fatte da Grillo e da alcuni esponenti 5 Stelle che hanno gravemente offeso l'onore e il prestigio del Presidente delle Repubblica. Gli epiteti proferiti dai grillini hanno una particolare carica offensiva, in netta violazione dell'articolo 278 del codice penale. Vorrei sapere come Orlando intenda muoversi", conclude il senatore.
E vale la pena ripercorrere, in rapida sintesi, le offese rivolte a Napolitano e finora senza alcuna conseguenza penale: nel 2008 Beppe Grillo, che proprio ieri si è definito "un po' stanchino" ma che all'epoca era nel pieno delle forze e delle polemiche, affibbiò al Capo dello Stato il soprannome di "Morfeo". Come ogni guru, Grillo ha poi fatto scuola tra i suoi seguaci; a stretto giro di contumelia, infatti, il deputato Alessandro Di Battista definisce Napolitano : "Un soggetto politicamente indecoroso, presidente indecente politicamente", invitandolo a "fare le valigie e raggiungere l'ospizio dove Berlusconi farà i servizi sociali". Un altro deputato, Manlio Di Stefano, disse: "Mi vergogno ad avere un presidente come lui", paragonando Napolitano a un re che "ha ucciso la democrazia, la Costituzione, il popolo italiano, la Giustizia". "Boia" invece fu l'epiteto rivolto da Giorgio Sorial. Il senatore Mario Giarrusso definì invece il Capo dello Stato "eversore della Costituzione, pericoloso ottantenne che ha affondato la lotta alla mafia". Chissà se queste cose Orlando le sa.

Cosa sa il ministro della Giustizia Orlando della denuncia depositata presso la procura di Roma perché si indaghi sui casi di vilipendio al Capo dello Stato in riferimento alle dichiarazioni di Beppe Grillo e di altri esponenti del suo movimento? E' questo quanto chiede il senatore Maurizio Gasparri (Forza Italia), in una apposita interrogazione presentata ieri.
Gasparri fa riferimento alla denuncia, presentata nei giorni scorsi dall'avvocato Marco Di Andrea, con tanto di documentazione allegata, per quelli che lo stesso senatore definisce "evidenti casi di vilipendio a Napolitano. Premesso – aggiunge Gasparri - che per questo reato l'unico verso il quale si è proceduto e ad essere stato condannato è stato Storace, tra l'altro nonostante la dichiarazione di insindacabilità delle opinione espresse dall'allora senatore e nonostante il chiarimento avuto con Napolitano, vorrei sapere in quali altri casi il ministro Orlando intenda procedere. C'è una denuncia che raccoglie dichiarazioni fatte da Grillo e da alcuni esponenti 5 Stelle che hanno gravemente offeso l'onore e il prestigio del Presidente delle Repubblica. Gli epiteti proferiti dai grillini hanno una particolare carica offensiva, in netta violazione dell'articolo 278 del codice penale. Vorrei sapere come Orlando intenda muoversi", conclude il senatore.
E vale la pena ripercorrere, in rapida sintesi, le offese rivolte a Napolitano e finora senza alcuna conseguenza penale: nel 2008 Beppe Grillo, che proprio ieri si è definito "un po' stanchino" ma che all'epoca era nel pieno delle forze e delle polemiche, affibbiò al Capo dello Stato il soprannome di "Morfeo". Come ogni guru, Grillo ha poi fatto scuola tra i suoi seguaci; a stretto giro di contumelia, infatti, il deputato Alessandro Di Battista definisce Napolitano : "Un soggetto politicamente indecoroso, presidente indecente politicamente", invitandolo a "fare le valigie e raggiungere l'ospizio dove Berlusconi farà i servizi sociali". Un altro deputato, Manlio Di Stefano, disse: "Mi vergogno ad avere un presidente come lui", paragonando Napolitano a un re che "ha ucciso la democrazia, la Costituzione, il popolo italiano, la Giustizia". "Boia" invece fu l'epiteto rivolto da Giorgio Sorial. Il senatore Mario Giarrusso definì invece il Capo dello Stato "eversore della Costituzione, pericoloso ottantenne che ha affondato la lotta alla mafia". Chissà se queste cose Orlando le sa.
