struttura militare Jordanian

KING SALMAN SAUDI ARABIA ] ovviamente la LEGA ARABA, oltre ad essere resa NAZISTA e illegale dalla sharia, insieme a tutti i Paesi Occidentali come ISRAELE (tutte le false demonio-crazie MASSONICHE, senza sovranità monetaria ), dal sistema massonico bildenberg e usurocratico Rothschild SPA: IL GUFO AL BOSCHETTO BUSH è DIO BAAL JABULLON, tutti adorano anche alla MECCA CABA, come anche in tutte le religioni , insieme a tutti loro la LEGA ARABA è quindi doppiamente e ulteriormente resa illegale! [ Razzo da Gaza a Israele, no vittime ] ADESSO DI FRoNTE A QUESTE ILLEGALITà MONDIALI, NOI NON DOVREMMO MAI DIRE: "QUESTO è QUALCOSA DI TROPPO GRANDE PER NOI!" semplicemente perché, noi ne possiamo parlare, e semplicemente perché, noi pensiamo che non sia intelligente una terza guerra mondiale nucleare con 5 miliardi di morti!
KING SALMAN SAUDI ARABIA ] ovviamente, io come Unius REI, io sono il responsabile politico di tutto il genere umano, e poiché la METAFISICA è Personalistica e Umanistica: io non posso dire: "io ho 7 miliardi di persone, che, cosa può essere di importante se muore ucciso uno soltanto?" No! io lo devo vendicare: quell'uno soltanto! Perchè, se noi diciamo che l'uomo non è una scimmia GENDER DARWIN evoluta, MA OGNI UOMO è SACRO E TRASCENDENTE, poi, lo STATO è a servizio dell'uomo, e non come vogliono gli schiavisti del talmud corano comunisti capitalisti e induisti, l'uomo è al servizio dello STATO!
KING SALMAN SAUDI ARABIA ] quì adesso io sto ricevendo delle proteste, perché musulmani dicono che: il Corano è umanistico, ma, iniziando dalla tua sharia galassia jihadista CALIFFATO SAUDITA, SULTANATO ERDOGAN, Per finire alla tua sharia, pena di morte apostasia? QUESTA AFFERMAZIONE, del cazzo umanistico corano nazista? NON PUò PROPRIO ESSERE FATTA!
KING SALMAN SAUDI ARABIA ] parliamo di geopolitica ] SICURAMENTE LA PIù GRANDE MINACCIA IMPERIALISTICA DEL MONDO è QUELLA DELLA NATO CIA PERCHé DIETRO DI LORO CI SONO I FARISEI ILLUMINATI BANCHIERI ROTHSCHILD: IL SATANA DIO DI QUESTO MONDO: E IL LORO MAFIA MASSONERIA! [ la tendenza di Rothschild, dal 1600d.C. con la fondazione della S.p.A. Banca di Inghilterra è stata quella di fare pagare ad interesse a tutti i popoli schiavizzati, il suo denaro di merda! e questo può essere l'unico vero significato di tutte le guerra dal 1600 ad oggi, dato che gli schiavi che pagano ad interesse un denaro creato dal nulla, sono i componenti di ogni popolo e di ogni religione!
KING SALMAN SAUDI ARABIA ] parliamo di geopolitica [ SICURAMENTE LA PIù GRANDE MINACCIA IMPERIALISTICA DEL MONDO dopo: QUELLA DELLA NATO, e quella della LEGA ARABA sharia, ed oggi siete alleati tra di voi, perché, in questo sodalizio criminale, satanico: l'anticristo, voi avete deciso di sterminare tutti i cristiani e tutti gli ebrei per non avere un competitore democratico, circa, il significato sacro e trascendente della VITA; perché soltanto, essere ogni uomo "AD IMMAGINE E SOMIGLIANZA DI DIO" soltanto questo, è il nemico di ogni nazismo: cioè, tutti i diritti umani ONU del 1949, che quella troia satanica di ONU massonica ha tradito!
KING SALMAN SAUDI ARABIA ] dimostrare che lo ISLAM sharia: è una geopolitica nazista per soffocare tutto il genere umano: è troppo facile perché, cio che è evidente: non ha bisogno di essere dimostrato! VOI NON AVETE LA LIBERTà DI RELIGIONE! [ possiamo prendere ad esempio tante Nazioni, i genocidi della Nigeria e di tanti Paesi martoriati della Asia, Medio Oriente, ed Africa, dove i musulmani si danno all'assalto dei poveri cristiani sterminandoli e costringendoli alla fuga, per realizzare la purezza sharia dello ISLAM: che significa "allah akbar morte a tutti gli infedeli!"
KING SALMAN SAUDI ARABIA ] dimostrare che lo ISLAM sharia: è una geopolitica nazista per soffocare tutto il genere umano: lo abbiamo visto in Cosovo, dove VOI vi siete serviti della NATO, per fare un perfetto genocidio di TUTTI i serbi ortodossi, e questo è stato un genocidio fatto al 100%, quindi, 3000 tra chiese monasteri e cimiteri sono stati DISINTEGRATI! E POICHé LA NATO HA SUBITO ANCHE IL MASSACRO DEL SUO PERSONALE, realizzato dalla INTERNAZIONALE ISLAMICA DI ERDOGAN, la NATO ha dovuto tacere e i nostri media massonici non ne hanno parlato! QUINDI, SUL PIANO ANTROPOLOGICO LA BOMBA DEMOgRAfICA ISLAMICA, HA RESO INEVITABILE UNA FRIZIONE CON IL POTERE CENTRALE DELLA SERBIA, E VOI VI SIETE SERVITI DELLA NATO, PER FARE QUESTO ENNESIMO CRIMINE DI GENOCIDIO, tutto un satanismo CONTRO IL DIRITTO INTERNAZIONALE!
==========================
ROTHSCHILD 322 BUSH TR0IKA MERKEL ] VOI SIETE dei criminali, USURAI, ASSASSINI LADRI MASSONI FARISEI terroristi e satanisti: IO VI FARò GIUSTIZIARE DA UN TRIBUNaLE RIVOLUZIONARIO POPOLARE! Guadagna 9700€ al Mese! Trader milionario svela come fare soldi online con PST.
ROTHSCHILD 322 BUSH TR0IKA MERKEL SATANA OBAMA GENDER DARWIN SCIMMIE ] voi state dissipando tutto il patrimonio della GRAZIA che CRisto ha meritato per noi dalla croce: quì c'è soltanto la civiltà delle vostre perversioni sessuali e dei vostri delitti! [ WASHINGTON, 10 LUG - Sarebbero sei le vittime, tra cui almeno 4 bambini, della sparatoria avvenuta nella contea di Harris, vicino a Houston, in Texas. Lo riferiscono i media americani, che parlano anche di una donna ferita gravemente alla testa. Il presunto omicida si è nascosto dentro un'auto e sono in corso tuttora trattative per farlo arrendere.
ROTHSCHILD 322 BUSH TR0IKA MERKEL SATANA OBAMA GENDER DARWIN SCIMMIE ] voi state dissipando tutto il patrimonio della GRAZIA che CRisto ha meritato per noi dalla croce: quì c'è soltanto la civiltà delle vostre perversioni sessuali e dei vostri delitti! [ NEW YORK, 9 OTT - Almeno un morto e un ferito nel corso di una sparatoria alla Texas Southern University, a Houston. Il campus è in 'lockdown' e a tutti gli studenti è stato detto di mettersi al riparo. La sparatoria sarebbe avvenuta in un edificio adibito a dormitorio nel campus. Non si conoscono ancora le cause dell'episodio. Il Killer è stato fermato.
=======================
http://camcris.altervista.org/archeologia.html
[sintesi] la Bibbia da Abramo al libro di Apocalisse è un testo archeologicamente e storicamente dimostrato, secondo i canoni delle scienze moderne! [ Prove archeologiche a conferma della Bibbia elementi citati dalle ricerche di Bryant Wood e di altri ricercatori. Nota del curatore: come riportato nell'indice di questa sezione del sito, le conferme storiche o archeologiche possono essere d'aiuto a quanti di noi si confrontano con discussioni su determinate questioni, e questo è l'unico scopo dello studio che segue; la nostra fede tuttavia non si fonda sulle conferme che abbiamo dalla scienza, ma sulla conoscenza che ciascuno di noi ha di Dio per lo Spirito Santo, dal giorno in cui Lo abbiamo conosciuto nella nostra vita.[...]
La scoperta dell'archivio di Ebla, nel nord della Siria, verso la fine degli anni 1970 ha dimostrato che il racconto biblico che riguarda i Patriarchi è attendibile. I documenti scritti su tavole di creta a partire dal 2300 a.C.
[...] I costumi antichi riflessi nelle narrative dei Patriarchi sono stati confermati anche da tavole di creta rinvenute a Nuzi e a Mari.
[ SODOMA E GOMORRA ]
Le "cinque città della pianura", citate nella Bibbia, fra cui Sodoma e Gomorra (il cui nome attuale è Bab edh-Dhra e Numeira) e altre città della valle di Siddim, erano iscritte su una tavoletta dell'archivio del palazzo di Ebla addirittura nella stesso ordine di Genesi 14:2. "La distruzione catastrofica di Sodoma e Gomorra avvenne verosimilmente intorno al 1900 a.C." - scrive nel 1951 lo scienziato americano Jack Finegan. "Un minuzioso esame dei documenti letterari, geologici ed archeologici porta alla conclusione che la scomparsa terra di quella regione (Genesi 19:29) era situata nel territorio attualmente sommerso sotto le acque che vanno lentamente crescendo nella parte meridionale del Mar Morto, [...] Intorno al 1900 a.C.: l'epoca di Abramo!
ARCHEOLOGIA E DOCUMENTI SCRITTI ATTESTANTI LA ESISTENZA DI SODOMA E GOMORRA.
 Inoltre, nel settembre del 1977 in un numero di "Scientific American" apparve un articolo delle scoperte fatte ad Ebla. Vi si legge: "La lista delle "cinque città della pianura", Sodoma, Gomorra, Adma, Tseboim e Bela (cfr. Genesi 14:2),(le tavolette ritrovate nelle rovine del palazzo di Ebla che nel 1975 erano circa 15.000, salirono poi a circa 20.000 durante gli scavi del 1976-77).
Gli Hittiti (o Ittiti, o Hittei) una volta si pensava fossero una leggenda biblica, fino a quando nel 1906 la loro capitale e i loro archivi furono scoperti a Bogazkoy in Turchia.
Ancora, molti pensavano che le descrizioni bibliche delle ricchezze di Salomone fossero fortemente esagerati. Ma i documenti recuperati da epoche remote mostrano che ai tempi antichi, la ricchezza era concentrata in mano ai re, e che la ricchezza di Salomone era perfettamente verosimile.
Una volta, si pretendeva che non fosse mai esistito un re assiro di nome Sargon, come riferito in Isaia 20:1, perché tale nome non era noto da nessun'altra fonte. Poi il palazzo di Sargon fu scoperto a Khorsabad nell'Iraq. Proprio lo stesso evento menzionato in Isaia cap. 20, cioè la sua conquista di Asdod (Ashdod), veniva ricordato sulle pareti del palazzo! Inoltre, frammenti di una stele che commemorava la vittoria furono rinvenuti ad Asdod stessa.
Gli scavi della biblica Sichem presentarono nel 1960 nuove prove a favore di una data per il regno del re Abimelec, il figlio del giudeo Gedeone. Quando si scavò il tempio di Baalberith a Sichem, menzionato in Giudici cap. 9, gli archeologi furono in grado di datare la distruzione di quel tempio da parte di Abimelec. Tale data era in accordo con quella del breve regno di tre anni di Abimelec a cui si era già arrivati esclusivamente sulla base dei dati cronologici trovati nella Bibbia.
Un altro re la cui esistenza era stato messo in dubbio era Baldassar (o Belshatsar), re di Babilonia, nominato in Daniele cap. 5. Secondo gli storiografi, l'ultimo re di Babilonia era stato Nabonide. Poi furono ritrovate delle tavole che mostravano che Baldassar fu il figlio di Nabonide e che regnò come suo co-reggente a Babilonia. Così, Baldassar poté offrire di costituire Daniele "terzo signore del regno" (Dan. 5:16), la posizione più elevata a disposizione, per essere riuscito a leggere il testo scritto sulla parete. Qui risalta la natura di "testimonianza oculare" del testo biblico, come tante volte viene messo in evidenza dalle scoperte archeologiche.