=================================
OPEN LETTeR TO PAPA FRANCESCO [ BUON GIORNO ] IN NULLA, E PER NULLA, IL MIO MINISTERO POLITICO UNIVERSALE DI UNIUS REI, PUò ESSERE QUALCOSA, CHE, APPARTIENE ALLA CHIESA CATTOLICA, PIù DI COME: POSSA APPARTENERE, A TUTTI GLI ALTRI: In tutto il GENERE UMANO! ] UNIUS REI è UNA GIURISDIZIONE POLITICA: DEL REGNO DI DIO: METAFISICA UNIVERSALE: CHE, NON SI FONDA IN MODO RELIGIOSO, MA, CHE, SORGE SUL FONDAMENTO, DELLA LEGGE NATURALE E DELLA LEGGE UNIVERSALE! QUINDI, NON PERSEGUE OBIETTIVI DI TIPO RELIGIOSO, MA, SOLTANTO OBIETTIVI DI TIPO LAICO E POLITICO! IO, CONTRO, IL MIO VESCOVO: MONS FRANCESCO CACUCCI, IO RIVENDICO LA mia AUTONOMIA politica, come è per tutti i CRISTIANI IN POLITICA! [ La Bulgaria e la Russia continueranno lo sviluppo del dialogo politico. In Bulgaria si è tenuto un incontro tra il vice ministro degli Affari Esteri della Russia Alexey Meshkov e il ministro degli Esteri bulgaro Daniel Mitov, durante il vertice le parti hanno scambiato opinioni "su una vasta gamma di questioni di cooperazione bilaterale e sugli attuali problemi internazionali". "E' stata confermata l'intenzione di sviluppare il dialogo politico e di aumentare le relazioni negli ambiti commerciali-economici, culturali e umanitari. E' stata discussa la realizzazione dei grandi progetti energetici bilaterali, le prospettive di cooperazione nel settore del trasporto, della cultura e del turismo. E' stato osservato interesse nel miglioramento del quadro giuridico", si dice nel comunicato pubblicato sul sito del dicastero russo.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_12_02/La-Bulgaria-e-la-Russia-continueranno-lo-sviluppo-del-dialogo-politico-5575/
dalla unità di Italia ad oggi: mai, ci siamo così vergognati di essere italiani: Merkel Rothschild Bildenberg, Fmi, Troika, Bce, Spa, con le loro truffe monetarie, spoliazione di sovranità monetaria, ecc.. ci hanno lasciato in mutande! ]] NOI FAREMO LA GUERRA MONDIALE, DI CRIMINALI MORTI DI FAME, CHE, HANNO UN BESTIALE: TORTO MASSONICO SU TUTTO.. ANCHE, CONTRO ISRAELE, NOI SIAMO INGRATI, PEZZI DI MERDA! [[ Russia e Turchia hanno firmato otto documenti bilaterali. Nell'ambito della visita di Stato del Presidente russo Vladimir Putin in Turchia sono stati firmati otto accordi bilaterali, tra cui quelli sulla cooperazione in vari settori dell'economia. Ad Ankara si è tenuta la quinta riunione del Consiglio di cooperazione ad alto livello tra la Federazione russa e la Repubblica di Turchia. La delegazione russa è guidata dal Presidente Vladimir Putin, la turca dal Presidente Tayyip Erdogan. La precedente riunione del Consiglio si è tenuta il 22 novembre 2013 a San Pietroburgo.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_12_02/Russia-e-Turchia-hanno-firmato-otto-documenti-bilaterali-7670/
29/11/2014 08:33 Vilipendio: Orlando guarda
Gasparri chiede conto al ministro dei vari casi di grillini che hanno offeso il capo dello Stato, finora senza conseguenze. A differenza di Storace, Vilipendio: Orlando guarda
Gasparri chiede conto al ministro della denuncia presentata sui casi di vari esponenti grillini
Vilipendio, Orlando per ora resta a guardare
Cosa sa il ministro della Giustizia Orlando della denuncia depositata presso la procura di Roma perché si indaghi sui casi di vilipendio al Capo dello Stato in riferimento alle dichiarazioni di Beppe Grillo e di altri esponenti del suo movimento? E' questo quanto chiede il senatore Maurizio Gasparri (Forza Italia), in una apposita interrogazione presentata ieri.