Coerenti con la narrazione biblica sono anche un antico elenco di re Sumeri [...].
DOCUMENTI EXSTRABIBLICI CHE CONFERMANO LA BIBBIA!
Nel secolo scorso scavi hanno portato alla luce i resti di una grande città. [...]. il regno di Nabucodonosor, e al tempo stesso, una delle Sette Meraviglie del Mondo, i Giardini Pensili, e "E-temen-an-ki", la leggendaria Torre di Babele. ECC..
La cattività di Ioiachin, re di Giuda, in Babilonia (2 Re 24:15-16) è riportata in alcune tavolette in cuneiforme contenenti la cronaca dei primi anni di regno di Nabucodonosor. ECC ..
La dinastia del re Davide è confermata dalle iscrizioni in aramaico su una tavoletta commemorativa rinvenuta a Tel Dan (a nord di Israele), datata IX secolo a.C., ECC..
La campagna del faraone Shishak contro Israele (1 Re 14:25-26) è riportata sulle mura del Tempio di Amun a Tebe, in Egitto.
La rivolta di Moab contro Israele (2 Re 1:1; 3:4-27) è descritta nell'iscrizione di Mesha.
La caduta di Samaria (2 Re 17:3-6, 24; 18:9-11) per mano di Sargon II, re d'Assiria, è descritta sulle mura del suo palazzo.
La sconfitta di Ashdod per mano di Sargon II (Isaia 20:1) è descritta sulle mura del suo palazzo.
La campagna del re assiro Sennacherib contro Giuda (2 Re cap. 18 e 19; 2 Cronache 32; Isaia 37) è riportata dal prisma Taylor, e nelle diverse stele biografiche di Tirhaka in Nubia.
L'assedio di Lachish da parte di Sennacherib (2 Re 18:14,17) è descritto nei bassorilievi di Lachish.
L'assassinio di Sennacherib per mano dei suoi stessi figli (2 Re 19:37) è descritto negli annali di suo figlio Esarhaddon.
La caduta di Ninive predetta dai profeti Nahum e Sofonia (2:13-15) è riportata sulla tavoletta di Nabopolasar.
La caduta di Gerusalemme per mano di Nabucodonosor, re di Babilonia (2 Re 24:10-14) è riportata nelle cronache Babilonesi.
La caduta di Babilonia sotto i Medi e i Persiani (Daniele 5:30-31) è riportata sul cilindro di Ciro.
La narrazione biblica sul profeta Balaam è confermata dalle iscrizioni su 119 frammenti rinvenuti a Deir 'Alla.
Nel 1868 fu rinvenuta una tavoletta Moabita. Clearmon-Ganneau ne prese l'impronta prima che gli arabi la rompessero in più parti per venderla. L'iscrizione convalida il contenuto del capitolo 16 del primo libro dei Re e del capitolo 3 del secondo libro dei Re. Essa cita anche il nome (Yahweh) con cui Dio si fece conoscere a Israele in Esodo.
La liberazione degli schiavi in Babilonia per mano di Ciro il Grande (Esra 1:1-4; 6:3-4) è riportata sul cilindro di Ciro.
L'obbligo di lasciare Roma per tutti i Giudei durante il regno di Claudio (41-54 d.C.) è riportato da Svetonio.
La scoperta di un grosso altare di pietra fornito di corna, negli scavi di Beer-Seba nel 1973 fece luce su due versetti del libro del profeta Amos (5:5 e 8:14) che sembravano suggerire che in quella città esistesse un santuario.
La distruzione di Tiro, famoso porto fenicio dell'antichità noto per il culto orgiastico e crudele di Baal, fu profetizzata nei minimi dettagli (Ezechiele 26:3-14) dal profeta Ezechiele nel 586 a.C., l'anno che precedette la sua caduta.
L'esistenza di Gesù Cristo è riportata anche dal Talmud Babilonese e da diversi autori non cristiani, tra cui Giuseppe Flavio, Svetonio, Plinio il Giovane, Luciano, e altri, che confermano anche eventi come: IL MINISTERO DEI MIRACOLI, DEGLI ESORCISMI, quello della crocifissione e la vita dei primi cristiani.
NON ESISTONO DOCOMENTI EXTRABIBLICI CHE SCONFESSANO LA BIBBIA!
Si vedano anche: Prove storiche da fonti non cristiane dell'esistenza di Gesù
http://camcris.altervista.org/provestoriche.html
=================
Le profezie della Bibbia adempiutesi in Gesù Cristo http://camcris.altervista.org/profezie.html
Note storiche e archeologiche sulla Genesi
Monoteismo e politeismo nell'antichità
Importanza e affidabilità della Bibbia
Esistono contraddizioni nella Bibbia?
Qual è il messaggio del Vangelo?
**** I documenti presenti su questo sito possono essere fatti circolare liberamente, purché senza ricarichi. I documenti sono distribuiti come freeware e restano di proprietà dei loro rispettivi autori.
=====================
RECENTI SCOPERTE ARCHEOLOGICHE CONFERMANO LA BIBBIA
Pubblicato il 04 ott 2012 https://youtu.be/drXBW_yuYxA
Egitto: ritrovati ruote e pezzi vari dei carri egiziani che attraversarono il Mar Rosso e furono sommersi nelle acque.
https://www.youtube.com/watch?v=drXBW_yuYxA
================
https://www.youtube.com/watch?v=sUSnrwtPjss
Sulle tracce dell'Esodo, passaggio del mar Rosso (Le prove) 3/3
https://youtu.be/sUSnrwtPjss
Caricato il 26 nov 2010
Quanti sanno che da qualche parte nei fondali del Mar rosso sono stati trovati dei carri egiziani ricoperti di coralli, insieme ad ossa umane e di animali di terra? Proprio cosi... tutti nello stesso esatto punto... forse l'apertura del Mar rosso è un fatto realmente accaduto?
=================
Raffaele FITTO leader dei conservatori e riformisti italiani.
Fitto, Cameron e i Conservatori inglesi 'Rinegoziare regole e parametri europei'
Ma chi fa parte, allora, di Conservatori e Riformisti? Di sicuro troviamo Raffaele Fitto, che ne sarà il leader e presterà la sua fama di "mister preferenze". Troviamo poi Daniele Capezzone, per la corrente liberale e liberista, Maurizio Bianconi, l’ex An Massimo Corsaro e Anna Cinzia Bonfrisco, senatrice forte nel nord-est. Per quanto riguarda i gruppi parlamentari c'è un po' di confusione, un po' perché, come accennato, è forte la concorrenza di Verdini, un po' perché alla Camera non sarà ancora annunciato un gruppo autonomo. I nomi che sono circolati fino a oggi comunque sono: alla Camera Romano, Galati, Bianconi, Castiello, Latronico e Laffranco più la pattuglia dei pugliesi esclusi Sisto e Savino (3/4 altri deputati potrebbe lasciare ma sono dati ancora come incerti); mentre al Senato si parla di Bonfrisco, Ziazza, Lettieri, Perrone, Liuzzi, Longo, Pagnoncelli, Milo, Falanga, Ruvolo, Scavone. Ma anche in questo caso almeno altri 2/3 dovrebbero aggiungersi.
=======================
Kim Jong-un ] è logico [ io coprirò tutti i delitti, commessi nel loro passato, dei miei amici soltanto ] perché, entrare nel Regno della Fratellanza Universale, che è il Regno della 12 Tribù di ISRAELE ed accettare la legge razionale, universale e naturale della METAFISICA, purifica santifica, e riconosce come innocente chiunque! QUINDI TUTTI DEVONO VIVERE PER QUESTA SAPIENZA ... rex regnum fidelum est ] UNIUS REI
questa è teologia politica! ] [ una mia collega per sottolineare una ingiustia contro di lei, ha citato un proverbio popolare che dice: "non sono stato io, che, io ho ucciso Gesù Cristo!" Eppure l'agnello innocente: è venuto per farsi uccidere, e per prendere su di lui, tutti i nostri peccati. CHIUNQUE, NON AFFERMA DI AVERE UCCISO GESù CRISTO, CON I SUOI PECCATI? NON POTRà ENTRARE NEL REGNO DI DIO! e poiché, lui non meritava di morire, poi, questi sono i fonDamenti giuridici del fatto, che, tutti noi abbiamo diritto anche a risorgere, a non morire mai, a non ammalarci, a non invecchiare! LA POTENZA DI CRISTO è TUTTA SULLA VIA DELL'AMORE! PERCHé LUI HA PRESO SU DI SE TUTTI GLI EFFETTI DEL PECCATO Originale e del Peccato attuale e personale: CROCIFIGGENDO NELLA SUA CARNE LO STESSO PECCATO! ecco peché, se non dichiari che Gesù Cristo di Betlemme è il tuo Signore tu morirai presto, in questa guerra mondiale nucleare, per scendere all'inferno! Questa non è religione, questa è teologia politica!
king SALMAN saudi arabia ] quando io ho detto, in classe, che tutta la LEGA ARABA era un nazismo autorizzato da un ONU pervertito di pedofili. [ OVVIAMENTE, IN CLASSE IO NON COLPEVOLIZZO MAI, NE I MUSULMANI: "tutte brave persone" NE LA RELIGIONE ISLAM, che la sharia ha pervertito e strumentalizzato politicamente, così come il Talmud ha pervertito e strumentalizzato la religione ebraica... anzi, io porto i musulmani occidentali, sempre ad esempio di civiltà! un alunno, che non si avvale della IRC, ma, che è costretto a rimanere in classe perché RENZI con la sua "Buona Scuola" sta distruggendo la scuola e la democrazia! Questo alunno, che non si avvale della IRC, mi ha chiesto di uscire dall'aula, in dissenso con la mia affermazione: affermando che quella dei musulmani è la loro civiltà! ALLORA, IO HO DETTO A LUI, SE NOI PRENDIAMO SESSUALMENTE UNA BAMBINA DI 9ANNI, NOI SIAMO i PEDOFILI, E LORO i musulmani NO? TU CHE PENSI? e lui mi ha detto: "io non penso niente!" e poiché, gli usurai Rothschild e Merkel Tr0ika ci hanno messo con le pezze al culo, puoi dare tu un poco di soldi a RENZI per fare la sua nazista "buona scuola": perché qui non ci sono le risorse per attivare la MATERIA ALTERNATIVA alla religione cattolica, e gli alunni non avvalenti IRC sono costretti a rimanere in classe!
ovviamente, poter pensare a preti gay, questo sarebbe una apostasia palese della fede! ] mentre, il modernismo massonico Darwin scientista ministeriale, senza mistica profezia e carismi è già una apostasia strisciante nella Chiesa Cattolica [ Teologo gay, "ecco l'uomo che amo" 'Questo coming out, io lo dedico a lui, senza di lui non ce l'avrei fatta'. Italia, 2015-10-03, poi, afferma che farà in futuro dihiarazioni circa "cosa questa disciplina disumana del celibato significa" OVVIAMENTE tranne Giovanni Evangelista, tutti gli Apostoli erano sposati, Pietro Apostolo aveva sua moglie con lui a Roma, e i preti cattolici per 1000 anni prima della scisma con la Chiesa Ortodossa si potevano sposare! Pertanto, non esistono impedimenti: storici, teologici, biblici, liturgici, sacramentali che possano impedire il matrimonio dei preti diocesani!
===========================
09 ottobre, Italia io credo che il morbo di Alzheimer, e demenza senile, sono correlati al fenomeno delle allergie, se tutta la filiera alimentare non si converte ai prodotti biologici, rifiutando gli OGM: l'uso sistemico di antibiotici agli animali? presto ci troveremo di fronte ad una vera pandemia collettiva, anzi, già ci siamo dentro! Allergie alimentari, 600 mila bambini colpiti, ee gli alunni 1,2 milioni. Latte e uova le piu' frequenti ma spesso scompaiono crescendo
=========================
09 ottobre 2015 ] [ chiedete a quei bravi cristiani CARNEFICI di ERDOGAN E SALMAN circa uno dei pilastri della misericordia corporale, cosa sia più giusto fare, magari SE LORO POSSONO mandare Obama Imam Hussein a presenziare la sharia nazista Onu di questo funerale! QUESTO ESSERE UMANO NON PUò MORIRE COME UN ANIMALE SENZA LA BEEDIZIONE DI NESSUNO. NOLA (NAPOLI), 9 OTT - Niente funerali in chiesa nel paese di origine per Assunta Buonfiglio, la 60enne morta a Vigevano, madre della presunta jihadista Maria Giulia 'Fatima' Sergio. Un'impossibilità oggettiva dettata dal credo islamico della 60enne dice don Pasquale D'Onofrio (Curia di Nola), il quale aveva ricevuto richiesta di far celebrare i funerali in Chiesa dalla sorella della donna (vive a Domicella, in Irpinia). Le esequie, in programma domenica, slittano senza certezza del luogo e del rito.

Israele soltanto può ESSERE la terra degli ebrei, ed Israele (che noi possiamo anche chiamare Palestina), può essere soltanto un Regno, una Monarchia: con piena sovranità monetaria .. Quindi, tutta quella terra, 400.000 kmq in totale, è indispensabile per raccogliere, tutti gli ebrei, e tutti i palestinesi, che, sono sparsi per il mondo: Due popoli, una legge: una Patria, quindi, la shariah è criminalizzata! 400.000 kmq in totale, sono compensati: in Deserto Saudita (madiana vero Sinai), e in Deserto Egiziano (falso Sinai).. Questo territorio è stato dato: da ME: Unius REI, ed è stato ATTRIBUITO da JHWH Holy, a tutti i figli di Giacobbe.. e, tutti gli ebrei, che, non vorranno tornare, andranno sotto maledizione.. e perderanno la loro ebraicità, e chiunque, incontrandoli potrà ucciderli, ED è GIUSTO, CHE, SIANO MESSI A MORTE, Iniziando da Rothschild, CHE, LUI DEVE ESSERE IL PRIMO A MORIRE! .. che, poi, tutto quello, che, io ho detto? sono tutte cose che, sono state già stabilite dalla Parola di Dio.. infatti, stare nel deserto, della madiana 40 anni, ed un giorno, porta, ad avere diritto legale sopra quel territorio! E CHI CREDE CHE IO MI SBAGLIO DOVRà AFFRONTARE LE CONSEGUENZE DI UNA GUERRA MONDIALE NUCLEARE, DOVE è PIù PROBABILE, CHE, OGNI FORMA DI VITA POSSA SPARIRE SULLA SUPERFICIE DI TUTTO IL PIANETA!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2014/11/16/israele-divisa-su-stato-nazione-ebraica_4d781fe5-dc1a-4bde-aee6-48558a093e52.html
Il nuovo Dio dell'occidente è Satana...
/watch?v=biGzij6nIOs#t=30
TRADITORI,
/watch?v=9OgggroFoSw
ASSASSINI COMUNISTI MASSONI BILDENBERG: TUTTO L'ANTICRISTO: DI OBAMA GENDER: MERKEL MOGHERINI! Pubblicato il 22/mar/2014 Fonte: https://www.youtube.com/redirect?q=http%3A%2F%2Finformare.over-blog.it%2Farticle-un-discorso-di-putin-da-scolpire-nella-pietra-123020294.html&redir_token=ewhQbqnpP0eEzgClKH9oS4y2hUh8MTQxNjIwNTc0M0AxNDE2MTE5MzQz
Video: Pubblicato il 06/dic/2013 Vladimir Poutine : « La plupart des pays Euro-Atlantistes renient leurs principes moraux » Extrait du discours de Vlamidir Poutine au forum de Valdai (19 Septembre 2013). Propos traduits par Lalo et Semeen, pour le Cercle des Volontaires.
https://www.youtube.com/watch?v=biGzij6nIOs#t=30 https://www.youtube.com/watch?v=9OgggroFoSw
Vladimir Putin al Forum di Valdai il 19 settembre 2013.
"Un altro obiettivo per l'identità della Russia è legato agli eventi che hanno luogo nel mondo. Questo riguarda la politica estera e i valori morali. Possiamo notare come molti Paesi euro-atlantici stanno negando le loro radici tra cui i valori cristiani che sono alla base della civiltà occidentale. Stanno negando i principi morali e la propria identità: nazionale, culturale, religiosa e perfino sessuale. Mettono in vigore politiche che pongono allo stesso livello delle numerose famiglie tradizionali, le famiglie omosessuali: la fede in Dio equivale ormai alla fede in Satana.
Questo eccesso di politicamente corretto ha condotto la volontà di qualche persona a legittimare partiti politici di cui l'obiettivo è promuovere la pedofilia. In molti Paesi europei, la gente non ha il coraggio di parlare della propria religione. Le vacanze sono abolite o chiamate diversamente; la loro essenza è nascosta, proprio come il loro fondamento morale. La gente cerca, aggressivamente, di esportare questo modello attraverso il mondo. Sono convinto che questo apra una via diretta alla degradazione e al primitivismo che porteranno ad una profonda crisi demografica e morale.
Che cosa testimonia meglio di questa crisi morale se non la perdita della capacità a riprodursi? Oggigiorno, quasi nessuna nazione sviluppata è in grado di riprodursi, anche con l'aiuto dei flussi migratori. Senza i valori presenti nel cristianesimo e nelle altre religioni del mondo, senza gli standard morali che si sono formati per millenni, le popolazioni perderanno inevitabilmente la loro dignità umana. Consideriamo normale e naturale di difendere questi valori. Dobbiamo rispettare il diritto di ogni minoranza di essere differente, però, i diritti della maggioranza non devono essere rimessi in questione.
Allo stesso tempo, vediamo tentativi di rilanciare il modello standardizzato di un mondo unipolare e di confondere le istituzioni di legge internazionale e di sovranità nazionale. Un tale mondo unipolare, standardizzato, non ha bisogno di Stati sovrani, ha bisogno di vassalli. Storicamente, questo rappresenta una negazione dell'identità e della diversità mondiale donataci da Dio. La Russia è d'accordo con quelli che credono che le decisioni debbano essere prese collettivamente e non nel buio al fine di servire gli interessi di alcuni Paesi o gruppi di Paesi".
=====================
Global Response: Users of PrisonerAlert have sent encouraging letters to prisoners and petitioned officials at an amazing rate.
99,685 Government Officials Emailed, 314,497 Encouraging Letters Written
Sponsors: PrisonerAlert is a ministry of The Voice of the Martyrs. Find out more about VOM at Persecution.com. The Voice of the Martyrs (Canada) CrossWalk
http://www.prisoneralert.com/
Held 347 days, Mohammed Hegazy, Arrested December 2013 in Egypt
Print Fact Sheet, Mohammed Hegazy, an Egyptian convert from Islam who goes by the Christian name Bishoy Armeya Boulos, was sentenced to five years in prison on June 18, 2014 after he filmed clashes between Muslims and Christians in central Egypt. He is accused of filming a demonstration without obtaining government permission, a misdemeanor crime that typically carries a maximum sentence of six months. Bishoy served six months while waiting for conviction after his Dec. 4 arrest. The true reason for the extreme prison sentence most likely lies in Bishoy's history. In 2007, Bishoy, then Mohammed Hegazy, petitioned the Egyptian government to change his official religious status, an unprecedented move in a thoroughly Islamic society. Bishoy converted to Christianity from Islam in 1999 at age 17. His public request to change his religious status generated death threats and forced Bishoy and his family into hiding.
After spending several years in hiding, Bishoy's wife and two children were able to leave the country for asylum in Germany. Bishoy, however, chose to remain in Egypt, knowing that if he left, he'd never be allowed back in his home country. His own experience in hiding and being constantly followed by police made him passionate for the rights of converts to Christianity. He spends his days documenting abuses against Egyptian Christians and advocating for fair treatment.
When he was arrested, Bishoy was in southern Egypt filming clashes that resulted after Muslim Brotherhood candidate Mohammed Morsi was ousted from office in July 2013. Hundreds of Christians were attacked, some kidnapped and thousands of churches and Christian businesses throughout the country were looted and destroyed.
Bishoy's lawyer told World Watch Monitor that Bishoy is in good condition, though police have questioned him about his religious status, which is totally unrelated to the charge.
Bishoy and his lawyer have filed an appeal against the conviction.
Hegazy Faces 5-Year Sentence - Nov. 2014
Egyptian officials may not permit Mohammad Hegazy to attend his court appeal hearing on Nov. 16. According to his lawyer, if he is not permitted to travel from Cairo's Tora Prison to the court hearing in Upper Egypt's Minya governate, his conviction and five-year prison sentence on misdemeanor charges will be confirmed by default. Despite the Minya court's order to release him on July 20, he was transferred to Cairo to face charges for leaving Islam. In their last meeting, Hegazy told his lawyer that he is still being tortured by prison officials and that they denied his requests for a Bible.
Tenuto 347 giorni, Mohammed Hegazy, Arrested dicembre 2013 in Egitto
Stampare il foglio di fatto, Mohammed Hegazy, un egiziano convertito dall'Islam che va sotto il nome di Christian Eugenia Armeya Boulos, fu condannato a cinque anni in carcere il 18 giugno 2014 dopo ha girato gli scontri tra musulmani e cristiani in Egitto centrale. Egli è accusato di filmare una dimostrazione senza il permesso del governo, un crimine di reato che in genere comporta una pena massima di sei mesi. Cetty serviti sei mesi in attesa di condanna dopo il suo arresto il 4 dicembre. La vera ragione per l'estrema pena detentiva molto probabilmente si trova nella storia di Eugenia. Nel 2007, Eugenia, poi Mohammed Hegazy, chiese al governo egiziano di cambiare la sua condizione religiosa ufficiale, una mossa senza precedenti in una società islamica accuratamente. Cetty convertito al Cristianesimo dall'Islam nel 1999 all'età di 17 anni. Sua richiesta pubblica di cambiare il suo status religioso generato minacce di morte e costretto cetty e la sua famiglia a nascondersi.
Dopo aver trascorso diversi anni in clandestinità, di Eugenia moglie e due bambini sono stati in grado di lasciare il paese d'asilo in Germania. Cetty, tuttavia, ha scelto di rimanere in Egitto, sapendo che se ha lasciato, lui non sarebbe mai consentito torna nel suo paese d'origine. La propria esperienza in clandestinità e costantemente seguiti da polizia fece appassionato per i diritti dei convertiti al cristianesimo. Passa le sue giornate che documentano gli abusi contro i cristiani egiziani e di advocacy per un trattamento equo.
Quando fu arrestato, cetty era in Egitto meridionale riprese gli scontri che hanno provocato il candidato fratellanza musulmana Mohammed Morsi fu spodestato da ufficio nel luglio 2013. Centinaia di cristiani sono stati attaccati, alcuni rapiti e migliaia di chiese e cristiana alle imprese in tutto il paese era saccheggiate e distrutte.
Avvocato di cetty detto Monitor orologio mondiale che Eugenia è in buone condizioni, anche se la polizia hanno interrogato circa il suo stato religioso, che è totalmente estraneo all'accusa.
Eugenia e il suo avvocato hanno presentato un ricorso contro la condanna.
Hegazy facce 5 anni di reclusione - novembre 2014
Funzionari egiziani non possono permettere Mohammad Hegazy a frequentare la sua udienza di appello il 16 novembre. Secondo il suo avvocato, se egli non è consentito viaggiare dalla prigione di Tora del Cairo per l'udienza di Corte nel Governatorato di Minya dell'alto Egitto, sua convinzione e cinque anni di carcere accuse di reato sarà confermate per impostazione predefinita. Nonostante l'ordine della Corte Minya a liberarlo il 20 luglio, fu trasferito al Cairo per rispondere dell'accusa per aver lasciato l'Islam. Nel loro ultimo incontro, Hegazy ha detto il suo avvocato che lui è ancora torturato dai funzionari della prigione e che hanno negato le sue richieste per una Bibbia.
http://www.prisoneralert.com/pprofiles/vp_prisoner_241_profile.html
Held 3829 days, Dr. Kiflu Gebremeskel, Arrested May 2004 in Eritrea, 09/28/2012 Update, Dr. Kiflu Gebremeskel, a leading figure of Full Gospel Church of Eritrea, founder and senior pastor of Southwest Full Gospel Church and member of the executive committee to the Full Gospel Church of Eritrea, was arrested on May 23, 2004. He was taken from his home in Asmara Gejeret, at approximately 5 a.m. Dr. Gebremeskel was a mathematics lecturer, department and faculty head at the University of Asmara until 1999, when he became a full-time pastor at the Southwest Full Gospel Church. He has a Ph.D. in mathematics from Chicago University. His wife and four children have not been able to visit him.
About 2,000 Eritrean Christians are believed to be under arrest because of their religious beliefs, held in police stations, military camps and prisons in 12 known locations across Eritrea. Dr. Gebremeskel is one of the 28 clergymen being held.