Gasparri fa riferimento alla denuncia, presentata nei giorni scorsi dall'avvocato Marco Di Andrea, con tanto di documentazione allegata, per quelli che lo stesso senatore definisce "evidenti casi di vilipendio a Napolitano. Premesso – aggiunge Gasparri - che per questo reato l'unico verso il quale si è proceduto e ad essere stato condannato è stato Storace, tra l'altro nonostante la dichiarazione di insindacabilità delle opinione espresse dall'allora senatore e nonostante il chiarimento avuto con Napolitano, vorrei sapere in quali altri casi il ministro Orlando intenda procedere. C'è una denuncia che raccoglie dichiarazioni fatte da Grillo e da alcuni esponenti 5 Stelle che hanno gravemente offeso l'onore e il prestigio del Presidente delle Repubblica. Gli epiteti proferiti dai grillini hanno una particolare carica offensiva, in netta violazione dell'articolo 278 del codice penale. Vorrei sapere come Orlando intenda muoversi", conclude il senatore.
E vale la pena ripercorrere, in rapida sintesi, le offese rivolte a Napolitano e finora senza alcuna conseguenza penale: nel 2008 Beppe Grillo, che proprio ieri si è definito "un po' stanchino" ma che all'epoca era nel pieno delle forze e delle polemiche, affibbiò al Capo dello Stato il soprannome di "Morfeo". Come ogni guru, Grillo ha poi fatto scuola tra i suoi seguaci; a stretto giro di contumelia, infatti, il deputato Alessandro Di Battista definisce Napolitano : "Un soggetto politicamente indecoroso, presidente indecente politicamente", invitandolo a "fare le valigie e raggiungere l'ospizio dove Berlusconi farà i servizi sociali". Un altro deputato, Manlio Di Stefano, disse: "Mi vergogno ad avere un presidente come lui", paragonando Napolitano a un re che "ha ucciso la democrazia, la Costituzione, il popolo italiano, la Giustizia". "Boia" invece fu l'epiteto rivolto da Giorgio Sorial. Il senatore Mario Giarrusso definì invece il Capo dello Stato "eversore della Costituzione, pericoloso ottantenne che ha affondato la lotta alla mafia". Chissà se queste cose Orlando le sa.

Cosa sa il ministro della Giustizia Orlando della denuncia depositata presso la procura di Roma perché si indaghi sui casi di vilipendio al Capo dello Stato in riferimento alle dichiarazioni di Beppe Grillo e di altri esponenti del suo movimento? E' questo quanto chiede il senatore Maurizio Gasparri (Forza Italia), in una apposita interrogazione presentata ieri.
Gasparri fa riferimento alla denuncia, presentata nei giorni scorsi dall'avvocato Marco Di Andrea, con tanto di documentazione allegata, per quelli che lo stesso senatore definisce "evidenti casi di vilipendio a Napolitano. Premesso – aggiunge Gasparri - che per questo reato l'unico verso il quale si è proceduto e ad essere stato condannato è stato Storace, tra l'altro nonostante la dichiarazione di insindacabilità delle opinione espresse dall'allora senatore e nonostante il chiarimento avuto con Napolitano, vorrei sapere in quali altri casi il ministro Orlando intenda procedere. C'è una denuncia che raccoglie dichiarazioni fatte da Grillo e da alcuni esponenti 5 Stelle che hanno gravemente offeso l'onore e il prestigio del Presidente delle Repubblica. Gli epiteti proferiti dai grillini hanno una particolare carica offensiva, in netta violazione dell'articolo 278 del codice penale. Vorrei sapere come Orlando intenda muoversi", conclude il senatore.