Jailed Protestants are routinely subjected to physical beatings and severe psychological pressure to deny their religious beliefs. Police and military authorities continue to demand the prisoners return to one of the three "official" Christian denominations recognized by the government. But even the legally recognized denominations--the nation's historic Orthodox, Catholic and Lutheran churches--have come under government disfavor, incurring threats and even jailing by security police officials. Sources: VOM, Compass Direct
http://www.prisoneralert.com/pprofiles/vp_prisoner_159_profile.html
Held 3530 days, Kidane Weldou, Arrested March 2005 in Eritrea, Pastor Kidane Weldou disappeared and is presumably detained by Eritrean security forces. His vehicle was found abandoned in downtown Asmara. He is a senior pastor of the Full Gospel Church and has been a leader in the church for many years. Weldou is married and has four daughters. For many days his family has been unable to learn his whereabouts. Other Full Gospel pastors still being held include Haile Nayzgi. Pastor Weldou is also a member of the executive committee of Gideons International in Eritrea. About 2,000 Christians are being held in prisons and military camps in Eritrea. A few were released after signing a pledge to stop attending religious services. The Eritrean government began forcibly closing evangelical Protestant churches in 2002. They have not allowed any of the independent Protestant churches to register and reopen since, even though 11 have applied for this official registration. Along with Islam, there are only three Christian churches authorized to worship by the government. These include Orthodox, Catholic and Evangelical Lutheran churches. However, Orthodox Christians have also been arrested.
On February 19, 2005, a group of Sunday school teachers and students were arrested and detained by police after a raid on the Medhane Alem Orthodox Church in Asmara. They were later released. According to Compass Direct, the pastors of the banned Protestant churches were reportedly ordered not to inform anyone outside Eritrea of their problems. However, these pastors rejected this advice and reported what was happening to the outside world. Some of those arrested are held in metal shipping containers.
Statistics from Eritrea, According to Compass Direct newly compiled statistics smuggled out of Eritrea indicate that at least 1,918 Eritrean citizens are imprisoned and subjected to torture and forced labor because of their religious beliefs; 95 percent of these known religious prisoners of conscience are Christians.
http://www.prisoneralert.com/pprofiles/vp_prisoner_146_profile.html
Held 3829 days, Haile Nayzgi, Arrested May 2004 in Eritrea, 03/10/2005 Update, During the early morning hours of May 23, 2004, Haile Nayzgi was arrested and taken to Police Station #1 in Asmara. He was the leader of Eritrea's Full Gospel Church, which is comprised of 120 to 150 house meeting groups. The church groups were closed by government decree at a meeting with a government official on May 15, 2003. At that time the church groups were given an application form for government registration. The Full Gospel Church filled out the form and returned it to the appropriate offices, but no reply was ever received.
Haile is married and has three children. He was previously an accountant with World Evangelical Alliance. During his incarceration, Haile has been refused any personal contact with his family. When family and friends went to take food and clothing to the prison for Haile on August 24, 2004, they were told that he was no longer there. Mr. Nayzgi has been moved to various locations since his arrest, but the actual charges against him have not been released.
Haile's Wife and Children Separated in Sudan, After Haile went to prison, his wife and children decided to flee Eritrea. His wife is in Kharthoum, but his children were only able to reach a border town between Sudan and Eritrea. Because of fear of human traffickers, they have not been able to travel to Khartoum. Meanwhile, more than 20 church leaders working with the underground church were arrested on Jan. 17, 2013. From various denominations, they were arrested in their own homes, in an apparently coordinated move.
http://www.prisoneralert.com/pprofiles/vp_prisoner_142_profile.html
Held 977 days, Alireza Seyyedian, Arrested March 2012 in Iran (Islamic Republic of)
Alireza Seyyedian is a 37-year-old former Muslim who has been a Christian since 2006. Last year, security forces confiscated his computer during a raid on his apartment. Authorities then discovered video of Alireza's baptism in Turkey on the computer. In December 2011 he was sentenced to six years in prison, for crimes against national security and propaganda against the regime. The judge stated that since Alireza was baptized in Turkey, he was trying to express the lack of freedom in Iran and was therefore was propagating against the regime. He was also accused of holding regular meetings with former Muslims and distributing Bibles among youth. They also said he had communication with Zionist satellite TV channels such as Mohabat TV and Radio Mojde and shared worship hymns he had written with them. The verdict also falsely accused him of being a member of the Jesus Only cult. On March 14, 2012, Alireza was caught seeking to flee Iran for Turkey. He was arrested and transported back to Tehran where he was imprisoned in Evin prison. He was put in Section 350 of the prison, which is where political prisoners are held. That part of the prison is run by VEVAK, the intelligence service that reports to Ayatollah Khameini and is beyond the control of Iran's prison authorities. According to one report, the conditions of this section of the prison are unsanitary, and each cell is overcrowded with around 30 political prisoners. Alireza has never been married. Symptoms of Psychosis for Alireza - March 2014, Harsh conditions inside Tehran's Evin prison are taking a heavy toll on the health and well-being of Alireza Seyyedian. Alireza's family was shocked by his condition when he was allowed home for a short period of parole recently. He was described as having "a blank stare, trembling hands and symptoms of psychosis"; he also started vomiting and having seizures. Alireza, who is serving a six-year sentence for converting to Christianity, told BBC Persia that he was addicted to drugs to counter insomnia, stress and depression, all prescribed by prison doctors. He has now returned to Evin.
http://www.prisoneralert.com/pprofiles/vp_prisoner_222_profile.html
Held 1421 days, Farshid Fathi, Arrested December 2010 in Iran (Islamic Republic of) Farshid Fathi was arrested on Dec. 26, 2010 in a wave of arrests of believers in Tehran and other areas. Of the 22 believers arrested by security forces in Tehran, 10 were released after intense questioning and after they signed agreements to refrain from Christian activities. Eleven others were also later released. By the end of April, 2011, only Farshid remained in prison, though his family had paid an enormous bail sum. He spent nearly a year in solitary confinement.
Farshid, a Christian convert from Islam, was charged with "acting against national security through membership of a Christian organization, collection of funds, propaganda against the Islamic Regime by helping spread Christianity in the country," and sentenced to six years of imprisonment on March 5, 2012. Though the charge is for his Christian work, authorities tried to cast his activities as political offenses. Farshid's appeal against the charges was rejected in June 2012. He is due to serve the rest of his sentence in Evin Prison. According to Elam Ministries, Farshid is a shining beacon for Christ in Evin, so much so that the son of an Iranian ayatollah commented on Farshid's sweet nature in a YouTube video. The two shared a cell. The man remarked on how beloved Farshid is among the inmates. Elam described Farshid as "a man after God's own heart." Farshid, born in 1979, is married to Leila, and has two children, Rosana and Bardia. Farshid Transferred from Evin - August 2014, According to Mohabat News, Farshid Fathi was transferred out of Evin prison to Rajaei-Shahri prison in another city – Karaj – for unknown reasons on Aug. 19. A source told Mohabat that the ward where Farshid was transfered "is isolated from other prison buildings and holds the most dangerous criminals."
Treatment Delayed Three Days - April 2014, On April 17, a prison guard broke Farshid Fathi's foot when he stomped on it during a cell inspection. Farshid went to aid a prisoner who had been beaten, and a guard stopped Farshid and crushed his bare foot with his heavy boot. Farshid's foot and toe were broken. Farshid spent three days in agony before he was allowed to be taken to the hospital. Farshid wrote, "Though I was in dire pain, I took it as a gift from our Lord to get out of prison even for a few hours. Of course, we forgive them for all they have done to us because we are followers of the One who says, 'Father, please forgive…'."
"How Can I Complain?" – October 2013, Disturbed to learn of a false story on the Internet, Farshid wrote a letter to clear up the matter.
"How can I complain about my suffering when my brothers and sisters are paying a high price for their faith all over the world? I recently heard about many people killed in front of a church in Pakistan. I also heard a young sister in Christ sharing about how she lost her family for the sake of the Gospel and still she is willing to return to share the good news.
"…So when I look at all these heroes of faith, how can I complain about my suffering? Thank you so much for your prayers..." Farshid Under Mental Torture - August 2013, In a letter written from prison, Farshid Fathi described how his interrogators have used emotional manipulation to break him. He wrote, "I was told falsely that my wife had been arrested as well, and that I needed to give my [two] children's custody to someone temporarily. I was also informed, falsely, that my dad had a heart attack and was hospitalized. Then they wouldn't give me any follow-up news on whether he was dead or alive. It was all intended to put me under mental pressure." In reality, his father is fine, and his wife and two children fled Iran in 2011. They are now in Canada. "My Lord Has Never Left Me" - November 2012, Farshid wrote a letter to his father in November 2012, which describes the condition of his heart during a very lonely time.
"Often I have been sorrowful because of certain things, but I have never been a slave of sadness. Often I have been insulted, humiliated and accused, but I have never doubted my identity in Christ. Some have deserted me, some have fled from me; in no way do I pass judgment on them. My Lord has never left me. "…What really matters is I am my Beloved's and my Beloved is mine. This possibly is the sweetest truth of my life that I am His and He is mine."
http://www.prisoneralert.com/pprofiles/vp_prisoner_221_profile.html
Held 1265 days, Behnam Irani, Arrested May 2011 in Iran (Islamic Republic of) Behnam Irani, a 41-year-old pastor from Karaj, Iran, was convicted of crimes against national security in January 2011 and sentenced to one year in prison. After voluntarily surrendering to authorities on May 31 to begin his sentence, he learned that he would be forced to serve five years in connection with a previous conviction. Officers from the Ministry of Intelligence and National Security (MOIS) raided Irani's house church on April 14, 2010, and assaulted him before taking him into custody. Although he was released on bail two months after his arrest, he later received the one-year prison sentence. When Irani voluntarily began serving his sentence in May 2011, he was prepared to spend one year in prison. But he received a letter in October stating that he must now serve five years from his previous sentence.
Irani was first arrested in December 2006 and tried for crimes against national security. He was released in January 2007 but was soon re-arrested, tried and sentenced to five years in prison. Irani was never called to serve the sentence that is now being held against him.
Irani became a pastor in 2002, 10 years after becoming a Christian. Please pray for his wife and two children as they wait for him to return home.
Six Years Added - October 2014. Officials added six years to Pastor Behnam Irani's prison sentence, and he no longer faces the death penalty. The charge of "spreading corruption on earth" was dropped in exchange for new charges that add six years to his current five-year sentence. Pastor Irani is expected to be transferred to the city of Zabol, near the border of Afghanistan, where he will not be due for release until 2023. The prison is located over 900 miles away from Karaj and it will difficult for his family to visit.
Family Concerned from No Contact - Sept. 2014, Behnam Irani's family has not heard from him since Aug. 25, and they are very concerned. During this time, VOM partners heard there was a riot at the prison where Behnam is held. Please pray that Behnam's family soon receives word from him. Behnam Irani Held in Solitary - July 2014, Pastor Behnam Irani has returned to prison after being beaten on June 7 and held in solitary confinement for weeks. The pastor was held in an undisclosed location by religious police, who threatened him with further prison time after a judge charged the pastor with communicating with media. Behnam Irani taken to a detention center and held in solitary confinement. Officers interrogated the pastor four hours at a time on five separate occasions while he was there. Pastor Behnam Underwent Surgery.
Pastor Behnam Irani underwent surgery on Feb. 22 at the Shahid Madani Hospital in Karaj, Iran, because of severe bleeding as a result of stomach ulcers and colon complications. According to Christian Solidarity Worldwide (CSW), the surgery was successful. He was expected to be returned to the prison as of Feb. 26 to continue serving his six-year prison term. Please continue to pray for Pastor Behnam Irani and his family. Still Ill, But Full of Faith - September 2013, Pastor Behnam Irani remains in poor health. He has served a little over two years of his six-year sentence. VOM partners report that his faith remains strong and his attitude is positive. His family misses him a great deal. He has a 12-year-old daughter and a four-year-old son. Pray for healing for Pastor Behnam and for protection for him while he's in prison. Pray especially that God would strengthen and encourage his faith during this season.