E vale la pena ripercorrere, in rapida sintesi, le offese rivolte a Napolitano e finora senza alcuna conseguenza penale: nel 2008 Beppe Grillo, che proprio ieri si è definito "un po' stanchino" ma che all'epoca era nel pieno delle forze e delle polemiche, affibbiò al Capo dello Stato il soprannome di "Morfeo". Come ogni guru, Grillo ha poi fatto scuola tra i suoi seguaci; a stretto giro di contumelia, infatti, il deputato Alessandro Di Battista definisce Napolitano : "Un soggetto politicamente indecoroso, presidente indecente politicamente", invitandolo a "fare le valigie e raggiungere l'ospizio dove Berlusconi farà i servizi sociali". Un altro deputato, Manlio Di Stefano, disse: "Mi vergogno ad avere un presidente come lui", paragonando Napolitano a un re che "ha ucciso la democrazia, la Costituzione, il popolo italiano, la Giustizia". "Boia" invece fu l'epiteto rivolto da Giorgio Sorial. Il senatore Mario Giarrusso definì invece il Capo dello Stato "eversore della Costituzione, pericoloso ottantenne che ha affondato la lotta alla mafia". Chissà se queste cose Orlando le sa. http://www.ilgiornaleditalia.org/news/politica/860558/Vilipendio--Orlando-guarda.html
dalla unità di Italia ad oggi: mai ci siamo così vergognati di essere italiani: Merkel Rothschild Bildenberg, Fmi, Troika, Bce, Spa, con le loro truffe monetarie, spoliazione di sovranità monetaria, ecc.. ci hanno lasciato in mutande! ]] NOI FAREMO LA GUERRA MONDIALE, DI CRIMINALI MORTI DI FAME, CHE, muoiono per l'impero GENDER GAY di Rothschild, e che, HANNO UN BESTIALE: TORTO MASSONICO SU TUTTO, come complici NATO: dei peggiori crimini della storia del genere umano: in Iraq, Cosovo, Siria, dove, proprio noi abbiamo sterminato tutti i cristiani, come complici della LEGA ARABA! .. e ANCHE, CONTRO ISRAELE, NOI SIAMO INGRATI, PEZZI DI MERDA! La crisi attanaglia i più piccoli: povero 1 bambino su 3
Lo rivela l'Unicef: l'Italia in fondo alla classifica europea col 30,4%. Aumenta la percentuale di giovani inattivi
La crisi attanaglia i più piccoli: povero 1 bambino su 3.
In una giornata segnata da numeri sconcertanti sull'economia del nostro Paese, la ciliegina sulla torta amara arriva dall'Unicef, che in occasione della Giornata Nazionale dell'Infanzia e l'Adolescenza, rivela come in Italia 1 bambino su 3 vive in povertà. numeri, questi, da terzo mondo, e che fanno precipitare il Belpaese in fondo alla classifica sulla povertà minorile, per l'esattezza al 33° posto su 41 paesi dell'Unione europea. Un fenomeno disarmante che, tra il 2008 e il 2012 è aumentato di circa sei punti, attestandosi adesso al 30,4%. In sostanza, spiegano dall'Unicef, si tratta di 600mila bambini poveri.
Nello specifico, la ricerca evidenzia come il 16% dei bambini italiani vive in condizioni di grave deprivazione materiale, ossia in famiglie che non sono in grado di permettersi nemmeno quattro delle nove voci seguenti: pagare l'affitto, il mutuo o le utenze, tenere l'abitazione adeguatamente riscaldata, affrontare spese impreviste, consumare regolarmente carne o proteine, andare in vacanza, possedere un televisore, possedere una lavatrice, possedere un'auto, possedere un telefono. Situazione da termo mondo, appunto.
Ad aggravare ulteriormente una condizione già di per sé gravissima, è la posizione ulteriormente bassa in cui si trova l'Italia relativamente ai Neet, ossia i ragazzi tra 15-24 anni che non studiano, non lavorano e non seguono corsi di formazione. Anche in questo caso, dal 2008 ad oggi la percentuale di questi ragazzi è aumentata di sei punti, raggiungendo il 22,2%. Il tasso più alto dell'Unione europea.
E il fUturo non lascia ben sperare. Intervenendo a Roma al convegno "Tra vecchie e nuove povertà: minori in Italia a 25 anni dalla Convenzione di New York", il presidente dell'Unicef Italia, Giacomo Guerrera, ha rilevato come "il quadro che viene fuori è preoccupante non solo per il presente ma anche per il futuro, perché non solo oggi assistiamo a un effetto diretto che ricade sui minorenni, ma nel lungo periodo è la società nel suo insieme a pagarne le conseguenze, in termini di basso livello di capitale umano accumulato, di disoccupazione, bassa produttività. Ecco perché –prosegue Guerrera- l'Unicef sostiene che non riuscire a proteggere i bambini e gli adolescenti dalla povertà è uno degli errori che ha conseguenze negative di più lunga durata che una società possa commettere". Da qui, la richiesta al governo di mettere mano ad una politica adeguata a tutela dei minori dalla povertà. "Alcuni Paesi –evidenzia infine il presidente Unicef- stanno facendo meglio di altri per proteggere i bambini più vulnerabili, dimostrando che non solo è eticamente giusto ma anche possibile ed economicamente vantaggioso".
Giuseppe Giuffrida
=======================
22/01/2014 09:35. Prostituta incinta: "Ti faremo partorire e venderemo il tuo bambino"
La ragazza minacciata si è ribellata ai suoi aguzzini ed è diventata testimone di giustizia
Prostituta incinta: "Ti faremo partorire e venderemo il tuo bambino"
Sgominata una banda di rumeni che gestiva il monopolio del sesso nel Pescarese
Costretta a fare sesso senza precauzione, dopo essere rimasta incinta anche sul suo 'status' la criminalità pretendeva il controlla assoluto. "Ti faremo partorire e poi venderemo il tuo bambino" le è stato detto. È proprio grazie al coraggio della giovane prostituta divenuta testimone di giustizia dopo essere riuscita a sfuggire al controllo dei suoi aguzzini che è stata sgominata ieri mattina a Pescare una banda di cinque romeni accusati di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, nonché di estorsione, lesioni, violenza privata e minacce.
La giovane romena, fatta emigrare in Italia con la falsa promessa di un lavoro come badante, ma subito privata del passaporto e segregata in casa, era stata costretta a prostituirsi con continue e pressanti minacce di morte, ed era stata obbligata anche a rapporti sessuali non protetti, tanto che, poco prima della sua fuga, era rimasta incinta. La giovane si è rivolta all'associazione On The Road che da anni assiste le ragazze sfruttate, specializzata nel recupero delle vittime di tratta. E lì che la donna ha iniziato un duplice percorso di reinserimento sociale e di collaborazione giudiziaria, svelando organigramma e metodi di un'organizzazione particolarmente strutturata e agguerrita che gestiva un giro d'affari di duecentomila euro al mese, sfruttando nove ragazze rumene. Le giovani, che arrivavano a guadagnare fino a 1000 euro al giorno ciascuna, vivevano in appartamenti fra Francavilla e Pescara, e si recavano in strada già da metà pomeriggio soprattutto d'inverno. La Polizia ha trovato negli appartamenti dove ieri mattina ha eseguito gli arresti, dei veri e propri libri contabili degli incassi giornalieri di ogni singola lucciola.
Un'organizzazione molto organizzata, che non lasciava nulla al caso e soprattutto era riuscita per ben due volte a rintracciare la giovane testimone di giustizia nonostante fosse sotto protezione. Una prima volta, ad Ascoli, dove in strada ha incontrato una prostituta vicina a uno degli aguzzini, che l'ha avvisata del fatto che la banda sapeva che stava trattando con la Polizia. La seconda volta, invece, è stata rintracciata in ospedale al Nord Italia, dove ha partorito. Qui è stata avvicinata da un rumeno di etnia rom che l'ha minacciata dicendo che era tenuta d'occhio e che prima o poi suo figlio sarebbe stato "rapito per essere venduto".
Pericolo scampato? Si spera. Ieri mattina infatti è giunta alla fase finale l'operazione di polizia contro lo sfruttamento della prostituzione condotta dalla Squadra Mobile di Pescara, diretta dal vice Questore aggiunto Pierfrancesco Muriana, con il supporto della Squadra Mobile di Chieti, sotto la direzione del Pm Salvatore Campochiaro, con l'emissione, da parte del Gip del Tribunale di Pescara, Gianluca Sarandrea, di cinque ordinanze di custodia cautelare in carcere per stroncare l'ampio fenomeno criminale di matrice romena, in atto nella zona sud di Pescara. Spesso, nel territorio, si sono verificati aggressioni e scontri violenti finalizzati all'ottenimento del pagamento di una sorta di "tassa di occupazione" da parte delle prostitute.
L'operazione di ieri fa seguito a quella condotta nell'ottobre del 2013, quando venne smantellata un'altra pericolosa organizzazione criminale, sempre di matrice romena, che aveva ingaggiato una vera e propria "guerra" con il gruppo finito ora in manette. Le indagini sono durate quasi un anno e sono state condotte secondo metodiche "tradizionali" in quanto non supportate da attività di intercettazione. Esse si sono basate su numerosi servizi notturni di controllo e pedinamento e, come detto, sulle dichiarazioni di una delle prostitute che, la scorsa estate, è riuscita a sottrarsi ai suoi sfruttatori.