Behnam Remains in Prison - August 2013, VOM contacts sent this update recently: Pastor Irani is still in prison and is still sick. His wife is mostly doing well, but she gets quite lonely. Their young son forgets he has a daddy sometimes. Their daughter is still shaken by what happened; she saw her father getting beaten by the police during the service. Behnam Transferred to Prison Hospital - July 2012, Within the last week, Behnam Irani became so sick that he lost consciousness. As a result, he was finally allowed to be transferred to to prison hospital. His family had been worried for weeks that he appeared to be suffering from an intestinal issue. Instead, it appears that Behnam suffers from a bleeding ulcer. We are thankful Behnam is being treated by a doctor, but we encourage you to continue to pray for him since the situation is so serious. Irani is Ill - February 2012, The family of Behnam Irani are very concerned over reports of his ill health. He is experiencing some sort of intestinal disorder. His family is very concerned because his brother died from intestinal cancer. Please pray for his health, as well as for his family. Pastor Irani Being Mistreated and in Poor Health, For the first few months of his sentence, Behnam Irani was held in solitary confinement in a very small cell. Afterward, he was moved to another small cell with other prisoners. The room was so full, the prisoners were not able to lie down to sleep, so they had to sit all day and night. The room also got very hot. Pastor Behnam is now in a normal cell, but authorities have asked for him to be beaten regularly. All his hair has turned white, and his friends fear he may lose the use of his foot, due to a severe foot injury. Please keep Behnam and his family in your prayers.
http://www.prisoneralert.com/pprofiles/vp_prisoner_218_profile.html
Held 1964 days, Imran Ghafur, Arrested July 2009 in Pakistan, On Jan. 11, 2010, Imran Ghafur Masih was sentenced to life in prison and fined 100,000 rupees ($1,155 U.S.), according to The Voice of the Martyrs contacts. His family has appealed the decision to the Pakistan High Court and is awaiting a hearing date. On July 1, 2009, Pakistani police arrested Imran Ghafur in Punjab province after Muslims accused him of burning pages of the Quran. While cleaning his brother's retail shop, Imran removed the trash he had collected, intending to burn some of it. While burning the trash, pages of an Islamic book flew into the fire and burned. Imran's neighbor, Haji Liaqat, saw the burned pages of the Islamic book and alerted other Muslims in the area. "Haji Liaqat saw the burned pages, and he aggressively told all resident people and travelers that Imran burnt the pages of a Quran also," a VOM contact said. "He was telling everybody that Imran Ghafur is burning the Quran … he should be killed."
Imran and his father were severely beaten before police arrested Imran. Following the arrest, news of the incident spread throughout the city, and angry Muslims threw stones at the police station where Imran was being held. "Give the death sentence to him who disgraces the Holy Quran, and hang him who disgraces the Holy Quran," the Muslims said. "Christians are dogs; Imran is a dog," they shouted.
On July 2, 2009, Imran was moved to a jail. "The situation is very tense in Hajwari town, where the Christian families live," the VOM contact said. "Haji Liaqat and his friends are saying that they will not allow Imran's family to live in the colony or run their business."
Imran and his family have been managing businesses in the area and are actively involved with other Christians in the area. Singing Songs at Midnight, In March 2012, Imran Ghafur's family told us how Imran spends his time in prison. At midnight, Imran prays and sings spiritual songs. Sometimes Muslim prisoners join him and ask him to pray for them. Imran also spends a lot of time in prayer and Bible reading. He is anxious to be released so he can "do missionary work for Jesus." Please pray for his family, who seemed to be feeling particularly low last month.
Thank You for Your Prayers, On Thursday, May 26, 2011, Imran's brother, Naveed, visited Imran in jail. Naveed told Imran many people were praying for him and he asked Imran what message he wanted to give VOM and other prayer partners. Imran had tears of joy in his eyes. He said, "I am thankful to Lord for this help. I wish that I could personally meet and thank you, but I am in jail. I cannot do that, but I promise, the day I come out of this prison, surely I will thank you for this love and prayers." Imran said he is using his time in prison to study God's Word. "I am happy the Lord wants to use me for his Kingdom."
http://www.prisoneralert.com/pprofiles/vp_prisoner_204_profile.html
Held 1976 days, Asia Bibi. Arrested June 2009 in Pakistan, Asia Bibi, a 37-year-old Pakistani woman from the village of Ittanwali, was arrested by police on Friday, June 19, 2009. Asia (also called Asia Noreen) is the wife of 50-year-old Ashiq Masih, and their family is one of only three Christian families in a village of 1,500 families.
Many of the local women, including Asia, work on the farm of Muslim landowner Muhammad Idrees. During their work, many of the Muslim women have pressured Asia to renounce Christianity and accept Islam. In June, the pressure became especially strong.
On Friday, June 19, there was an intense discussion among the women about their faith. The Muslim women told Asia about Islam. Asia responded by telling them about her faith in Christ. Asia told the Muslim women Christ had died on the cross for sins, then asked them what Mohammad had done for them, according to VOM sources. She told them Jesus is alive, but Mohammad is dead. "Our Christ is the true prophet of God," she reportedly told them, "and yours is not true."
Upon hearing this, the Muslim women became angry and began to beat Asia. Then some men took her and locked her in a room. They announced from the mosque loudspeakers that she would be punished by having her face blackened and being paraded through the village on a donkey. Local Christians informed the police, who took Asia into custody before the Muslims could carry out their plan. She was held at the police station in Nankana city. Christians there urged the police not to file blasphemy charges, but police claimed they were under pressure from local Muslim leaders.
Seventeen months after Asia's arrest, she was convicted of violating subsection C of Pakistan's 295 blasphemy law - blasphemy against the prophet Muhammad - and was sentenced to death. No Christian in Pakistan has ever been executed under the blasphemy law, but in several cases, extremists have murdered Christians after their release from prison. Asia's conviction and death sentence have brought international attention to the country's blasphemy laws. Christians have called for Asia's release and for a repeal of the laws, while extremists in Pakistan continue to demand that she be executed.
The Voice of the Martyrs urges Christians around the world to pray for Asia Bibi and her family.
Asia Bibi's Appeal Denied - Oct. 16, 2014, Asia Bibi's appeal was denied by the court on Oct. 16, and her death sentence for blasphemy has been upheld by the Lahore High Court. Her attorneys have 30 days to file an appeal with the Supreme Court in Islamabad, and the appeal process will likely take years of more waiting. During the hearing, nearly 2,000 mullahs gathered outside the court to put pressure on the judges. When she learned the outcome, Asia Bibi told VOM contacts, "Please do something. It's been so long, and I want to be with my children."
Hearing Postponed at Husband's Request - 9/9/2014
A court hearing for Asia Bibi yesterday (Sept. 9, 2014) was postponed again, but this time at the request of her husband, Ashiq Masih. Ashiq submitted the application for adjournment because his private attorney was not present, though Asia's legal team was there. Though the judge was ready to hear the case, the hearing will be postponed until Oct. 16, 2014. The Pakistan Christian Post reported that the judge issued an order saying that the Oct. 16 hearing would be final and there would be no other adjournment.
Appeal Delayed for Fifth Time - May 2014. Asia Bibi was due to appeal her death sentence for blasphemy on May 27, but just like the last four occasions, the hearing was cancelled. No new date was set. Hearing Postponed for Fourth Time – April 2014
For the fourth time this year, a court hearing for Asia Bibi has been postponed. Asia has been waiting in limbo for years since her June 2009 arrest while her case drags through the appeals process — and multiple delays. Hearings set for Feb. 14, March 17, March 26 and now April 14 have all been postponed for various reasons. No future trial date has been set.
Pray for Asia Bibi Hearing, Asia Bibi, a Pakistani Christian sentenced to death on a blasphemy conviction, is scheduled to appear in court on March 26 for an appellate hearing. An earlier court appearance, scheduled for March 17, was postponed because of the absence of one of two presiding judges. Pakistani law requires that two judges be present for all court proceedings in death penalty cases. Please pray for Asia Bibi as well as her husband and two daughters. Pray also for authorities involved in the case; they face numerous pressures.
Asia's Husband Visits Once a Month - October 2013, Since Asia was transferred to a new prison, her husband has been able to visit her once a month. It's an expensive, arduous journey for him, but it is an encouraging time for both of them. Asia's two daughters have not yet been able to make the trip, but VOM is arranging to have them visit as soon as their school schedules allow. Asia Transferred to a New Prison, Asia Bibi was transferred to a new prison in June, leaving her five hours away from her family. She was previously only an hour away. Her husband, Ashiq, met her on June 6, 2013. She again requested prayer, and told her husband she's been sick and in a lot of pain. Asia continues to await word on her appeal against her blasphemy sentence. Photo - Asia Bibi Write a Letter Petition Official Share On Facebook & Twitter 8017 Government Officials Emailed 20332 Encouraging Letters Written 100427 Alerts Sent 34501 Alerts Viewed
http://www.prisoneralert.com/pprofiles/vp_prisoner_197_profile.html
Held 941 days, Umid Gojayev, Arrested April 2012 in Turkmenistan, In early 2012, 29-year-old Umid Gojayev of Turkmenistan had an argument with four neighbors over access to a well where they live in Dashoguz. In the scuffle, Umid defended himself and hit one of the men on the head with a brick, causing injury. The man filed a complaint against Umid with local police.
Several days later, he and his family reconciled with the man he injured and paid for his hospital expenses. They agreed to withdraw their complaint. However, when police learned that Umid was a Christian, they insisted on bringing the case to court, though the victim refused to press charges. Umid was sentenced to four years in prison on charges of hooliganism. None of the other men involved in the melee were prosecuted. According to Forum 18, one of the investigators told Umid's relative that because he is a believer, the court will not forgive him.
After nearly two years in prison, there have been four general amnesties in which prisoners charged under the same law as Umid have been released, but Umid remains in prison. According to Forum 18, "Umid was told in the labor camp he is not being included in the amnesties because he reads the Bible."
As a result of his imprisonment, Umid's wife, Malahat, was forced to leave her job and care for their three young children. They are struggling to make ends meet without their primary breadwinner. http://www.prisoneralert.com/pprofiles/vp_prisoner_238_profile.html
Held 1713 days, Tohar Haydarov, Arrested March 2010 in Uzbekistan, 08/15/2011 Update
On March 9, 2010, a criminal court in Uzbekistan sentenced 27-year-old Tohar Haydarov to 10 years in prison for the "illegal sale of narcotic or psychotropic substances in large quantities." Members of the Baptist church in Uzbekistan insist that the charges are fabricated and that Haydarov's sentence was punishment for his religious activity. It is unclear why Haydarov received a 10-year sentence. According to Forum 18 News, Baptists insist that police planted drugs on Haydarov, and church members insist that he is "a man with a pure conscience and an honest Christian." Haydarov's appeal was denied. Sentence Confirmed; Prisoner Shown Letters
A judge recently confirmed Tohar's ten year prison sentence, for charges church members say are false. "The court correctly stated the criminal act of Tohar Haydarov, and the punishment was given in proportion to the act, taking into account the public danger of the act," the judge wrote. Prison authorities recently showed Tohar some of the many letters sent to him, but he is not allowed to read them, because "there are too many citations from the Bible in them." http://www.prisoneralert.com/pprofiles/vp_prisoner_205_profile.html
Held 1210 days, Nguyen Van Ly, Arrested July 2011 in Vietnam, 02/29/2012 Update, On Feb. 19, 2007, Father Nguyen Van Ly was arrested in Hue, Vietnam for distributing material "harmful to the state." In March, he was sentenced to eight years in prison. He has issued statements criticizing the government's confiscation of church property, lack of seminary training and the influence of the state in church teachings and has been a powerful advocate for Christian freedom. On March 15, 2010, Father Nguyen was released on medical parole after he suffered three debilitating strokes. He spent 16 months convalescing before the government demanded he return to complete his sentence. Seriously ill and weak, Father Nguyen was rearrested on July 25, 2011. http://www.prisoneralert.com/pprofiles/vp_prisoner_219_profile.html
Released Prisoners:
* Gao Zhisheng China Arrested: February 04, 2009 Released: August 07, 2014 Days Imprisoned: 2010
* Chhedar Bhote Nepal Arrested: October 12, 2012 Released: July 17, 2014 Days Imprisoned: 643
* Meriam Yahia Ibrahim Sudan Arrested: February 17, 2014 Released: June 26, 2014 Days Imprisoned: 129
* John Short North Korea Arrested: February 16, 2014, Released: March 03, 2014 Days Imprisoned: 15
* Bakhytzhan Kashkumbaev Kazakhstan Arrested: May 17, 2013 Released: February 17, 2014 Days Imprisoned: 276
* Shahnaz Jayzan Iran (Islamic Republic of) Arrested: May 01, 2013, Released: January 28, 2014 Days Imprisoned: 272
* Davoud Alijani Iran (Islamic Republic of) Arrested: May 01, 2013, Released: January 13, 2014 Days Imprisoned: 257
* Farhad Sabokrouh Iran (Islamic Republic of) Arrested: May 01, 2013, Released: December 04, 2013 Days Imprisoned: 217
* Naser Zamen-Dezfuli Iran (Islamic Republic of) Arrested: May 01, 2013, Released: December 04, 2013 Days Imprisoned: 217
* Mostafa Mohammad Bordbar Iran (Islamic Republic of) Arrested: December 27, 2012, Released: November 04, 2013 Days Imprisoned: 312
* Yang Xuan China Arrested: November 25, 2009, Released: April 10, 2013 Days Imprisoned: 1232
* Eva Abdallah Tanzania Arrested: January 04, 2012, Released: January 09, 2013 Days Imprisoned: 371
* Zhang Huamei China Arrested: November 25, 2009, Released: December 15, 2012 Days Imprisoned: 1116
* Pastor Wang Xiaoguang China Arrested: November 25, 2009, Released: October 10, 2012 Days Imprisoned: 1050
* Youcef Nadarkhani Iran (Islamic Republic of) Arrested: October 12, 2009, Released: September 08, 2012 Days Imprisoned: 1062
* Mehdi "Petros" Foroutan Iran (Islamic Republic of) Arrested: September 25, 2011 Released: June 10, 2012, Days Imprisoned: 259,
* Ilmurad Nurliev Turkmenistan Arrested: August 27, 2010, Released: February 18, 2012 Days Imprisoned: 540
* Y Wo Nie Vietnam Arrested: August 18, 2004, Released: December 30, 2011 Days Imprisoned: 2690,
* Ms Li Ying China Arrested: April 01, 2001, Released: December 25, 2011 Days Imprisoned: 3920
* Sun Minghua China Arrested: September 21, 2001, Released: September 12, 2011 Days Imprisoned: 3643
* Zhang Rongliang China Arrested: December 01, 2004, Released: August 31, 2011 Days Imprisoned: 2464
* Vahik Abrahamian Iran (Islamic Republic of) Arrested: September 04, 2010 Released: August 29, 2011 Days Imprisoned: 359
* Sonia Keshish-Avanesian Iran (Islamic Republic of) Arrested: September 04, 2010
 Released: April 30, 2011 Days Imprisoned: 238
* Arash Kermanjani Iran (Islamic Republic of) Arrested: September 04, 2010, Released: April 30, 2011 Days Imprisoned: 238
* Arezo Teymouri Iran (Islamic Republic of) Arrested: September 04, 2010, Released: April 30, 2011 Days Imprisoned: 238
* Nguyen Van Dai Vietnam Arrested: March 06, 2007, Released: March 08, 2011 Days Imprisoned: 1463
* Said Musa Afghanistan Arrested: May 31, 2010 Released: February 21, 2011, Days Imprisoned: 266
* Shi Weihan China Arrested: November 28, 2007, Released: February 09, 2011 Days Imprisoned: 1169
* Yang Caizhen China Arrested: November 25, 2009, Released: February 07, 2011 Days Imprisoned: 439
* Dmitry Shestakov Uzbekistan Arrested: January 21, 2007, Released: January 21, 2011 Days Imprisoned: 1461
* Evangelist Ambaye Eritrea Arrested: May 11, 2005, Released: January 10, 2011 Days Imprisoned: 2070
* Maryam Jalili Iran (Islamic Republic of) Arrested: December 24, 2009 Released: March 17, 2010 Days Imprisoned: 83
* Le Thi Cong Nhan Vietnam Arrested: March 02, 2007 Released: March 06, 2010 Days Imprisoned: 1100
* Sandul Bibi Pakistan Arrested: October 09, 2008, Released: December 14, 2009
 Days Imprisoned: 431
* Gulsher Masih Pakistan Arrested: October 09, 2008 Released: December 14, 2009 Days Imprisoned: 431
* Marzieh & Maryam Iran (Islamic Republic of) Arrested: March 05, 2009 Released: November 18, 2009 Days Imprisoned: 258
* KhamLa Namheng Lao People's Democratic Republic, Arrested: March 19, 2008 Released: February 27, 2009 Days Imprisoned: 345
* Shuang Shuying China Arrested: January 26, 2007 Released: February 08, 2009 Days Imprisoned: 744
* Wang Weiliang China Arrested: July 29, 2006 Released: November 25, 2008
 Days Imprisoned: 850
* Abraham Bentar Indonesia Arrested: March 07, 2006, Released: April 27, 2008 Days Imprisoned: 782
* Zaur Balaev Azerbaijan Arrested: May 20, 2007, Released: March 19, 2008 Days Imprisoned: 304
* Van Thong Lao People's Democratic Republic Arrested: November 26, 2006, Released: December 06, 2007 Days Imprisoned: 375
* Pastor Cai Zhuohua China Arrested: September 11, 2004 Released: September 10, 2007
 Days Imprisoned: 1094
* Hua Huiqi China Arrested: January 26, 2007 Released: July 26, 2007 Days Imprisoned: 181
* Indonesian Evangelists Indonesia Arrested: May 16, 2005 Released: June 08, 2007
 Days Imprisoned: 753
* Ms Mengyu Tang China Arrested: May 14, 2002 Released: May 15, 2007 Days Imprisoned: 1827
* Liu Fenggang China Arrested: October 13, 2003 Released: February 05, 2007 Days Imprisoned: 1211
* Shabaz Kaka Pakistan Arrested: June 04, 2001, Released: January 19, 2007 Days Imprisoned: 2055
* Rhanja Masih Pakistan Arrested: May 08, 1998 Released: November 10, 2006 Days Imprisoned: 3108
* Dr Samuel Thomas India Arrested: March 16, 2006, Released: August 08, 2006 Days Imprisoned: 145
* Parvez Masih Pakistan Arrested: April 01, 2001, Released: August 04, 2006 Days Imprisoned: 1951
* Hamid Pourmand Iran (Islamic Republic of) Arrested: September 09, 2004 Released: July 20, 2006 Days Imprisoned: 679
* Carlos Lamelas Cuba Arrested: February 20, 2006 Released: June 26, 2006 Days Imprisoned: 126
* Mua Say So Vietnam Arrested: April 01, 2003 Released: March 01, 2006 Days Imprisoned: 1065
* Mr Amjad Masih Pakistan Arrested: February 05, 1999 Released: September 14, 2005 Days Imprisoned: 2413
* Li Mei China Arrested: July 16, 2007 .... ECC..
Fellowship with your persecuted brothers and sisters. Learn the truth about Christian persecution. Subscribe now to The Voice of the Martyrs' free monthly newsletter. You will be moved and encouraged by testimonies of Christians who are persecuted for their faith. You will also learn how to pray for them and discover practical ways to get involved in helping them.
U.S. residents only. If you live outside the US, please visit our VOM Offices Around the World page to get involved in your area. The Voice of the Martyrs is a non-profit, inter-denominational Christian organization dedicated to assisting the persecuted church worldwide.
https://secure.persecution.com/newslettersignup.aspx
 Informare Informare Il Blog di Gianni Fraschetti. "Non tutto ciò che può essere contato conta e non tutto ciò che conta può essere contato" (Albert Einstein) - Dalla forza della consapevolezza e della cultura si formeranno le nuove speranze.
 http://informare.over-blog.it/2014/11/salvini-bella-ciao-e-le-storie-di-altri-tempi.html
La deriva culturale e morale dell'Occidente non conosce limiti e una nuova tendenza allarmante sta prendendo piede nei corridoi delle nostre università e in quelli di vari Paesi occidentali: la crescente accettazione di un'idea definita come "aborto post-nascita".
Aborto post-nascita. Infanticidio. Un po' di tempo fa, il British Journal of Medical Ethics (JME) ha pubblicato l'articolo "Aborto post-nascita: perché il bambino dovrebbe vivere?", di due ricercatoti italiani di bioetica: Alberto Giubilini e Francesca Minerva. La domanda del titolo è solo retorica, perché secondo gli autori il bambino non dovrebbe necessariamente essere lasciato vivo. Gli autori hanno paragonato la condizione morale di un neonato a quella di un bambino ancora non nato, il che ha permesso loro di concludere che, visto che un feto può essere abortito, allora è permissibile uccidere anche un neonato, effettuando quello che hanno definito un "aborto post-nascita".
Dopo aver ricordato che l'aborto è lecito e legale per ragioni che non riguardano la salute del feto e dopo aver "dimostrato" che i feti e i neonati hanno lo stesso status morale di "non persona", Giubilini e Minerva concludono che la soppressione di un neonato è ammissibile in tutti i casi in cui lo è l'aborto.
Il Journal of Medical Ethics ha appena dedicato alla tesi dei due italiani una monografia con una trentina di interventi, fra questi ce n'è uno nuovo dei due ricercatori nel quale loro ribadiscono la liceità dell'uccisione dei bambini appena nati in ogni circostanza. La loro giustificazione dell'assassinio dei neonati è aggravata dal fatto che Giubilini e Minerva sono esponenti del mainstream bioetico italiano.
Nel 2008 il gruppo di Giubilini portò a parlare all'ospedale Meyer di Firenze, simbolo delle cure all'infanzia, il pediatra Eduard Verhagen, ideatore di quel Protocollo di Groningen che prevede l'eutanasia per i bambini disabili. La conferenza era intitolata così: "Il neonato è persona?". Con il punto interrogativo.
In passato Giubilini e Minerva sono stati invitati all'Università Vita-Salute del San Raffaele per una conferenza sullo "status morale del feto", evento presenziato da Roberto Mordacci, docente presso l'ateneo fondato da don Luigi Verzé. I due ricercatori vantano dottorati in due tra le nostre migliori università: Bologna e Milano. Giubilini, ma guarda un po' che sorpresa, ha scritto per l'Unità, il giornale (adesso chiuso) del Partito democratico dove ha firmato editoriali contro l'obiezione di coscienza dei medici nel caso dell'aborto.
Giubilini pubblica anche su Critica liberale, il mensile azionista diretto dal giornalista del Corriere della Sera Enzo Marzo e animato da Stefano Rodotà (ta-ta) e Gustavo Zagrebelsky, e di cui hanno fatto parte anche Norberto Bobbio, Alessandro Galante Garrone e Paolo Sylos Labini.
Insomma il solito club di intellettuali buoni per tutte le stagioni, che storicamente fanno il buono e il cattivo tempo in Italia. Quelli che ci spiegano cosa è male e cosa è bene, tipo ammazzare i neonati.
Una marmaglia priva di morale e intrisa di un relativismo etico disgustoso, cui non passa per la mente nemmeno per un attimo il contrario? Che se il feto è equiparabile al neonato, allora uccidere il feto è un omicidio tanto quanto uccidere il neonato...
Siamo ormai alla aperta e sfacciata rivendicazione di un'ideologia disumana che, disgraziatamente, ha anche origine in Italia, nella cosiddetta "bioetica laica" e nei curricula di nostri sinceri intellettuali democratici.
E' il crepuscolo disumano della civiltà occidentale, e anche un filosofo della scienza come Giulio Giorello afferma che "è evidente quali cupi scenari evochi una simile visione"
Ci stanno preparando un bel mondo.
http://informare.over-blog.it/2014/11/ci-stanno-preparando-un-bel-mondo-l-aborto-post-nascita.html
LA SOLITUDINE DEI NUMERI PRIMI... 360.000 aziende chiuse negli ultimi tre anni,
13 Novembre 2014, LA SOLITUDINE DEI NUMERI PRIMI... 360.000 aziende chiuse negli ultimi tre anni, 10 milioni di disoccupati, 400 suicidi gli ultimi otto mesi, 8 milioni di italiani sotto la soglia di povertà, 1.5 milioni di senza casa, 350.000 malati senza cure, 200.000 esodati senza fonte alcuna di reddito... E QUALCUNO PARLA ANCORA DI LUCE IN FONDO AL TUNNEL...