Emerge così ancora con più fermezza lo squallore di un mondo, quello della prostituzione, che andrebbe regolamentato. Leggi ad hoc che possano garantire più protezione sia alle lucciole che ai clienti.
Costretta a fare sesso senza precauzione, dopo essere rimasta incinta anche sul suo 'status' la criminalità pretendeva il controlla assoluto. "Ti faremo partorire e poi venderemo il tuo bambino" le è stato detto. È proprio grazie al coraggio della giovane prostituta divenuta testimone di giustizia dopo essere riuscita a sfuggire al controllo dei suoi aguzzini che è stata sgominata ieri mattina a Pescare una banda di cinque romeni accusati di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, nonché di estorsione, lesioni, violenza privata e minacce.
La giovane romena, fatta emigrare in Italia con la falsa promessa di un lavoro come badante, ma subito privata del passaporto e segregata in casa, era stata costretta a prostituirsi con continue e pressanti minacce di morte, ed era stata obbligata anche a rapporti sessuali non protetti, tanto che, poco prima della sua fuga, era rimasta incinta. La giovane si è rivolta all'associazione On The Road che da anni assiste le ragazze sfruttate, specializzata nel recupero delle vittime di tratta. E lì che la donna ha iniziato un duplice percorso di reinserimento sociale e di collaborazione giudiziaria, svelando organigramma e metodi di un'organizzazione particolarmente strutturata e agguerrita che gestiva un giro d'affari di duecentomila euro al mese, sfruttando nove ragazze rumene. Le giovani, che arrivavano a guadagnare fino a 1000 euro al giorno ciascuna, vivevano in appartamenti fra Francavilla e Pescara, e si recavano in strada già da metà pomeriggio soprattutto d'inverno. La Polizia ha trovato negli appartamenti dove ieri mattina ha eseguito gli arresti, dei veri e propri libri contabili degli incassi giornalieri di ogni singola lucciola.
Una banda molto organizzata, che non lasciava nulla al caso e soprattutto era riuscita per ben due volte a rintracciare la giovane testimone di giustizia nonostante fosse sotto protezione. Una prima volta, ad Ascoli, dove in strada ha incontrato una prostituta vicina a uno degli aguzzini, che l'ha avvisata del fatto che la banda sapeva che stava trattando con la Polizia. La seconda volta, invece, è stata rintracciata in ospedale al Nord Italia, dove ha partorito. Qui è stata avvicinata da un rumeno di etnia rom che l'ha minacciata dicendo che era tenuta d'occhio e che prima o poi suo figlio sarebbe stato "rapito per essere venduto".
Pericolo scampato? Si spera. Ieri mattina infatti è giunta alla fase finale l'operazione di polizia contro lo sfruttamento della prostituzione condotta dalla Squadra Mobile di Pescara, diretta dal vice Questore aggiunto Pierfrancesco Muriana, con il supporto della Squadra Mobile di Chieti, sotto la direzione del Pm Salvatore Campochiaro, con l'emissione, da parte del Gip del Tribunale di Pescara, Gianluca Sarandrea, di cinque ordinanze di custodia cautelare in carcere per stroncare l'ampio fenomeno criminale di matrice romena, in atto nella zona sud di Pescara. Spesso, nel territorio, si sono verificati aggressioni e scontri violenti finalizzati all'ottenimento del pagamento di una sorta di "tassa di occupazione" da parte delle prostitute.
L'operazione di ieri fa seguito a quella condotta nell'ottobre del 2013, quando venne smantellata un'altra pericolosa organizzazione criminale, sempre di matrice romena, che aveva ingaggiato una vera e propria "guerra" con il gruppo finito ora in manette. Le indagini sono durate quasi un anno e sono state condotte secondo metodiche "tradizionali" in quanto non supportate da attività di intercettazione. Esse si sono basate su numerosi servizi notturni di controllo e pedinamento e, come detto, sulle dichiarazioni di una delle prostitute che, la scorsa estate, è riuscita a sottrarsi ai suoi sfruttatori.
Emerge così ancora con più fermezza lo squallore di un mondo, quello della prostituzione, che andrebbe regolamentato. Leggi ad hoc che possano garantire più protezione sia alle lucciole che ai clienti. Miriana Markovic http://www.ilgiornaleditalia.org/news/cronaca/851784/Prostituta-incinta---Ti-faremo.html