LA SOLITUDINE DEI NUMERI PRIMI... 360.000 aziende chiuse negli ultimi tre anni, 10 milioni di disoccupati, 400 suicidi gli ultimi otto mesi, 8 milioni di italiani sotto la soglia di povertà, 1.5 milioni di senza casa, 350.000 malati senza cure, 200.000 esodati senza fonte alcuna di reddito... E QUALCUNO PARLA ANCORA DI LUCE IN FONDO AL TUNNEL...
http://informare.over-blog.it/2014/11/la-solitudine-dei-numeri-primi-360-000-aziende-chiuse-negli-ultimi-tre-anni.html
Verso la bancarotta senza freni: PIL del terzo trimestre ancora in calo, 14 Novembre 2014, Verso la bancarotta senza freni: PIL del terzo trimestre ancora in calo, di Paolo Cardenà -Gonfiare ad arte previsioni di crescita per i prossimi anni (come è stato fatto negli ultimi DEF), in visione prospettica, rende il quadro di sostenibilità delle finanze pubbliche assai più roseo rispetto a quello che altrimenti sarebbe. Per il semplice fatto che, ampliare la base imponibile (maggiore PIL), ha come ovvia conseguenza anche un aumento delle entrate fiscali, determinando un miglioramento dei deficit, senza che ciò derivi da un inasprimento delle aliquote fiscali.
Una pratica come quella appena descritta e ritualmente posta in essere dai governi,contribuisce anche a determinare un maggior interesse nell'acquisto del debito italiano da parte degli investitori, che comunque sanno (o meglio dovrebbero sapere) che si tratta di previsioni di crescita del tutto irrealizzabili, o per meglio dire farlocche. Anche perché, se fosse lo stesso governo a disegnare un quadro di sostenibilità delle finanze pubbliche a tinte fosche (cioè più verosimile alla realtà), chi mai avrebbe interesse ad investire sul debito pubblico italiano, se non con un rendimento che incorpori anche un maggior premio di rischio?
Quindi, banchieri compiacenti, ancorché conoscano (o quantomeno lo sospettino) che i dati sulla crescita sono del tutto inverosimili, acquistano ugualmente il debito pubblico. Perché sanno che il governo, all'occorrenza e in caso di necessità, in virtù dell'autorità che ha di imporre tasse -nelle forme più fantasiose possibili, patrimoniali comprese- sarà sempre disponibile ad intermediare ricchezza (quella degli italiani, nello specifico)e ripagare il debito nei confronti degli investitori.
Ma siccome il Governo ben conosce che i dati sono del tutto dissociati dalla realtà e che le ipotesi sono irrealizzabili e destinate a naufragare aprendo buchi nel bilancio dello stato, allora anticipa gli eventi. Quindi vara manovre in modo che, quando ci si accorgerà del naufragio delle previsioni di crescita, tutto sarà già più o meno sotto controllo. Perché, è chiaro: le clausole di salvaguardia servono proprio a questo. Salvo ulteriori manovre e quindi altre tasse.
Tutto questo per dirvi che è uscito il dato sul PIL del terzo trimestre, diminuito dello 0,1%
rispetto al trimestre precedente e dello 0,4% rispetto allo stesso trimestre del 2013. Si stratta del diciannovesimo calo negli ultimi 27 trimestri. Una catastrofe, insomma.
http://informare.over-blog.it/2014/11/verso-la-bacarotta-senza-freni-pil-del-terzo-trimestre-ancora-in-calo.html
http://informare.over-blog.it/2014/11/giulio-buffo-io-la-penso-cosi-9.html
LA PROFEZIA DI OWELL...Stanno procedendo a tappe forzate per trasformare questo
15 Novembre 2014, LA PROFEZIA DI OWELL...Stanno procedendo a tappe forzate per trasformare questo povero mondo in un inferno, come disse un potente rabbino, e chiamarlo in nostro onore, Auschwitz. L'immoralità dilaga, ogni cosa è compromessa. E i partigiani vogliono essere commemorati? Ma commemorati di che? Sono loro che hanno combattuto per il trionfo del capitalismo, della massoneria, di quelle logge che rifiorivano il giorno stesso dell'arrivo degli alleati e di questa bella società nella quale siamo immersi. E i poveri contadini e operai comunisti che sparavano dai monti dell'appennino tosco-emiliano alle truppe tedesche in ritirata, che vanno cercando? Oggi i centri di salute mentale, praticamente ubicati ovunque sono lieti di curare i loro figli: dei poveri psicolabili. LA PROFEZIA DI OWELL...Stanno procedendo a tappe forzate per trasformare questo povero mondo in un inferno, come disse un potente rabbino, e chiamarlo in nostro onore, Auschwitz. L'immoralità dilaga, ogni cosa è compromessa. E i partigiani vogliono essere commemorati? Ma commemorati di che? Sono loro che hanno combattuto per il trionfo del capitalismo, della massoneria, di quelle logge che rifiorivano il giorno stesso dell'arrivo degli alleati e di questa bella società nella quale siamo immersi. E i poveri contadini e operai comunisti che sparavano dai monti dell'appennino tosco-emiliano alle truppe tedesche in ritirata, che vanno cercando? Oggi i centri di salute mentale, praticamente ubicati ovunque sono lieti di curare i loro figli: dei poveri psicolabili.
http://informare.over-blog.it/2014/11/la-profezia-di-owell-stanno-procedendo-a-tappe-forzate-per-trasformare-questo.html
Clandestini, che fare? 15 Novembre 2014, Clandestini, che fare? di Gianni Fraschetti, Come hanno dimostrato i respingimenti e i pattugliamenti congiunti con i libici portati avanti fino a che Gheddafi visse, quando uno Stato ha la volontà di combattere l'immigrazione clandestina, questa, lungi dall'essere come i soliti sicofanti vaneggiano un evento epocale che non puoi fermare, è invece azzerabile con poche semplici mosse.
Poi sappiamo tutti cosa è accaduto. I vari Sarkozy, che doveva nascondere i finanziamenti illegali libici, il premio Nobel abbronzato e altri interessati soggetti hanno rovesciato Gheddafi e distrutto lo stato nazionale libico e noi, da par nostro, non abbiamo fatto nulla per evitarlo, per colpa della cara salma venduta da decenni ai poteri stranieri e della debolezza intrinseca di Berlusconi che nei momenti topici, quando bisognava alzare il capo, l'ha sempre chinato. E da allora è stata la catastrofe. Adesso non è più possibile fare accordi con la Libia: non esiste più. Esistono bande che si combattono, lo stato centrale è andato totalmente in frantumi e i nostri rifornimenti di greggio (uno dei migliori, a basso tenore di zolfo) e di gas irrimediabilmente compromessi. E allora che si fa? La soluzione più veloce ed efficace sarebbe occupare direttamente i porti libici e i punti strategici della costa. Agli Usa la parola occupare piace, noi siamo l'ex potenza coloniale con rilevanti interessi diretti a grave rischio e quindi non sarebbe un problema, con l'assenso e la collaborazione di quel che rimane delle autorità centrali libiche (poca roba), magari vendendo la cosa come consiglieri militari e addestramento, così da far salvare loro le apparenze, oppure anche a brutto muso se dovessero fare troppo i sofisticati.
E dunque sbarcare lì, distruggere tutti i loro barconi, sgominare le loro organizzazioni criminali, occupare oleodotti, raffinerie e terminali di carico e pattugliare le coste. Con la creazione di uno o due grossi campi di identificazione, profilassi sanitaria e concessione dei visti di ingresso per il paese europeo prescelto (mica solo da noi...) e il conseguente ritorno dei respingimenti, da effettuare direttamente lì. Con tali condizioni laggiù, qui da noi si potrebbe iniziare anche a rimpatriare i clandestini, che questo sono, visto che solo 3.500 soggetti su 150.000 giunti quest'anno, hanno fatto domanda di asilo politico. Dunque gli altri 146.500 non sono né siriani, né marziani in fuga da guerra interplanetarie, ma, nella migliore ipotesi gente in cerca di fortuna, e nella peggiore in cerca di guai. Da rispedire da dove sono venuti.
In questo modo gli sbarchi si azzererebbero, i morti anche e riprenderemmo il controllo su risorse energetiche per noi indispensabili. I costi? L'Europa dovrebbe farsi carico di tutti i costi relaitivi, visto che noi ci metteremmo le vite dei nostri soldati. In una operazione che non sarebbe priva di rischi e di vittime. Questa è l'unica prospettiva possibile.
Una operazione neo-coloniale? Sotto certi aspetti sì, ma anche uccidere Gheddafi lo fu e non avemmo difficoltà a partecipare, con un tafazzismo drammatico e comico a un tempo. Questa almeno andrebbe nel nostro interesse e non solo, perché oltre a essere positiva per noi, e questo è quello che conta, sarebbe anche molto più efficace e umana per loro. Inumano è altro. Inumano è continuare a vendere a questi sciocchi infelici l'idea che qui li si aspetti a braccia aperte, quando invece nessuno, tranne Boldrini e quella confraternita di delinquenti riuniti nella Accoglienza Spa, li vuole. I fatti di Tor Sapienza sono solo i primi timidi bagliori degli incendi che stanno per illuminare a giorno le città italiana. Ospitiamo dunque questa gente in strutture sul territorio libico. Strutture ben fatte, pulite e organizzate. Non certo campi della disperazione, ma noi italiani queste cose le sappiamo fare, e anche bene. Sarebbe l'unica cosa sensata e intelligente da fare e quindi non abbiamo dubbi che non sarà fatta, soprattutto da un presidente del consiglio che ha paura persino di andare a visitare gli alluvionati, figuriamoci a intraprendere una missione militare di questa ampiezza, e da un diversamente ministro come Alfano, il peggior inquilino del Viminale del dopoguerra, uno che starebbe meglio dall'altra parte del Mediterraneo, a fare danni (a loro) col turbante in testa. Resta da dire un'ultima cosa. Nonostante i vaneggiamenti del papa gesuita, dei media, dei politici, dello stupido buonismo dilagante e di tutto l'interessato mondo dell'accoglienza (a pagamento), che non è assolutamente condiviso dalla maggioranza degli italiani, non abbiamo alcun obbligo morale e materiale verso queste persone. Nessuno li ha invitati e se affogano, comunque, la responsabilità è loro. E le cose vanno dette come stanno, pur nella loro crudezza. L'idea poi di chiedere scusa, come fatto da quel pover'uomo che definimmo premier, fu così demenziale da non essere nemmeno analizzabile: scusa di che? A nome di chi? L'unico obbligo morale e materiale che abbiamo in questo momento è difendere quel frammento che resta di vivibiltà in Italia e non accellerare la corsa verso il nostro disfacimento, allontanando da noi l'ombra sinistra delle macellaie simbolo di quest'epoca tormentata: le "tecniche", quei micidiali pick up armati che fanno furore ovunque ci si scanna. Ovviamente non avverrà nulla di quanto auspico, con questa classe dirigente è follia solo sperarlo. E allora? Qualche giorno fa ho scommesso con un amico che entro la prossima estate vedremo comparire le milizie di quartiere, a difesa della nostra gente ormai abbandonata dalle istituzioni. Pensate che esagero? Gli italiani sono sotto shock per gli effetti della crisi e già abbondantemente oltre il limite di sopportazione. Importare e innestare a forza nelle nostre comunità doloranti migliaia di clandestini senza alcuna qualità e utilità, portatori di potenziali rischi che è anche inutile enumerare, di enormi tensioni e pronti solo a sfruttare il nostro stato sociale è il modo migliore per arrivare anche noi al capolinea. Alle "tecniche". E anche alla svelta. Spero di sbagliarmi, ma io la penso così.
http://informare.over-blog.it/2014/11/clandestini-che-fare.html
Search results for: "Saudi arabia"
39 results found https://www.worldwatchmonitor.org/search/?q=Saudi%20arabia&k=1
 Gender-based violence 'wielded mercilessly' in Muslim countries
 Published: June 13, 2013 by Hélène Fisher
 The conclusion of a new report by the US Hudson Institute researcher Lela Gilbert is clear and ...
 Two Indian Christians Languish in Saudi Prison
 Published: March 28, 2011 by Special
 Friends and family of two Indian Christians arrested after a prayer meeting in Saudi Arabia in ...
 Authorities Release Christian Blogger
 Published: April 16, 2009
 LOS ANGELES, April 16 In a surprise move, a Saudi Christian arrested in January for describing his ...
 Authorities Release Christian Blogger
 Published: April 16, 2009
 In a surprise move, a Saudi Christian arrested in January for describing his conversion from Islam ...
 Pastor Flees Death Threats
 Published: January 30, 2009
 LOS ANGELES, January 30 A prominent foreign pastor in Saudi Arabia has fled Riyadh after a member of ...
 Pastor Flees Death Threats
 Published: January 30, 2009
 A prominent foreign pastor in Saudi Arabia has fled Riyadh after a member of the mutawwa'in, or ...
 Authorities Arrest Christian Convert
 PubLished: January 28, 2009
 LOS ANGELES, January 28 Five months after the daughter of a member of Saudi Arabia's religious ...
 Authorities Arrest Christian Convert
 Published: January 28, 2009
 Five months after the daughter of a member of Saudi Arabia's religious police was killed for writing ...
 Four African Christians Deported
 Published: August 25, 2006
 August 25 Saudi Arabia deported four East African Christians last month after they were detained ...
 Police Arrest Four East African Christians
 Published: June 15, 2006
 June 15 (Compass Direct) – Ten Saudi Arabian police armed with wooden clubs raided a private ...
https://www.worldwatchmonitor.org/search/?q=Saudi%20arabia&k=1
Jordan deports American pastor, assistant's eviction pending, Published: November 14, 2014, Grace Church in Amman, JordanGrace Church in Amman, Jordan, World Watch Monitor, The Jordanian government without explanation jailed and deported an American pastor who has lived there for 16 years. Jody Miller, pastor of Grace Church in Amman, was deported back to the United States on Nov. 6. His wife remains in Jordan. He is appealing the decision to the Jordanian Royal Court. Miller was called in to the GID, Jordan's General Intelligence Department, for an interview with security officials on Nov. 4. According to his account, no interview took place. He sat for several hours, then officials came and handcuffed and blindfolded him, taking him to a jail cell. Two days later he was deported from Jordan at his own expense. Security officials are about to deport his assistant pastor, an Egyptian Christian named Maged. On Sunday, Nov. 9, Maged's passport was taken by GID officials, who ordered him to report to the Intelligence Department on Nov. 13. After Maged reported to the Capitol Police Station in central Amman, church members confirmed to Miller that he was being held there as of Friday, Nov. 14. Intelligence officials would not allow him a visit or a message but stated he would be deported Saturday night or Sunday.
Officials said they will send him overland to Aqaba, a coastal city situated at the northeastern tip of the Red Sea. Maged then will be sent by ship back to Egypt.
"Their campaign is clearly seeking to close the church," Miller told World Watch Monitor.
Grace Church has provided humanitarian aid for the flood of Iraqi and Syrian refugees fleeing the Islamic State, also known as ISIS. Approximately 620,000 Syrian refugees and 30,000 Iraqis currently reside in Jordan.
King Abdullah II of Jordan, who has made the continued presence of non-Muslim religions in the Middle East a talking point in recent years, has also welcomed Iraq's Christians. Thousands fled Mosul in July when the Sunni militant group gave them the choice of conversion, paying a tax, or death.
Miller said his church spent more than $100,000 in aid last year for refugees. They gave them food, blankets, and mattresses. It currently assists 150 families a month.
Grace has provided refugee relief since 1995, but its efforts have increased since the Syrian civil war began in 2011, causing thousands to flee to Jordan.
But the pastor believes that his work among Christians and Muslims alike raised the ire of some government officials. They noticed that up to 75 Muslims attended Grace Church's Sunday services, over one-quarter of those in attendance. Church leaders say they do not target Muslims but serve all in need, regardless of religion.
No Jordanian law prohibits evangelicals from practicing their faith, but traditional interpretations of Islam prohibit apostasy, or leaving the faith.
"I wasn't the most popular person for many years, but with the current [ISIS] crisis maybe they felt more bold in making this move," Miller said.
GID officials appear to have set up the pastor for deportation. In September two intelligence officers came to Grace Church and told him they would offer their protection from fundamentalist Muslims. On the way out, one asked if he could take an Arabic Bible.
On Oct. 23 Miller got a call from the U.S. Embassy, informing him that the Jordanian Intelligence Department filed a complaint against him for distributing Bibles and threatening the Islamic country's "national unity." He was then called in for his meeting, handcuffed, and led to a jail cell.
"At the jail they immediately asked, 'Where is your passport? Do you have money for plane tickets?'"
Miller believes that they will continue to arrest and deport members of Grace Church until it shuts down.
A retired Jordanian official with ties to the Royal Court told World Watch Monitor that the reason for Miller's deportation was likely that he ignored the sensitivities of Muslims by preaching to them.
"Miller did not play by the rules there. It is a delicate situation. We need to play by the rules even if we cater [to] refugees from Iraq and Syria," said the former Minister of the Royal Court.
A Jordanian church leader who spoke with World Watch Monitor said the government deported Miller in a clumsy attempt to protect him. Jordan's security apparatus has cracked down on its homegrown militants and radical Islamists Located in downtown Amman, Grace Church is known to any would-be terrorists.
"Their desire is to protect him, but they could have done it in a much better fashion," he said. "They could say, 'Your life is in danger, please leave,' not just arrest him and treat him like a criminal. This is not the Jordan we know."
The Jordanian church leader also suggested that the decision to deport Miller came from high up within the Jordanian military structure. A lone lieutenant with a strong Muslim background could not have made the call to deport a foreigner on his own, he said.
Jordan's eviction of Miller resembles a similar incident in 2007, when the government deported 27 foreign evangelical missionaries, seminary students, pastors, and teachers. The forcibly evicted Christians said intelligence officers questioned them about evangelizing Muslims.
In 2003 Amal Bijani, the Arab pastor of Grace Church who preceded Miller, was also arrested. He was deported before the beginning of America's invasion of Iraq. Sources told World Watch Monitor that Jordan's intelligence service likely did this when they thought the international media and human rights watchdogs were too distracted to notice.
Although long hailed as a model for tolerance in the Middle East, Jordan's government has faced pressure from three sources for the last year: the strain of hosting a million Iraqi and Syrian refugees, turmoil in surrounding nations caused by ISIS, and radical Islam within the nation. Approximately 2,000 Jordanians have fought in Syria for Islamic militant groups, according to the London-based International Center for the Study of Radicalization.
In June, King Abdullah amended a tough anti-terror law to criminalize open activity or recruitment for ISIS. Under the amendment, dissidents and Islamists alike have been arrested without charges.
QUESTA è LA PROVA, CHE, LA GIORDANIA MENTE, QUANDO MILLANTA, DI AVERE LA LIBERTà DI RELIGIONE.. IN REALTà, è UNA TRUFFA, UN FUMO NELGI OCCHI, PERCHé LE CONVERSIONI SONO PERMESSE, SOLTANTO IN FAVORE DELL'ISLAM, GIORDANIA, INFATTI, HA IL DELITTO DI APOSTASIA, ED IL MUSULMANO, CHE DIVENTA CRISTIANO, PERDE MOGLIE E FIGLI! QUESTA DELLA GIORDANIA è UN HOLLYWOOD ISLAMICO LEGA ARABA, PER INGANNARE IL MONDO.. QUESTA è LA VERITà: IN ONU SHARIAH SONO UN SOLO COMPLOTTO, CONTRO, ISRAELE E CONTRO TUTTO IL GENERE UMANO! Jordan deporta americano pastore, sfratto dell'assistente in attesa di pubblicazione: 14 novembre 2014, Grace Church in Amman, JordanGrace Chiesa in Amman, Jordan, Monitor di orologio mondiale, il governo giordano senza spiegazione incarcerati e deportati un pastore americano che ha vissuto per 16 anni. Jody Miller, pastore della Grace Church in Amman, fu deportato agli Stati Uniti il 6 novembre. La moglie rimane in Jordan. Egli è attraente la decisione alla corte reale Giordana. Miller è stato chiamato a GID, reparto di intelligenza generale di Jordan, per un colloquio con i funzionari di sicurezza il 4 novembre. Secondo il suo racconto, nessuna intervista ha avuto luogo. Si sedette per diverse ore, poi funzionari è venuto e ammanettato e bendato lui, prendendolo per una cella di prigione. Due giorni dopo fu deportato da Jordan a proprie spese. Funzionari di sicurezza stanno per deportare suo viceparroco, un egiziano cristiano denominato Matteucci. Domenica, 9 novembre, passaporto di Matteucci è stata presa da funzionari GID, che gli ordinò di riferire al reparto Intelligence 13 novembre. Dopo Maged segnalato per la stazione di polizia di Capitol in Amman centrale, i membri della Chiesa ha confermato a Miller che egli è stato tenuto là a partire da venerdì 14 novembre. Funzionari di intelligence non consentirebbe lui una visita o un messaggio, ma affermò che lui avrebbe deportato sabato sera o domenica.
Funzionari hanno detto che lo manderò via terra a Aqaba, una città costiera situata sulla punta nord-orientale del Mar Rosso. Matteucci poi saranno inviata via nave indietro verso l'Egitto.
"La loro campagna è chiaramente cercando di chiudere la Chiesa," Miller ha detto Monitor orologio mondiale.
Grace Church ha fornito aiuti umanitari per l'alluvione di iracheni e siriani rifugiati che fuggono lo stato islamico, noto anche come ISIS. Circa 620.000 rifugiati siriani e 30.000 iracheni attualmente risiedono in Jordan.
Re Abdullah II di Jordan, che ha reso la presenza continuata delle religioni non-musulmani in Medio Oriente un punto di parlare in questi ultimi anni, ha anche accolto i cristiani dell'Iraq. Migliaia fuggita Mossul in luglio quando il gruppo militante Sunnito ha dato loro la scelta della conversione, pagando una tassa, o morte.
Miller ha detto la che sua chiesa ha speso più di $100.000 in aiuto l'anno scorso per i rifugiati. Li hanno dato cibo, coperte e materassi. Assiste attualmente 150 famiglie un mese.
Grazia ha fornito il rilievo del rifugiato dal 1995, ma gli sforzi sono aumentati dal siriana guerra civile iniziato nel 2011, causando migliaia di fuggire a Jordan.
Ma il pastore crede che il suo lavoro tra cristiani e musulmani sollevato le ire di alcuni funzionari di governo. Hanno notato fino a 75 musulmani hanno partecipati domenica di Grace Church servizi che, oltre un quarto di quelli presenti. I dirigenti della chiesa dicono di destinazione non musulmani, ma servire tutti in necessità, indipendentemente dalla religione.
Nessuna legge Giordana proibisce evangelici di praticare la loro fede, ma tradizionali interpretazioni dell'Islam vietano l'apostasia, o lasciando la fede.
"Non ero la persona più popolare per molti anni, ma con l'attuale crisi [Iside] forse si sentivano più audace nel fare questa mossa," Miller ha detto.
Funzionari GID sembrano avere istituito il pastore per la deportazione. In settembre due funzionari dell'intelligence è venuto a Grace Church e gli disse che avrebbe offerto loro protezione da fondamentalisti islamici. Sulla via d'uscita, uno ha chiesto se poteva dare una Bibbia in arabo.
Il 23 ottobre Miller ha chiamato l'ambasciata degli Stati Uniti, informandolo che il dipartimento di intelligenza Jordanian ha presentato una denuncia contro di lui per distribuire Bibbie e minacciando il di paese islamico "unità nazionale." Egli poi era chiamato suo incontro, ammanettato e portato ad una cella di prigione.
"Presso il carcere hanno immediatamente chiesto, ' dove è il vostro passaporto? Voi avete il denaro per i biglietti aerei?'"
Miller ritiene che essi continueranno ad arrestare e deportare i membri di Grace Church finché non si spegne.
Un funzionario Jordanian pensionato con legami con la corte reale ha detto Monitor orologio mondiale che la ragione per la deportazione di Miller era probabile che ha ignorato la sensibilità dei musulmani di predicazione a loro.
"Miller non ha giocato dalle regole lì. È una situazione delicata. Abbiamo bisogno di giocare secondo le regole, anche se ci rivolgiamo [a] i rifugiati dall'Iraq e Siria,"ha detto l'ex ministro della corte reale.
Un capo della Chiesa Giordano che ha parlato con Monitor orologio mondiale ha detto che il governo deportati Miller in un goffo tentativo di proteggerlo. Apparato di sicurezza di Jordan ha represso su suoi militanti nostrane e islamisti radicali situato nel centro di Amman, Grace Church è noto a qualsiasi aspiranti terroristi.
"Loro desiderio è quello di proteggere lui, ma avrebbe potuto fare in maniera molto migliore," ha detto. "Si potrebbe dire, 'la tua vita è in pericolo, per favore lascia,' non appena lo arrestano e lo trattano come un criminale. Questo non è il Jordan sappiamo."
Il capo della Chiesa Giordano ha anche suggerito che la decisione di deportare Miller è venuto dall'alto all'interno della struttura militare Jordanian. Un tenente solitario con un forte background musulmano non avrebbe potuto fare la chiamata di espellere uno straniero sul suo, https://www.worldwatchmonitor.org/2014/11/article_3476855.html/